Diretta Inter - Sampdoria, risultati live della Coppa Italia

Inter
2 0
Sampdoria
Inter: (4-2-3-1): 30 Carrizo; 33 D'Ambrosio, 6 Andreolli, 5 Juan Jesus, 22 Dodò; 18 Medel, 17 Kuzmanovic; 91 Shaqiri (Bonazzoli), 10 Kovacic, 11 Podolski; 9 Icardi.
Sampdoria: (4-3-1-2): 33 Romero; 86 Cacciatore (Silvestre), 28 Gastaldello, 5 Romagnoli, 32 Marchionni; 21 Soriano (Duncan), 10 Krsticic, 22 Rizzo (De Silvestri); 77 Wszolek; 27 Djordjevic, 9 Okaka.
SCORE: 71' SHAQIRI, 88' ICARDI
ARBITRO: Tagliavento Assistenti: Preti, Posado IV uomo: Massa Ammoniti: Andreolli, Wszolek, Cacciatore, Romagnoli, Shaqiri, Gastaldello. Espulsi: Kristicic, Wszolek.
NOTE: Dallo Stadio San Siro di Milan, Ottavi di Finale della Tim Cup 2014/2015. Romero para un rigore ad Icardi.

23.00 - Per questa sera è tutto. Buona notte da Vincenzo Esposito e da Vavel Italia. Sempre su vavel.com domani sera live la diretta di Napoli - Udinese.

22.58 - Questo invece il gol di Icardi: 

22.55 - Shaqiri ed Icardi decidono il match. L'Inter si qualifica quindi per i quarti di finale della Tim Cup 2014/2015, dove incontrerà la vincente del match di domani sera, Napoli - Udinese.

22.53 - Questo invece il gol dell'attaccante svizzero: 

L'esultanza dei nerazzurri al gol di Shaqiri

Tagliavento fischia la fine del match. Non c'è stato recupero. 
E' 2-0 per l'Inter, che vince meritatamente, ma con la doppia superiorità numerica.

Ma che errore di De Silvestri. Ingenuità pazzesca del terzino destro, che effettua un retropassaggio suicida. Icardi intercetta la sfera anticipando Romero e deposita la palla in rete. 

88'- ICARDI!!!! ICARDIIIIIIIII! 2-0

85'- Podolski prova il tiro dal limite, palla altissima.

82'- Buona prestazione di Okaka, che ha cercato di riguadagnare la fiducia di Mihajlovic. 

79'- Mancini concede la standing ovation a Shaqiri! Al suo posto entra il giovane Bonazzoli.

78'- Ammonito anche Gastaldello. Sta perdendo la testa la Samp.

77'- Che ingenuità di Wszolek che stende Kuzmanovic. Entrata senza senso del giocatore blucerchiato che si becca il secondo giallo e lascia i suoi in 9!

75'- Tagliavento fischia un fallo di Duncan su Juan Jesus. Fischio alquanto generoso. 

Finalmente l'Inter è riuscita a sfruttare la superiorità numerica. Bellissima sponda di Icardi che liber Shaqiri tutto solo davanti a Romero, per l'attaccante svizzero è un gioco da ragazzi superare il portiere argentino e portare in vantaggio in nerazzurri.

71'- SHAQIRIIIIIIIIIIII!! SHAQIRIIIIIIIIIIII!! GOL ALL'ESORDIO PER LUI!!!! INTER - SAMP 1-0

70'- Chance per la Samp! Sugli sviluppi di un calcio piazzato, Okaka mette la palla in area, Gastaldello anticipa tutti, ma il suo tiro è troppo lento per impensierire Carizzo.

68'- De Silvestri prende il posto di Rizzo. Marchionni è costretto a stringere i denti.

67'- Partita nera per la Samp. Marchionni e Rizzo chiedono il cambio, ma resta soltanto una sostituzione a Mihajlovic. Si scalda De Silvestri.

65'- Tiro da dimenticare di Shaqiri. Iniziano a fischiare i tifosi nerazzurri.

63'- Forcing dell'Inter. Ancora Silvestre salva i suoi anticipando Icardi, il pallone finisce sui piedi dell'attacante svizzero, che si lascia cadere e si becca il giallo per simulazione.

62'- Un imperioso Juan Jesus ferma Djordjevic.

60' - Shaqiri va via sulla destra, salta Romagnoli con un dribblign secco e viene steso dal difensore blucerchiato. Giallo per lui.

Dodò chiede il cambio alla panchina, ma un Mancini impietoso gli chiede di stringere i denti.

58'- Aumenta la pressione nerazzurra. E' ancora Kovacic a provarsi, questa volta dal limite. Tiro alto del centrocampista interista.

56'- Occasione per Kovacic!!! Tiro in acrobazia del centrocampista croato deviato in corner da Silvestre. Provvidenziale la deviazione del difensore argentino.

