Inter, operazioni in uscita

I nerazzurri lavorano per sfoltire la rosa, prima di chiudere altre operazioni in entrata. Salah è il preferito, ma servono ingenti risorse per arrivare all'egiziano. In tanti pronti a lasciare la Pinetina.

Inter, operazioni in uscita
Inter, operazioni in uscita

L'entusiasmo che circonda Geoffrey Kondogbia racconta di un nuovo inizio. L'Inter torna ad avere credibilità al di fuori dei confini italiani e i giocatori più importanti indossano con piacere la casacca nerazzurra. Il colosso transalpino è il primo reale colpo di mercato e segue gli innesti intelligenti di Murillo e Miranda. Non tutte le caselle sono però al posto giusto, la società lavora per regalare a Mancini un terzino di livello, un secondo mediano e un attaccante esterno di prima fascia. 

Gran parte del tesoretto nerazzurro è però ora nelle casse del Monaco, occorre quindi reperire denaro per completare il libretto delle entrate. Al momento, un solo giocatore può coprire in parte l'esosa operazione Kondogbia. Il Liverpool "accarezza" Kovacic, sognando un Coutinho-bis. L'Inter, al momento, regge, in attesa di un'offerta congrua, pari al livello sublime del giovane croato. Per 30 milioni si può chiudere. 

A Kovacic, si aggiunge una lunga lista di sacrificabili, giocatori che Mancini non ritiene fondamentali per l'Inter della prossima stagione. Kuzmanovic è ambito da Inghilterra e Germania. Il Watford, molto attivo, punta sul serbo, dopo l' "attacco" a Perotti. In corsa, West Ham, Schalke e Werder Brema. Per Joel Obi, duttile nigeriano, l'idea Carpi è viva all'orizzonte, mentre Andreolli rientra, come Nagatomo, in orbita Samp. Il centrale, cresciuto nel vivaio dell'Inter e rientrato a Milano dopo ottime annate al Chievo, chiede maggior spazio ed è pronto ad ascoltare altre offerte. Da Roma, anche la Lazio, alla ricerca di difensori affidabili, potrebbe fare un pensierino al centrale italiano. 

Tre partenze, 8-10 milioni per dare respiro alle casse semivuote dell'Inter, in attesa di altre operazioni. Tra prestiti e accordi (vedi ad es. Alvarez) l'Inter punta a trovare per la strada contante da riversare al tavolo del mercato per superare una stagione deludente. 

Dalla Turchia, rimbalza la notizia di un interessamento per Guarin. Il Fenerbache mette sul piatto 5 milioni, al momento troppo poco per convincere l'Inter. Immobilismo sul fronte Handanovic, più vicino al rinnovo, nessuna offerta per Hernanes. 

Uscite, entrate. L'interesse per Salah aumenta col passare delle ore. La formula è la stessa utilizzata per Shaqiri, l'Inter punta al prestito oneroso con futuro riscatto. La valutazione, oltre i 20 milioni, sconsiglia, al momento, l'affondo. 

Fonte Gds

FC Internazionale Milano