Risultato Inter - Bayern Monaco, amichevole precampionato (0-1): decide Mario Gotze

Risultato Inter - Bayern Monaco, amichevole precampionato (0-1): decide Mario Gotze
Inter
0 1
Bayern Monaco
Inter: (4-3-1-2): Handanovic (dal 64' Carrizo); Montoya (dal 64' Santon), Ranocchia (dal 64' Gnokouri), Murillo (dal 40' Juan), Dimarco (dal 56' Andreolli); Brozovic (dal 72' Nagatomo), Kovacic (dal 72' Baldini), Kondogbia (dal 46' D'Ambrosio); Hernanes; Palacio (dal 56' Longo), Icardi (dal 72' Delgado).
Bayern Monaco: (4-3-3): Neuer (dal 46' Ulreich); Lahm (dal 40' Hojbjerg), Benatia (dal 73' Steinhart), Boateng (dal 59' Rafinha), Bernat (dal 46' Benko); Thiago (dal 67' Gaudino), Xabi Alonso (dal 46' Kimmich), Alaba; Muller (dal 46' Gotze), Lewandowski (dal 73' Green), Douglas Costa (dal 59' Rode).
SCORE: 0-1, min 80, Gotze.
NOTE: Incontro amichevole. Si gioca a Shangai, per l'Audi Football Summit. Inizio ore 14 italiane.

Adesso per i neroazzurri tre giorni di riposo, prima di tornare in campo sabato contro il Milan per il primo derby stagionale. Ricordandovi l'1-0 con il quale il Bayern di Monaco ha battuto l'Inter, Andrea Bugno e la redazione calcio di Vavel Italia vi ringraziano per la cortese attenzione e vi augurano una piacevole serata. 

Buon test per i neroazzurri di Mancini, che nonostante le difficoltà nell'affrontare una squadra sicuramente migliore ed anche più preparata dal punto di vista fisico, è riuscita a tenere botta fino all'ottantesimo, quando Gotze ha piazzato la zampata decisiva su assist di Rode. 

93' FISCHIO FINALE! VINCE IL BAYERN GRAZIE AL GOL DI MARIO GOTZE A DIECI MINUTI DAL TERMINE! 

91' GNOKOURI! CHE OCCASIONE PER IL PAREGGIO! STACCA TUTTO SOLO AL LIMITE DELL'AREA PICCOLA DI RIGORE, MA PIAZZA TRA LE BRACCIA DI ULREICH!

90' Ultima occasione per i neroazzurri con Delgado che serve ancora Longo in profondità, ma è Steinhart a chiudere in angolo. 

88' Inter in avanti con Gnokouri che cerca in area il taglio di Longo, ma il prodotto della Primavera neroazzurra è in offside. 

85' Attacca ancora il Bayern, Kimmich sulla sinistra aspatta la sovrapposizione di Rafinha per fintare il passaggio e accentrarsi sul mancino per calciare: blocca centralmente Carrizo. 

83' Prova l'Inter con Longo, ma l'ex Cagliari non riesce a trovare lo spazio necessario per impensierire la retroguardia di Guardiola, che fatta eccezione per la prima occasione dopo due minuti, non ha mai sofferto le avanzate neroazzurre. 

Grandissima invenzione di Rode a centrocampo, che lancia di esterno destro il taglio dell'attaccante tedesco che a tu per tu con Carrizo lo beffa prima col dribbling prima di insaccare a porta vuota. Bellissimo l'assist, di contro bruttissima la diagonale di D'Ambrosio, che lascia partire Gotze senza seguirlo. 

80' GOOOOTTTZZEEEEEE!!! IL VANTAGGIO DEL BAYERN MONACO FIRMATO MARIO GOTZE! 1-0 BAYERN!

78' Inter che esce dalla propria metà campo difensiva allentando la pressione bavarese. Nagatomo scambia con Santon sulla destra, ma si trascina la sfera oltre la linea di fondo campo. 

75' Poche emozioni negli ultimi cinque minuti di gioco, con i cambi che spezzano continuamente il ritmo del match. Un quarto d'ora al termine. 

Altri cambi per Mancini. Delgado per Icardi, mentre Baldini ha preso il posto in mediana di Kovacic. Dentro anche Nagatomo, che prenderà il posto di Brozovic. 