Rizzo punta il terzino sinistro nerazzurro, lo salta e crossa al centro per Okaka, che non riesce a colpire bene il pallone.

55'- Dodò rientra in campo, ma sembra ancora dolorante.

54'- Marchionni batte il corner, il pallone sbuca al limite verso Duncan che prova il tiro di prima: palla alta sopra la traversa.

Resta a terra Dodò. Il ginocchio del terzino sinistro brasiliano sembra aver fatto un brutto movimento.

53'- La Samp riesce a farsi vedere nella metà campo interista e guadagna un calcio d'angolo. 

51'- Podolski arriva sul fondo e mette un cross al centro, ma Gastaldello anticipa Icardi e butta il pallone in fallo laterale.

49'- Passano i minuti ma i nerazzurri non riescono ad impensierire la difesa blucerchiata. Serve qualche cambio ai padroni di casa per cambiare marcia.

46'- Ci prova subito Icardi. Tiro alto sopra la traversa.

22.06 - Tagliavento dà il via al secondo tempo!

22.05 - Squadre im campo. Nessun cambio nell'Inter, mentre della Samp entra Duncan per Soriano.

22.00 - Nonostante la superiorità numerica, l'Inter ha difficoltà a trovare la via del gol. Difficile esordio per Shaqiri, che fa ancora difficioltà ad inserirsi nel gioco nerazzurro. Podolski inesistente.

Ecco il rigore guadagnato da Dodò e parato da Romero: 

21.52 - Partita accattivante a San Siro. L'Inter in superiorità numeri per l'espulsione di Kristicic, va due volte vicina al vantaggio. Prima è Kovacic a farsi ipnotizzare da Romero, poi al 37° minuto Tagliavento fischia un rigore per i nerazzurri: Icardi va sul dischetto, ma Romero è ancora una volta strepitoso, ed in tuffo devia il tiro dell'attaccante argentino, fissando il risultato sullo 0-0. Partita difficile per la Samp, che in dieci prova a resistere.

21.49 - Tagliavento fischia la fine del primo tempo. 0-0 a San Siro tra Inter e Samp.

Sono 2 i minuti di recupero! Silvestre sostituisce l'infortunato Cacciatore.

44'- Ancora Romero! Shaqiri prova il colpo di testa, ma il portiere argentino è attento e devia in corner. Sugli sviluppi del corner Podolski abbatte Marchionni!

42'- Ammonito anche Podolski per un fallo su Cacciatore.

39'- Esulta anche il presidente Ferrero in tribuna. Bellissima parata di Romero, che si distende in tuffo. Ma Icardi poteva sicuramente fare qualcosa in più. 

37'- ROMEROOOOOO!! CHE PARATA DI ROMERO!! IL PORTIERE ARGENTINO NEGA LA GIOIA DEL GOL AD ICARDI!

36'- Rigore per l'Inter!!!! Dodò arriva sul fondo, salta Wszolek, che ingenuamente stende il terzino brasiliano!

33'- Soriano stende D'Ambrosio. Ma che difficoltà per i nerazzurri.

31'- Che errore di Shaqiri!!! Tutto solo verso la porta sbaglia lo stop e concede il tempo del tackle a Romagnoli.

28'- Corner per l'Inter. Romero anticipa tutti e fa ripartire la Samp. 

25'- Nonostante la superiorità numerica, l'Inter fatica a trovare l'azione vincente. Podolski e Shaqiri ancora troppo avulsi dal gioco.

23'- Ennesimo fallo di Andreolli che si becca il giallo.

20'- Ci prova Okaka dal limite, ma Carizzo è attento e blocca in tuffo.

Poteva starci il rosso al centrocampista serbo, anche se Icardi aveva sbagliato lo stop e non c'erano gli estermi per la chiara occasione da gol.

18'- Dopo il rosso a Kristicic si fa dura per la Samp, che non riesce a ribattere ai padroni di casa.

15'- Cosa sbaglia Kovacic!! Ruba palla a centrocampo e si invola verso la porta, ma si lacia ipnotizzare da Romero!

13'- Ci prova Shaqiri, ma Romero è attento e devia in corner.

11'- Punizione da buona posizione per la Samp. Batte Soriano, ma l'Inter recupera palla e riparte in velocità. Palla lunga per Icardi, che sbaglia lo stop ma si scontra con Kristicic. Tagliavento tentenna, ma dopo esser stato avvisato dal guardalinee espelle il gicoatore serbo.

9'- Match godibile ed equilibrato, giocato ad alti ritmi.

7'- Ci prova Shaqiri dai 25 metri, tiro deviato in corner.

6'- Semina il panico Shaqiri sulla trequarti blucerchiata, e Cacciatore è costretto a stenderlo. 

