Diretta Sassuolo - Inter, risultato live della Serie A

Sassuolo
3 1
Inter
Sassuolo : (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Terranova, Longhi (Gazzola); Brighi, Magnanelli, Missiroli (Antei); Berardi, Zaza, Sansone
Inter : (4-2-3-1): Handanovic; Donkor, Vidic (Brozovic), Ranocchia, Dodò; Guarin, Medel; Shaqiri, Kovacic, Palacio (Puscas); Podolski (Icardi).
SCORE: 17' ZAZA, 30' Sansone, 84' ICARDI, BERARDI (r)
ARBITRO: P. Valeri. Ammoniti: Missiroli, Zaza, Ranocchia, Vidic, Donkor, Icardi, Sansone, Berardi, Medel. Espulsi: Sansone, Donkor.
NOTE: Dal Mapei Stadium di Reggio Emilia, 21^Giornata della Serie A Tim.

Per Sassuolo - Inter è tutto. Buona domenica da Vincenzo Esposito e da Vavel Italia. A seguire il live di Udinese - Juventus!
E' tornata la Pazza Inter? 

Il Sassuolo raggiunge quota 28 punti, superando proprio l'Inter che resta ferma a quota 26. 

Finisce 3-1 Sassuolo - Inter. Partita da due volti. Primo tempo a senso unico per i padroni di casa, che riescono a portarsi sul 2-0 con le reti di Zaza e Sansone. Nella ripresa l'Inter cambia volto e prova a mettere sotto il Sassuolo, ma i nerazzurri fanno troppa fatica in fase di impostazione, con un Kovacic davvero insufficiente. Icardi prova a riaprire il match su un errore din Magnanelli, ma nel finale un rigore di Berardi spegne l'entusiasmo dei nerazzurri, che erano anche in superiorità numerica. 

14.22 - Finisce qui il lunch-match della 21^Giornata della Serie A. Il Sassuolo batte una pessima Inter 3-1. 

96'- Punizione per l'Inter. Palla al centro per Ranocchia, stop e tiro alle stelle del capitano nerazzurro.

Berardi non fallisce e spiazza Handanovic. Ma che ingenuità di Donkor, peggiore in campo quest'oggi insieme a Kovacic, praticamente invisibile.

93'- BERARDIIIIIIIIIII!! BERARDI SPIAZZA HANDANOVIC!!! 3-1

92'- RIGORE SASSUOLO!!!  Fallo di Donkor su Zaza. Secondo giallo per Donkor che va negli spogliatoi.

Sono ben 6 i minuti di recupero. 

90'- Si scaldano gli animi! Sansone non si ferma al fischio dell'arbitro e si becca il secondo giallo. Quasi rissa. 

88'- Grave errore in fase di costruzione di Kovacic!! Brighi recupera palla e serve Zaza, chiuso perfettamente da Ranocchia in scivolata!

85'- Berardi stende Dodò, giallo per lui.

Dopo il gol ammoniti Sansone ed Icardi.

Grave errore di Magnanelli che regala il pallone ad Icardi, che è bravissimo a saltare Consigli e a depositare la palla in rete.

84'- ICARDIIIIIIIII!! MAURO ICARDI RIAPRE LA PARTITA! 2-1

82'- Continua il forcing dell'Inter.

79'- Ancora super Consigli, che si supera ancora una volta. Prima su Puscas e poi su Guarin. Ma che personalità di Puscas.

Esordio in Serie A per Puscas, autentica macchina da gol della Primavera nerazzurra.

78'- Berardi semina Donkor che lo stende. Giallo per lui. Mancini manda nella mischia il giovane Puscas della Primavera. Esce Palacio.

76'- CONSIGLI SALVA IL SASSUOLO!! Cross al bacio di Brozovic sul quale impatta Dodò, ma Consigli salva tutto con un miracolo in tuffo.

74'- Cambio tra le fila del Sassuolo. Entra Antei ed esce Missiroli. Si copra un pò Di Francesco.

70'- Inter completamente nel pallone anche in panchina. Doveva uscire Donkor mentre è stato sbagliato il numero sul tabellone dei cambi ed è uscito Vidic. In tutto ciò è entrato Brozovic, che giocherà a centrocampo con Medel che passerà al centro della difesa.