68' Sono notevolmente calati i ritmi, complici anche i moltissimi cambi fin qui effettuati, con l'Inter che resta in attesa delle trame offensive dei bavaresi, mentre questi ultimi non riescono a trovare l'imbeccata giusta per impensierire i neroazzurri. 

Altro cambio per Guardiola, con Gaudino che prende il posto di Thiago. 

65' Destro di Lewandowski dal limite dell'area: para in due tempi Carrizo. 

63' Gran palla di Gotze per l'inserimento di Rode dalle retrovie, ma di testa il tedesco non trova la porta. 

Dentro anche Gnokouri, al posto di Ranocchia. A destra non c'è più Montoya, è entrato Santon. Carrizo prende il posto di Handanovic. 

60' GRANDE OCCASIONE ANCORA PER LEWANDOWSKI: BENKO VA VIA SULLA SINISTRA E METTE A RIMORCHIO PER GOTZE CHE FA  IL VELO PER L'ACCORRENTE POLACCO CHE COL MANCINO PERO' CALCIA ALTISSIMO! 

Dentro Rode per un ottimo Douglas Costa, mentre Rafinha prende il posto di Boateng. 

57' HOJBJERG! COL DESTRO LAMBISCE IL PALO ALLA DESTRA DI HANDANOVIC! TIRO LEGGERMENTE DEVIATO IN ANGOLO! 

56' Iniziativa centrale di Gotze, che salta due uomini prima di venire atterrato da Ranocchia al limite dell'area di rigore. Punizione da posizione invitante per i bavaresi, che preparano altri due cambi. 

Doppio cambio per l'Inter: dentro Andreolli per Dimarco, mentre Palacio esce e lascia il posto a Longo. 

52' Lungo possesso palla del Bayern, che però non riesce a trovare il varco nella difesa interista, con la manovra che staziona sulla trequarti offensiva dei bavaresi. 

49' Destro di Kimmich dalla distanza, palla di poco alta sopra la traversa. 

48' Inter pericolosa in ripartenza, ma le due assistenze per Palacio sono poco precise e l'argentino non riesce ad involarsi verso la porta di Ulreich. 

SI RIPARTE! INIZIA LA RIPRESA! 

Tanti i cambi del Bayern: Kimmich per Alonso, Gotze per Thiago Alcantara, Ulreich per Neuer. 

Per l'Inter invece fuori Kondogbia, dentro D'Ambrosio, con Dimarco che dovrebbe spostarsi interno di centrocampo. 

Tornano in campo le squadre, a breve l'inizio della ripresa. 

9-1 i tiri totali delle squadre verso le porte avversarie, con il Bayern che quattro volte ha centrato i pali della porta di Handanovic, mentre l'unico tiro dell'Inter è di Hernanes dopo due minuti, terminato alto complice la deviazione di Xabi Alonso. 

Prima frazione dominata dai bavaresi, come ci si aspettava: gamba più fresca, iniziative più lucide, idee più chiare. L'Inter si vede solo nei primi 120 secondi di gara, con Hernanes che va vicino al gol. Poi è un monologo di Costa, che salta ripetutamente il malcapitato Dimarco e cerca in tutti i modi di azionare Muller e Lewandowski. Bravo Handanovic in un paio di occasioni, con l'Inter che si salva dal vantaggio in altrettante opportunità bavaresi grazie a Murillo e Ranocchia: il colombiano salva sulla linea un destro di Lahm, prima di uscire infortunato. 

45' FISCHIO FINALE! FINISCE 0-0 IL PRIMO TEMPO TRA INTER E BAYERN, CON I BAVARESI CHE SI SONO FATTI PREFERIRE SOPRATTUTTO CON LE INIZIATIVE DI DOUGLAS COSTA, MA NON SONO RIUSCITI A SBLOCCARE IL PUNTEGGIO!

44' MULLER! BAYERN ANCORA VICINO AL VANTAGGIO! DEVASTANTE DOUGLAS COSTA SU DIMARCO, METTE AL CENTRO PER L'ACCORRENTE MULLER, CHE CONTROLLA E CALCIA DI DESTRO, LAMBENDO IL PALO ALLA DESTRA DI UN HANDANOVIC BATTUTO! 

40' Non ce la fa Murillo, che esce dopo aver commesso un fallo su Lewandowski. Problemi fisici per il colombiano, che lascia il posto a Juan. E' uscito anche Lahm nel Bayern, lasciando il posto ad Hojbjerg. 