4'- Prova a farsi vedere in avanti la Samp con Djordjevic, che però sbaglia il passaggio verso Rizzo. Riparte l'Inter.

2'- Rischia Romagnoli con un retropassaggio vero Romero, che riesce a sventare la minaccia.

21.02 - Tagliavento fischia l'inizio del match! Primo pallone giocato dalla Samp che prova subito a spingersi in avanti.

20.59 - Squadre che fanno il loro ingresso in campo aglo ordini del signor Tagliavento.

20.55 - Mancano soltanto 5 minuti all'inizio di questo scoppiettante ottavo di finale. La vincente di Inter - Sampdoria, affronterà la vincente del match di domani sera, Napoli - Udinese.

20.50 - Esordio dal primo minuto per Shaqiri, ultimo acquisto in casa Inter.

20.45 - Squadre ancora in campo per il riscaldamento. Intanto va via via riempiendosi San Siro, anche se si prospetta uno stadio semivuoto.

20.40 - La sfida nella sfida, Mancini contro Mihajlovic. Amici-nemici contro questa sera. Due personaggi legati dal destino, che si sfidano, questa la loro storia:  i due sono stati compagni della Sampdoria dal 1994 al 1997, compagni nella Lazio dal 1998 al 2000, allenatore e giocatore nella Lazio dal 2002 al 2004, quindi all’Inter e infine - dal 2006 al 2008 - Mancini primo allenatore e Miha vice. 

20.30 - La notizia della giornata è la sospensione a tempo indeterminato di Osvaldo da parte dell'Inter. L'attaccante italo-argentino nelle ultime 48 ore aveva fatto perdere le sue tracce: non si era allenato e non aveva avvertito nessuno. 

20.25 - Sinisa Mihajlovic stravolge la sua formazione e manda in campo Djordjevic e Wszolek alle spalle di Okaka. In difesa spazio a Cacciatore ed al giovane Marchionni sulle fasce, mentre a centrocampo ci sono Rizzo, Kristicic e Soriano. Tra i pali torna Romero.

20.20 - Questa invece la formazione della Sampdoria

(4-3-1-2): 33 Romero; 86 Cacciatore, 28 Gastaldello, 5 Romagnoli, 32 Marchionni; 21 Soriano, 10 Krsticic, 22 Rizzo; 77 Wszolek; 27 Djordjevic, 9 Okaka.

20.18 - Nessuna sorpresa nella formazione nerazzurra. Confermate tutte le previsioni della vigilia, con l'esordio dal primo minuto di Shaqiri, che insieme a Kovacic e Podolski supporterà l'unica punta Icardi. In difesa si rivede Dodò, mentre tra i pali c'è Carizzo.

20.15 - Ci siamo, annunciate le formazioni a San Siro. Partiamo da padroni di casa: ecco gli 11 scelti da Roberto Mancini:

Inter - (4-2-3-1): 30 Carrizo; 33 D'Ambrosio, 6 Andreolli, 5 Juan Jesus, 22 Dodò; 18 Medel, 17 Kuzmanovic; 91 Shaqiri, 10 Kovacic, 11 Podolski; 9 Icardi.

20.10 - Buonasera e benvenuti alla diretta scritta live e di Inter - Sampdoria, incontro valido per gli ottavi di finale della Tim Cup 2014/2015. Dopo la sofferta vittoria della Roma ai supplementari tra le proteste di Sarri e dell'Empoli, un'altra serata dedicata alla Coppa nazionale. L'Inter chiude il mercoledì aperto da Fiorentina e Atalanta, in attesa del Napoli, impegnato domani sera contro l'Udinese. Già cinque le squadre con in tasca il pass per i quarti: oltre alla Roma di cui si è detto, Parma, Juventus, Lazio e Milan. 

Inter e Sampdoria arrivano all'appuntamento di questa sera su onde emotive differenti. L'Inter è reduce dal pari di Empoli, uno 0-0 che ha lasciato l'amaro in bocca per quanto visto nei 90 minuti di gioco. Una squadra in evidente affanno fisico e in difficoltà quando chiamata a costruire un'azione manovrata. Visione opposta sul fronte blucerchiato. Il successo del Tardini spinge in alto la Sampdoria, proiettando l'undici di Mihajlovic in piena lotta per il terzo posto. Con tanti organici in difficoltà e un mercato al rialzo, senza l'incubo delle Coppe Europee nel mezzo della settimana, è lecito sognare in grande.

Mancini e Mihajlovic - questa sera non presente in panchina per squalifica - studiano qualche attenta variazione rispetto all'undici presentato nella giornata conclusiva del girone d'andata.

