Verso Inter - Torino, le scelte di Mancini

Diversi cambi rispetto all'undici di Coppa nell'Inter che si appresta al rientro in campionato. Qualche dubbio per il tecnico, Shaqiri punta alla riconferma.

L'Inter, archiviata la vittoria di Coppa contro la Sampdoria, torna a concentrarsi sul campionato e il week-end propone la prima tappa di ritorno, con i nerazzurri in campo a San Siro con il Torino di Ventura. Mancini studia l'undici da opporre ai granata, valutando la condizione di diversi effettivi. Assenze sicure quella di Medel, squalificato, e Jonathan, ancora out per problemi fisici. A loro si aggiungono Nagatomo, impegnato in Coppa d'Asia, e Juan, alle prese con le ultime due giornate di stop. 

In bilico Ranocchia. Il ginocchio del capitano migliora e l'infortunio di lieve entità patito a Empoli è alle spalle. A Mancini il compito di decidere per la chiamata o meno dell'azzurro. In ogni caso, al centro sicura la coppia, ormai affiatata, Vidic - Andreolli. Il serbo ha riposato con i blucerchiati, mentre l'ex Chievo ha convinto ancora una volta, limitando la fisicità di Okaka. 

In mezzo, senza Medel, manca un importante schermo a protezione della retroguardia. Guarin si riprende la maglia da titolare e al suo fianco si candida Kuzmanovic, equilibratore in una squadra prettamente offensiva. Più rischioso azzardare Kovacic o Hernanes. Il Profeta punta invece a togliere il posto a Podolski, sempre impiegato dal Mancio. Sulla trequarti conferma per Kovacic, mentre il ballottaggio è sul lato sinistro del tridente alle spalle di Icardi. Palacio, pur non al meglio, vuol scendere in campo, ma Shaqiri, in Coppa, si è già preso scena e pubblico. A Mancini la scelta. 

FC Internazionale Milano