38' Prova il palleggio anche l'Inter, con Murillo che rischia tantissimo sulla pressione di Lewandowski. Sugli sviluppi dell'azione Kondogbia trova uno spazio centralmente, ma sbaglia ancora una volta l'appoggio ad Icardi. 

35' Ha leggermente allentato la pressione la squadra bavarese, che adesso preferisce palleggiare tra linea difensiva e mediana prima di affondare il colpo. 

32' CHE SALVATAGGIO DI MURILLO SULLA LINEA! THIAGO INVENTA PER MULLER CHE APPOGGIA, SULL'USCITA DI HANDANOVIC, PER IL DESTRO DI LAHM A COLPO SICURO, MA IL COLOMBIANO IN SCIVOLATA EVITA IL VANTAGGIO BAVARESE!

30' Esce bene Murillo palla al piede dalla difesa ed aprendo per Kondogbia, ma il transalpino, fuori dal match, sbaglia l'appoggio per Palacio. Ripartono i tedeschi. 

29' ALABA! Ci prova con il mancino dalla distanza! Palla di poco alta. 

27' Bayern in costante proiezione offensiva: è il turno di Thiago Alcantara che semina il panico nella difesa di Mancini, con Ranocchia che riesce a chiudere ancora in angolo, a fatica. 

24' L'unico che sembra in partita per i neroazzurri è Hernanes, che interrompe la trama dei bavaresi e lancia Palacio. Cross al centro del trensa, che però non trova Icardi. Libera Benatia con l'aiuto di Alaba. 

23' Devastante l'asse sulla destra Lahm-Douglas Costa, ancora Ranocchia chiude in angolo, con Dimarco e Kondogbia che non riescono ad arginare il duo sulla destra. 

22' Assedio Bayern adesso! Lahm si sovrappone alla perfezione sulla destra e mette al centro un pallone basso e teso dove Ranocchia ci mette una pezza per anticipare Muller e mettere in angolo. 

21' Alaba cerca l'imbeccata dalla trequarti per il movimento in area di Lewandowski, ma Handanovic è pronto ad uscire con i pugni sventando la minaccia. 

20' Il tema tattico è sempre lo stesso: Dimarco non riesce a frenare l'impeto di Douglas Costa, col cross del brasiliano dalla destra che impensierisce la difesa neroazzurra. Montoya chiude bene in angolo. 

18' Violento scontro a centrocampo tra Hernanes e Benatia, con l'ex Udinese e Roma che era andato in anticipo sul brasiliano. Rude l'intervento dell'ex laziale, che evita però l'ammonizione. 

16' Devastante Boateng sulla destra, si invola dopo un contrasto vinto con Brozovic e si presenta in area dopo aver scambiato con Douglas Costa, ma il tedesco eccede nelle smancerie e con un colpo di tacco spreca una potenziale occasione. 

14' Si rivede in avanti l'Inter con l'inserimento sulla sinistra di Palacio, ma Benatia è perfetto in chiusura. 

12' Ancora Bayern! Alaba va via sulla sinistra dopo una palla recuperata con Thiago Alcantara, serve al centro Muller che è lento nel controllo e nel tiro, con Dimarco che stavolta è perfetto nella chiusura in angolo. 

10' IMPRENDIBILE DOUGLAS COSTA! VA VIA A DIMARCO ACCENTRANDOSI, IL PASSO E' OVVIAMENTE DIVERSO TRA I DUE; IL BRASILIANO SI INCUNEA IN AREA DI RIGORE, CHIUSO DA MURILLO SERVE A RIMORCHIO MULLER CHE NON TROVA IL TEMPO PER LA CONCLUSIONE, CON LEWANDOWSKI CHE SPARA ALTO SULLA RESPINTA DI MONTOYA. 

7' CHE OCCASIONE PER LEWANDOWSKI! BUCO CENTRALE NELLA DIFESA NEROAZZURRA, L'EX BAYERN A TU PER TU CON HANDANOVIC INCRONCIA, COL PORTIERE CHE SI FA TROVARE SUBITO PRONTO! CHE STOP DEL POLACCO SULL'ASSIST DI COSTA, SI PORTA CON IL TACCO MANCINO LA PALLA SUL DESTRO A SEGUIRE, PRIMA DI CALCIARE! FANTASTICO! 

6' Ancora molto cercato Douglas Costa sulla destra, prova a saltare Dimarco fintando la conclusione portandosi la sfera sul destro, ma il suo cross basso è preda di Handanovic in uscita bassa. 