In casa Inter, debutto dal primo minuto per Shaqiri e rientro per Kovacic. Lo svizzero rileva il dolorante Palacio - l'argentino non può sopportare, visti i fastidi alla caviglia, gare ravvicinate - mentre il croato, fuori a sorpresa a Empoli, si prende la trequarti, sostituendo un opaco Hernanes. Nel reparto arretrato, turno di riposo per Vidic, con Andreolli gioca Juan, squalificato in A. A sinistra Dodò, mentre nel mezzo si rivede Kuzmanovic. 

Novità anche nella Sampdoria. Non solo Okaka, dopo il diverbio, è convocato, ma parte dal primo minuto. Dopo le recenti uscite con Bergessio titolare, Miha rilancia l'attaccante in odore di trasferimento a giugno e mette a supporto dell'unica punta Eder e Wszolek. I maggiori cambi in mediana. Non ci sono Soriano e Obiang, dal primo minuto Rizzo e Krsticic, con Duncan, esploso nella primavera nerazzurra. In difesa Gastaldello, pressato dal Bologna, tra i pali Romero. 

Live Inter - Samp, diretta Coppa Italia

Si è accennato al mercato. Inter e Sampdoria sono protagoniste di diverse trattative. Muriel è ormai della Samp e già si è presentato a Bogliasco, dopo i problemi legati alle visite mediche. Più lungo il discorso Eto'o. L'Everton ha al momento bloccato l'affare, prendendosi tempo prima del via libera. L'Inter, invece, dopo il doppio colpo Shaqiri - Podolski guarda al centrocampo. Offerta ufficiale all'Atletico - prestito, con diritto di riscatto - per Suarez, senza dimenticare la candidatura di Lucas Leiva.

Tornando all'incontro di questa sera, in conferenza stampa il tecnico nerazzurro ha palesato interesse per un trofeo che spesso si tende a dimenticare, utilizzando il teatro di Coppa Italia come semplice vetrina per giocatori non utilizzati in campionato o in Europa. Queste le parole di Mancini alla vigilia: "La Coppa Italia è sempre un trofeo e se si può provare a vincere è sempre meglio. La coppa all'inizio è un po' snobbata, ci sono competizioni più importanti. Ma alla fine è sempre un trofeo e bisogna giocarsela. Turnover? Si gioca di mercoledì e c'è tempo per recuperare le forze, poi presto inizierà l'Europa League. Meglio che i giocatori si abituino a giocare tre partite alla settimana. A parte Empoli dove non abbiamo fatto una grande prestazione, noi possiamo essere abbastanza contenti per i miglioramenti dell'ultimo mese. Una partita brutta ci può stare una volta ogni tanto, ma non deve abbatterci o farci pensare che abbiamo fatto passi indietro. Empoli è un campo ostico per tutti, ma conta essere consapevoli di non essere stati bravi, con umiltà. A Torino e contro il Genoa è stato riportato l'entusiasmo: dopo Empoli il tifoso non deve abbattersi, 19 partite sono tantissime e nei momenti difficili bisogna pensare alle cose positive. Non aver perso in una partita che si poteva perdere è importante, è positivo essere rimasti compatti"

Diretta Inter - Sampdoria

Inter - Sampdoria è anche la storia di Mancini e Mihajlovic. Grandi amici i due tecnici, calcisticamente vicini in passato. Mancini ha allenato Mihajlovic alla Lazio e poi all'Inter, prima che Sinisa diventasse il suo secondo in nerazzurro. Sul finire degli anni 90 i due hanno poi calcato insieme il campo, con la maglia della Lazio. 

Quella di domani sarà la sfida numero 128 tra Inter e Sampdoria e il bilancio complessivo sorride senza dubbio ai colori nerazzurri. Nei 127 precedenti l’Inter è uscita vittoriosa in ben 66 occasioni a fronte di 41 pareggi e solo 20 sconfitte. Bilancio ancora più positivo se andiamo ad analizzare le sfide disputate in casa dell’Inter, dove in 63 precedenti la Sampdoria è uscita sconfitta in ben 37 occasioni, portando a casa l’intera posta in palio solo 7 volte.

Anche l’ultimo precedente in Tim Cup al Giuseppe Meazza fu una sconfitta per la Sampdoria, ma una sconfitta dolce: era la semifinale di ritorno della stagione 2008/09 e la vittoria per 1-0 (rete di Ibrahimovic) non bastò all’Inter per rimontare il disastro della semifinale di andata al Giuseppe Ferraris, dove l’Inter di Mourinho andò incontro a una delle peggiori sconfitte nel biennio d’oro col portoghese in panchina, travolta 3-0 dalla rete di Cassano e dalla doppietta di Pazzini. Era la Sampdoria di Walter Mazzarri che si conquistò così il biglietto per la finalissima di Roma, dove venne però sconfitta ai calci di rigore dalla Lazio.

Diretta Inter - Sampdoria, live Coppa Italia

FC Internazionale Milano