Mancini: "Sono amareggiato per l'atteggiamento di alcuni giocatori"

Roberto Mancini non nasconde l'amarezza dopo la sconfitta per 2-0 contro la Lazio

Mancini: "Sono amareggiato per l'atteggiamento di alcuni giocatori"
Mancini: "Sono amareggiato per l'atteggiamento di alcuni giocatori"

É un Mancini amareggiato quello che si presenta ai microfoni di Premium Sport dopo la sconfitta per 2-0 contro la Lazio

"Abbiamo giocato molto male nel primo tempo meritando di perdere. Sono stati i primi venti minuti peggiori di sempre. Nella ripresa abbiamo avuto occasioni per pareggiare, ma non ci siamo riusciti. Però nel primo tempo siamo entrati in campo molli, sembrava una partita di pre-stagione. Sono amareggiato per l'atteggiamento di alcuni giocatori. E Klose ha fatto un gol troppo facile".

Mancini continua poi: "Abbiamo fatto errori nell'uscita di palla, dando l'ooportunità del calcio di rigore. Murillo è stato un pollo, doveva fermarsi, lì era scritto che Keita sarebbe rientrato sul destro. È stato ingenuo, è alla trentacinquesima partita di campionato, spero che serva per la prossima stagione. Però il dato degli undici cartellini rossi per la squadra che ha fatto meno falli in Serie A un po' stona". 

Mancini non nasconde il disappunto: "Questa partita serviva per assicurarsi la matematica del quarto posto e poter aver una speranza per la Champions. La difficoltà che abbiamo a fare gol è enorme, abbiamo bisogno sicuramente di più qualità. Arrivati lì abbiamo sbagliato l'ultimo passaggio o il tiro, non abbiamo avuto la tecnica e la qualità per fare gol. Oggi come all'andata? No, perché all'andata non meritavamo di perdere, però quella partita ha segnato l'inizio del momento difficile. Brozovic? Nell'ultimo mese ha giocato sempre in quel ruolo da finto esterno. Alterna però grandi partite ad altre in cui sbaglia le cose più semplici, ma sono errori di gioventù. Deve migliorare nella continuità, perché ha qualità, corsa e può giocare ovunque".

Infine, domanda sul futuro: "Via dall'Inter pe la nazionale? Ho risposto tante volte”.


Share on Facebook