4' Si fa vedere il Bayern, che dopo il pericolo scampato ha iniziato con il classico tiki-taka. Viene cercato subito Muller tra le linee, con Murillo che fa buona guardia. Pericolo per un retropassaggio di testa di Dimarco che coglie impreparato Handanovic, che però recupera prontamente la sfera. 

2' HERNANES! SUBITO INTER PERICOLOSISSIMA! IL PROFETA RUBA PALLA A XABI ALONSO E SI INVOLA VERSO LA PORTA, FINTA IL PASSAGGIO AD ICARDI E CALCIA DI SINISTRO, NEUER IN ANGOLO! 

1' Primo accorgimento tattico del match: Guardiola parte subito con la difesa a tre. C'è Boateng sulla destra, Benatia centrale, Alaba a sinistra; Xabi Alonso e Lahm davanti alla difesa, che si abbassano ad impostare l'azione. 3-4-3 per l'allenatore spagnolo. Prima iniziativa sulla destra di Costa, che salta Dimarco, ma il cross è lungo. 

FISCHIO D'INIZIO! SI PARTE! INIZIATA INTER-BAYERN! BAVARESI IN POSSESSO PALLA! 

Ultimi rituali prima dell'inizio del match! Sorteggio e squadre disposte sul terreno di gioco dello Shangai Stadium. Ci siamo. Si può iniziare, sarà il Bayern a dare il via al match. 

14.00 Entrano in questo istante le squadre in campo, accompagnate dal boato del pubblico presente. 

13.57 Qualche minuto di ritardo per l'ingresso delle squadre, che sono nel tunnel dell'avvenieristica struttura cinese, mentre i tifosi presenti sugli spalti sono in trepidante attesa dei proprio beniamini. 

13.52 Tutto pronto allo Shangai Stadium per l'arrivo delle squadre. Ultimata la fase di riscaldamento sul terreno di gioco, con i ventidue protagonisti pronti a scendere in campo. 

13.45 Nel frattempo, mentre siamo in attesa dell'ingresso in campo delle squadre, sta giocando la Roma di Rudi Garcia. 2-2 il punteggio contro il Manchester City, con i giallorossi che dopo la vittoria ai rigori contro il Real di Benitez, hanno appena pareggiato con una punizione magistrale di Ljaijc. 

13.40 Tanta la curiosità attorno a Geoffrey Kondogbia in casa Inter. Dopo le belle prestazioni, il francese è atteso al primo test probante contro una squadra di primissimo livello. Riuscirà il talento ex Monaco ad impressionare anche oggi? 

13.35 Ancora in panchina, dunque, per Mario Gotze. Una esclusione che chiaramente alimenterà le voci di mercato e del passaggio imminente alla Juventus. Che sia anche un passaggio di testimone con Douglas Costa? 

13.30 In campo dunque il brasiliano Douglas Costa dal primo minuto, che ha firmato un contratto che lo legherà ai tedeschi fino al 2020 dopo che il Bayern ha sborsato una cifra non indifferente, 30 milioni, nelle casse degli ucraini dello Shakhtar Donetsk. Un'alternativa a Ribery e Robben sulle fasce, un trequartista di talento, fantasia e velocità: Douglas Costa è il classico brasiliano dai piedi buoni e dalla gran capacità di saltare l'uomo e di creare occasioni, e nell'organizzazione del Bayern potrebbe rappresentare un innesto fondamentale a partita in corso. Il suo acquisto è stato voluto dopo la pessima stagione attraversata da Mario Gotze, ed è stato preferito ad Angel Di Maria per una questione prettamente economica: troppi i 60 milioni richiesti dal Manchester United, anche se la porta non è ancora chiusa.

13.25 E' tempo adesso dell'undici scelto da Pep Guardiola. Eccolo: Neuer; Lahm, Benatia, Boateng, Bernat; Thiago, Xabi Alonso, Alaba; Muller, Lewandowski, Douglas Costa.

13.20 Vi parlavamo della maschera protettiva che utilizzerà Murillo per scendere in campo quest'oggi. Eccola, durante l'allenamento di ieri sul terreno di gioco. In basso, invece, la squadra a rapporto da Roberto Mancini. 

13.15 Questo, nel frattempo, l'entusiasmo dei tifosi dell'Inter all'esterno dello stadio che ospiterà il match, quando siamo a tre quarti d'ora dall'inizio della gara. 