68'- Ci prova ancora Shaqiri, tiro fuori. Intanto si scalda lo Brozovic.

67'- Tiro di Vrsaljko murato dalla barriera.

66'- Contropiede del Sassuolo. Ci prova Zaza ma Ranocchia salva sulla linea. Sul prosieguo dell'azione Vidic stende Sansone e si prende il giallo.

64'- Squillo di Shaqiri!! Prova il sinistro dal limite ma per sua sfortuna il pallone si ferma sul palo. Sfortunata adesso l'Inter, che sta provando a cambiare passo.

60'- Probabile infortunio muscolare per Longhi. Entra Gazzola al suo posto.

59'- Inter finalmente propositiva. Ci provano prima Icardi e poi Shaqiri. Intanto resta a terra Longhi.

56'- Cambia qualcosa Mancini. Esce un Podolski statico, impacciato, da 4 in pagella, ed entra Icardi.

54'- Alza il baricentro l'Inter, ma il Sassuolo si copre abbastanza bene.

53'- Spinge Dodò sulla sua corsia, mette al centro un cross teso che Cannavaro spazza con facilità.

49'- Partita abbastanza bloccata in questo avvio di secondo tempo. Il Sassuolo aspetta dietro la linea del pallone, mentre l'Inter ha le solite difficoltà di palleggio.

Nessun  cambio tra le fila dell'Inter. Mancini, apparso abbastanza irritato nel primo tempo, ha deciso di riconfermare gli stessi 11 che male avevano interpretato la prima frazione di gara.

13.32 - Si ricomincia al Mapei Stadium! Valeri fischia l'inizio della ripresa.

Bel primo a tempo, abbastanza equilibrato fino alla rete di Zaza, rete che ha fatto sciogliere come neve al sole l'Inter, inguardabile dopo il gol subito. Nerazzurri senza verve e carattere. Di tutt'altro spessore il Sassuolo, sceso in campo con quella voglia e quel carattere che fanno la differenza. Di Zaza e Sansone i gol che per adesso bloccano il risultato sul 2-0 per i neroverdi.

Finisce 2-0 il primo tempo al Mapei Stadium. Sassuolo meritatamente in vantaggio. Inter non pervenuta.

45'- Handanovic salva l'Inter, che poteva soccombere sotto i colpi di Sansone. 

42'- Molto ordinato il Sassuolo in questo frangente.

39'- Fallo di mano di Donkor in area di rigore nerazzurra. L'arbitro lo giudica involontario tra le proteste del Sassuolo.

38'- Passano i minuti ma i nerazzurri fanno davvero fatica a macinare gioco. 

35'- Si rivede l'Inter in avanti. Tiro di poco fuori di Podolski.

33'- Grande chiusura di Vidic su Zaza. Poteva essere il 3-0

Sugli sviluppi del calcio d'angolo, Sansone triangola con Missiroli, punta e salta Palacio e fa esplodere un destro imparabile all'incrocio dei pali. E' super Sassuolo.

30'- SANSONEEEEEEEEEEEE!! SANSONEEEEEEEEEEE!! SI GONFIA LA RETEEEEEEEEEEE!!!!

29'- Ancora un rischio per l'Inter, sempre sulla corsia di Donkor! Tiro deviato in corner.

25'- Ci prova Guarin dalla distanza, tiro deviato in corner.

23'- Tiro velleitario di Dodò che termina tra le braccia di Consigli.

22'- Occasione Inter! Shaqiri va via a Cannavaro ma sbaglia il passaggio per Palacio.

21'- Shaqiri cerca l'imbeccata per Podolski, lancio lungo.

Vantaggio Sassuolo!! Azione sulla sinistra, dove avevamo detto delle difficoltà di Donkor in fase difensiva, palla al centro per Zaza che si gira e scarica un sinitro all'incrocio. Ma che errore di Vidic che ha permesso all'attaccante della nazionale di fare il bello e cattivo tempo.