13.13 E' ufficiale da pochissimi minuti la formazione dell'Inter che verrà schierata da Roberto Mancini. Scopriamola assieme: Handanovic; Montoya, Ranocchia, Murillo, Dimarco; Brozovic, Kovacic, Kondogbia; Hernanes; Palacio, Icardi. Nessuna novità, dunque, rispetto a quanto anticipato. 

13.10 Entriamo in presa diretta in attesa del match, raccontandovi degli ultimi aggiornamenti sul mercato che riguardano la squadra neroazzurra. Jefferson Farfan, allo Schalke dal 2008, è a un passo dall'Al Jazira. A confermare il buono stato dell'operazione, le parole del GM Heldt a Kicker. 10 milioni, questo l'ammontare dell'affare. Farfan, di recente protagonista in Copa America, lascia la Germania per iniziare un'avventura di tenore differente negli Emirati Arabi. La trattativa Farfan interessa da vicino anche l'Inter, perché lo Schalke è disposto a reinvestire i proventi della cessione del peruviano su Xherdan Shaqiri, che lascerebbe vacante uno slot nel reparto offensivo neroazzurro, con Jovetic prontissimo a riempirlo. 

13.00 Buongiorno amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale della gara amichevole tra Inter e Bayern Monaco. Le squadre scendono in campo alle 14 ora italiana. Da Andrea Bugno e dalla redazione calcio di Vavel Italia, l'augurio di un buon pomeriggio in nostra compagnia. 

Quella di quest'oggi, in Cina, è un'amichevole che segna uno spartiacque importante, perché l'Inter bussa alla porta della ricca Europa per vestire nuovamente i panni dell'attrice protagonista. Un tecnico di primo livello, Mancini, acquisti importanti, per colmare almeno in parte il divario con le grandi del vecchio continente. Il progetto firmato Mancini - Thohir è agli albori, ma i segnali sono senza dubbio positivi. Il lavoro sul mercato certifica la voglia di cancellare il recente passato e il Bayern è l'avversario giusto per misurare lo stato di crescita.

I bavaresi sono ovviamente avanti con la preparazione, con il campionato alle porte. L'Inter soffrirà quasi sicuramente, sia dal punto di vista del gioco che dell'intensità e dei ritmi, con la squadra di Guardiola che è già al lavoro e può contare su una ventina di giorni in più di lavoro nelle gambe. 

La situazione delle due squadre

Inter - Dopo una prima fase a Brunico, dedicata a un lavoro tecnico-tattico, ora la squadra si appresta ad affrontare la seconda fase a Shanghai, amichevoli di primo piano per abituare il gruppo a partite di alto livello, per acquisire nuovamente confidenza con le alte sfere del pallone. Ovviamente tiene banco il mercato in casa Inter, con Perisic, Shaqiri e tanto altro, ma è tempo, ad un mese dal campionato, di iniziare a prendere di nuovo contatto con il campo. 

Bayern - Stagione, quella alle porte, fondamentale anche per Guardiola. La cocente delusione Champions delle ultime due stagioni non può essere alleviata dal titolo in Bundes. La dirigenza pretende l'alloro europeo e Pep deve cancellare diversi malumori. Al momento, il mercato vive di un sol colpo, Douglas Costa, mentre Gotze resta un punto interrogativo. Il tedesco, decisivo nella finale mondiale con l'Argentina, piace alla Juve e non "ama" particolarmente Guardiola. Situazione in divenire.

Le probabili formazioni

Grazie a una maschera protettiva, Murillo è pronto a scendere in campo dal primo minuto, al fianco di Ranocchia. Sugli esterni, conferma per Montoya e per il giovanissimo Dimarco, apprezzato contro il Carpi. Bocciatura evidente per Santon e Nagatomo. Curiosità per il reparto centrale. Mancini mette Kovacic in regia, dando continuità a quanto provato nelle ultime settimane, ai lati del croato il connazionale Brozovic e Kondogbia. In attesa di ali offensive in grado di supportare Icardi, spazio ancora al 4-3-1-2, con Hernanes alle spalle di Palacio e Icardi.

Guardiola risponde con il 4-3-3, Benatia e Boateng coppia centrale a protezione di Neuer, Alaba e Rafinha terzini. Xabi Alonso gestisce il traffico in mediana, Lahm è l'elemento d'equilibrio, T.Alcantara un incursore di qualità. Al fianco di Lewandowski, il chiacchierato Goetze e Muller. Douglas Costa, elogiato da Hernanes nella conferenza della vigilia, parte dalla panchina.