17'- ZAZAAAAAAAAAAA!!! SIMONE ZAZAAAAAAA!! CHE GOLLLLLLLLL

15'- Ci prova Zaza di testa!! Handanovic si tuffa e devia in corner.

Bella ed intensta partita in questo primo quarto d'ora. Mancini prova a scardinare la retroguardia del Sassuolo alzando tantissimo i terzini, ma occhio alle ripartenze neroverdi con Sansone e Berardi.

13'- Corner per l'Inter. Missiroli libera la minaccia.

11'- Fallo di Zaza su Ranocchia, che protesta platealmente e si becca il giallo! Davvero inopportuna la protesta dell'attaccante della nazionale, che era anche diffidato e salterà la prossima partita.

9'- Ancora Missiroli! Che fallo inutile! Giallo per lui.

8'- Prima occasione del match per il Sassuolo. Sansone sfiora il gol su cross di Berardi. Occhio ai neroverdi che attaccherano molto sul giovane Donkor.

7'- Secondo fallo consecutivo di Missiroli che viene richiamato dal signor Valeri.

5'- Rischio Sassuolo sul primo calcio d'angolo per l'Inter. Bravo Consigli a salvare i suoi in uscita.

4'- Dodò prova ad andare via sul fondo, ma Vrsaljko chiude in fallo laterale. 

3'- Missiroli stende Donkor che era andato via in dribbling.

3'- Sansone colpisce l'esterno della rete. Primo pallone toccato da Handanovic.

2'- Prima punizione del match per il Sassuolo. Posizione pericolosa. 

Sembra essere Rodrigo Palacio il terminale d'attacco nerazzurro in questo inizio di partita, con Podolski largo a sinistra.

Partiti!!! Il primo pallone viene giocato dall'Inter che prova subito il lancio lungo.

12.30 - Scambio dei gagliardetti tra Ranocchia e Magnanelli. Tutto pronto per il calcio d'inizio.

Nel prepartito ha parlato ai microfoni di Sky anche il DS Ausilio, il quale ha messo freno alle illazioni che vedrebbero Cassano in maglia nerazzurra. Brusca frenata anche per le altre trattative appare sui quotidiani nei giorni scorsi.

Bella cornice di pubblico al Mapei Stadium, squadre che fanno il loro ingresso in campo!

12.25 - Una foto del riscaldamento dell'Inter. Sembrano abbastanza carichi i nerazzurri

12.20 - Mancano dieci minuti all'inizio del match. Squadre pronte a fare il loro ingresso in campo.

12.15 - Il trio delle meraviglie del Sassuolo: Berardi-Zaza-Sansone. La Juve ha provato a portare Zaza a Torino, ma ci ha pensato il presidente Squinzi a stoppare tutto sul nascere. Zaza non si muove da Sassuolo!

12.10 - "La voglia di far bene e di vincere deve essere l'essenziale per migliorare. Non ho giocato alcune partite ed è normale in una squadra forte come l'Inter. Il rapporto con Mancini è ottimo, a volte si gioca a volte no, ma l'importante è farsi trovare pronti quando si viene chiamati in causa". Queste le parole di Dodò rilasciate ai microfoni di Sky.

12.05 - Esordisce dal primo minuti il pezzo forte del mercato nerazzurro: Xerdan Shaqiri. Un gol per l'ex attaccante esterno del Bayern in Coppa Italia contro la Sampdoria.

12.00 - Nessuna grossa sorpresa rispetto alle previsione della vigilia nei 22 che scenderanno in campo. Di Francesco si affida al tridente formato da Berardi-Zaza-Sansone per mettere in crisi la retroguardia neroazzurra e soprattutto il giovane Donkor, con Terranova che sostituisce lo squalificato Acerbi. Mancini lascia in panca Icardi, affidando le chiavi dell'attacco a Podolski. Ma occhio allo schieramento tattico dell'Inter, che potrebbe giocare anche con uno speculare 4-3-3, abbassando Kovacic a centrocampo tra Guarin e Medel. 

11.50 - Roberto Mancini risponde con il suo 4-2-3-1, lasciando in panchina Mauro Icardi:  Handanovic; Donkor, Vidic, Ranocchia, Dodò; Guarin, Medel; Shaqiri, Kovacic, Palacio; Podolski.