Inter (4-3-1-2): Handanovic; Montoya, Ranocchia, Murillo, Dimarco; Kondogbia, Kovacic, Brozovic; Hernanes; Palacio, Icardi. All.: Mancini

Bayern Monaco (4-3-3): Neuer; Rafinha, Boateng, Benatia, Alaba; Lahm, Xabi Alonso, Thiago Alcantara; Muller, Lewandowski, Gotze. All.: Guardiola. 

Le parole dei protagonisti

Roberto Mancini ha parlato alla vigilia del match. Non vuole fare brutte figure l'ex Manchester City, che analizza cosi la situazione della sua rosa: "Sono dispiaciuto per chi dovrà uscire perché per come lavorano terrei tutti, ma purtroppo c’è una lista da 25 e non facendone parte sarebbe un rischio per loro star fermi tutta la stagione. Abbiamo bisogno di almeno un attaccante perché al momento lì davanti siamo in due. Zukanovic? Come caratteristiche era ideale. Poteva fare il doppio ruolo, terzino e centrale. Non siamo riusciti a prenderlo, pazienza. Troveremo qualcun altro. Thohir? Ci siamo visti ieri (domenica, ndr) sera a cena ma di fretta, ci rivedremo con calma nei prossimi giorni e faremo il punto. Perisic? Al momento è un giocatore del Wolfsburg ed è difficile dire quello che può accadere. E’ un giocatore che ha qualità, può giocare in diversi ruoli. Jovetic? Ci avevo parlato l’estate della mia ultima stagione a Manchester, poi lo hanno comprato quando io me ne sono andato. Può fare tutti i ruoli: la prima punta, la seconda punta, l’attaccante esterno nel tridente. Più duttile di Salah? No. Anche Salah può ricoprire più ruoli e fare la seconda punta come ha fatto spesso a Firenze. Ma uno è del City, uno è a metà tra Fiorentina e Chelsea. Felipe Melo? E' un giocatore esperto e bravo. E’ del Galatasaray. Come gli altri, ci può dare una mano. Ma al momento non sappiamo cosa può accadere". 

Ha parlato anche Fredy Guarin, che resta al centro di molteplici voci di mercato: "Non è semplice allenarsi con questo clima, ma stiamo comunque lavorando bene. Abbiamo tantissima voglia, l'umidità passa in secondo piano. Rientro? Voglio giocare subito, sono motivato. Sono due mesi che non gioco e aspetto con ansia di scendere in campo con i miei compagni. Bayern? Sarà stimolante giocare contro di loro, hanno un grandissimo allenatore e dei grandi giocatori. Vogliamo fare bene, la stagione è ormai iniziata. Murillo? Lui è molto forte, speriamo che la sua motivazione si riveli decisiva per migliorare il gruppo. Abbiamo bisogno di tutti, l'augurio è che riesca a integrarsi bene, sia come giocatore che come uomo. Propositi? Siamo motivati, la squadra è forte e ora dobbiamo diventare sempre più un gruppo".

Pep Guardiola è invece partito dall'analisi della situazione Gotze: "Mario è un mio giocatore, è uno dei migliori e per me rimarrà. Ha avuto un problema muscolare ma se starà bene, sarà in campo. E' un top player, un grande giocatore, un giocatore della mia squadra. Sarà a disposizione per tutto l'anno, per me, per la nostra squadra. So che non è solo l'allenatore che decide. Dipende dal club. Vidal? Non è ancora un nostro giocatore. La Juve? Ha vinto tanti titoli. Penso che giocare all'estero potrebbe essere un'esperienza positiva. Una nuova lingua, una nuova cultura... potrebbe piacermi. Un futuro alla Juve? Per ora non voglio commentare perché non c'è nulla da dire...". 

Partita Amarcord

Inevitabile come la memoria torni a quella Finale. Inter - Bayern, dolci ricordi. Maggio 2010, il Principe Milito si prende Madrid e la Champions, l'Inter assapora nuovamente l'ebbrezza europea, Mourinho corona il triplete e scappa a Madrid. Da allora, per i nerazzurri, una lenta descensio, il saluto al calcio che conta e il rientro nei ranghi della mediocrità. 

FC Internazionale Milano