Di Francesco si schiera con il classico 4-3-3: Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Terranova, Longhi; Brighi, Magnanelli, Missiroli; Berardi, Zaza, Sansone

11.45 - Dirmate le formazioni ufficiali. Partiamo dai padroni di casa del Sassuolo.

11.40 - Buongiorno e benvenuti alla diretta scritta live e di Sassuolo - Inter (12.30), incontro valido per la seconda giornata di ritorno della Serie A Tim 2014/2015. Due realtà diverse, ma entrambe pronte a giocarsi la partita per cancellare le recenti battute d'arresto. Nell'ultimo turno l'Inter è caduta in casa, colpita da Moretti al min.94, mentre il Sassuolo si è visto superato per 2-1 dal Cagliari, rivitalizzato dalla cura Zola. Ovvio che la posta in palio imponga soprattutto ai nerazzurri di dettare il ritmo della partita, ma il Sassuolo è gruppo che ama giocare e proporre un'idea in campo, quindi si prospetta una gara aperta, ricca di episodi.

Va detto che ad inizio stagione nessuno si sarebbe aspettato di vedere Inter e Sassuolo divise da un solo punto in classifica. Ma l'ottima stagione dei nero-verdi fino a questo momento, ed il pessimo inizio dei nerazzurri, hanno fatto si che quest'oggi, entrambe le formazioni in campo si giocano una grossa fetta di stagione. Per puntare all'Europa oggi contanto solo i tre punti.
Ma andiamo ad analizzare la partita nel dettaglio. 

Inevitabile partire dal precedente dello scorso anno. Per il Sassuolo una vera e propria debacle, sette reti incassate a domicilio, contro un'Inter molto diversa da quella attuale. C'era ancora un soffio di triplete in quell'undici nerazzurro, come testimoniano i nomi di Cambiasso e Milito nel tabellino dei marcatori. Al Mapei Stadium un solo duello, due a San Siro. Quello del 2013/2014, vinto sempre dai nerazzurri, stavolta col minimo scarto, e quello della stagione corrente. Un altro 7-0, un'altra scoppola. Tocca ai neroverdi trovare le chiavi per cancellare un passato breve, ma inglorioso.

Il momento in casa Inter - L'Inter attuale è un progetto in divenire. Il cambio in panchina porta benefici a breve termine - maggior consistenza tecnica e mentale - ma soprattutto in ottica futura. Anche in questo contesto vanno inserite le operazioni di mercato. Giocatori come Brozovic e Shaqiri possono essere utili in futuo, in un contesto diverso da quello attuale. Al tecnico si chiede però un finale di campionato all'altezza, vista la presenza della squadra in tre competizioni e l'obiettivo Europa da raggiungere per motivi economici e di prestigio. 

In conferenza stampa Mancini si è espresso sulla recente battuta d'arresto col Torino, non negando i problemi nel reparto arretrato - tante le assenze - e la fatica in zona gol. L'attenzione sul fronte mercato è alta e in queste ore circola con insistenza il nome di Antonio Cassano. Il tecnico non chiude la porta, ma volge l'attenzione alla partita odierna, solo sulla carta agevole. "Abbiamo un po' di problemi coi difensori, molti infortunati in quel reparto. Ranocchia? Speriamo di recuperarlo. Se adesso inizia il ciclo? Il ciclo era già iniziato dal Torino, purtroppo è andata male. Bisogna migliorare le prestazioni, ci vuole un briciolo di fortuna. Il Sassuolo è squadra che gioca bene, sono tutti bravi tecnicamente e giovani, contro le grandi giocano al massimo e insomma vanno dati meriti a Di Francesco perché è una squadra che gioca a calcio. Quindi non sarà facile"

"Non abbiamo ancora e mai parlato di Cassano perché è una cosa successa due giorni fa e perché ora siamo concentrati su altre posizioni e vediamo cosa possiamo fare. Prima di prendere in attacco dobbiamo prendere dietro, Rhodolfo lo seguivo da anni, vediamo. Un terzino? In mezzo abbiamo pochi uomini, quindi ci sarà bisogno lì, così come a centrocampo: la rosa deve essere più completa, al momento siamo scoperti in queste zone, non in attacco".

La possibile formazione dell'Inter - Rivoluzione nel reparto arretrato. Tra gli esterni assenti Nagatomo - il più vicino al rientro, forse già in Coppa Italia - D'Ambrosio, Jonathan e Campagnaro, mente al centro mancano Juan e Andreolli. Ranocchia non è al meglio per un problema al ginocchio, ma stringe i denti, Vidic guida la difesa. La soluzione più logica prevederebbe Obi a destra e Dodò a sinistra, ma Mancini negli allenamenti della vigilia si è affidato spesso a Donkor, uno dei talenti più in auge della forte Primavera nerazzurra. In mediana, torna Medel, con lui Guarin. Palacio, Kovacic e Shaqiri - alla prima da titolare in campionato - alle spalle della punta centrale. Qui l'altro nodo da dirimere. Icardi rischia la panchina, per motivi diversi. L'attaccante è sempre stato utilizzato da Mancini e potrebbe godere di un turno di riposo, ma le voci che circolano alla Pinetina tendono a sottolineare una scelta di squadra. Icardi poco partecipa al gioco, lasciando agli altri sacrificio e corsa e Mancini mal tollera la cosa. Da qui l'idea di mettere Podolski al centro dell'attacco. 

Il Sassuolo affronta la partita con l'Inter in una situazione di assoluta tranquillità. I 25 punti in classifica, frutto di 5 vittorie, 10 pareggi, consentono di guardare con fiducia al girone di ritorno. Dopo l'ottimo mercato estivo, il patron Squinzi non si è fatto attrarre dalle sirene delle grandi, trattenendo anche a gennaio i gioielli neroverdi. Zaza resta fino a giugno, nonostante la serrata corte della Juventus. Con Berardi e Sansone compone un trio offensivo con pochi eguali. La squadra si fida poi ciecamente di Di Francesco, saldo in sella dopo l'addio e il ritorno dello scorso anno. Un ambiente perfetto per una relatà affascinante. 

Alla vigilia della partita le parole di capitan Cannavaro "Inter in difficoltà? Giusto considerarla una big, invece, e preparare al meglio una gara difficile. La sconfitta di Cagliari ci ha un po’ ridimensionato, e ci obbliga a guardarci le spalle. Quando aspetti troppo una gara finisci che vai in campo scarico: meglio pensare più all’Inter che non a vendicare il 7-0". Perché l’Inter, aggiunge il centrale, "resta una grande, contro la quale cominciano un ciclo complicatissimo, nel corso del quale tutti dovranno dare il cento per cento". Su Zaza "Simone sa che deve fare bene per il Sassuolo. Ma è normale che tanti giocatori del Sassuolo siano al centro dell’interesse di altri club: escludo distrazioni, vuole solo dire che stiamo facendo bene". 

Possibile formazione del Sassuolo - Manca l'ex di turno Taider, impegnato in Coppa d'Africa. Di Francesco porpone il classico 4-3-3. Terranova fa coppia con Cannavaro al centro, Longhi e Vrsaljko terzini. Particolare attenzione su quest'ultimo, l'Inter segue il giocatore per la prossima stagione. A centrocampo esperienza e dinamismo con Missiroli, Magnanelli, e Biondini, davanti il tridente delle meraviglie Sansone - Zaza - Berardi. Unici due ballottaggi tra Biondini e Brighi e tra Longhi e Gazzola. 

LE STATISTICHE – L’Inter ha vinto l’unico precedente in Serie A, e il conteggio delle reti è 0-7 per i nerazzurri: per quanto riguarda gli incontri disputati anche a San Siro, il conto delle reti sale a 15 e le vittorie dei meneghini a quota tre. Abbastanza distribuiti i gol, soltanto nella fascia dal 76esimo al 90esimo non si è segnato. Il capocannoniere dell’Inter sino a questo momento della stagione è Mauro Icardi, a quota 10 reti in campionato, mentre l’attaccante più prolifico del Sassuolo è Simone Zaza, fermo a 7 gol in stagione.

FC Internazionale Milano