Inter, il dopo-Murillo ha tre nomi

Bruma, Acerbi e Mammana. Questi i tre nomi che sostituirebbero il colombiano ex Granada in caso di sua partenza

Inter, il dopo-Murillo ha tre nomi
Jeison Murillo con la maglia della Colombia

Jeison Murillo è sempre più lontano dall'Inter. Arrivato solo un anno fa, il giovane difensore centrale colombiano è già destinato a lasciare la Pinetina per approdare in altri lidi. Su di lui tanti club di Premier League, in prima linea il Chelsea di Conte, l'Arsenal che sta cercando di creare una squadra per tornare ad essere grande e infine lo United di Mourinho, impegnato a far rinascere una leggenda che si è offuscata nel dopo-Ferguson. Nelle ultime ore si è anche parlato di un clamoroso scambio con la Juventus, con Murillo che andrebbe a vestire bianconero, mentre Lichsteiner e Neto si trasferirebbero all'Inter. Ci potrebbe anche essere un eventuale conguaglio economico, vista l'alta valutazione del centrale colombiano, il cui prezzo è salito fino a 30 milioni per gli uomini di mercato dell'Inter.

La domanda da porsi adesso è: come si andrebbe a tutelare l'Inter in caso di uscita di Jeison Murillo? I nomi fatti sono tre: Jeffrey Bruma del PSV Eindhoven, Francesco Acerbi del Sassuolo e Emanuel Mammana del River Plate.

All'Inter in primis interessa fare una buona plusvalenza e il profilo giusto a riguardo sarebbe quello di Jeffrey Bruma, olandese, centrale difensivo del PSV il cui cartellino non supera i 10 milioni di euro. Inoltre, il ragazzo ha già un'ottima esperienza a livello europeo, quest'anno ha anche giocato la Champions League con la squadra olandese, in più viene da due anni vincenti in cui il PSV ha "rubato" il primato in Eredivisie all'Ajax. 

La novità in difesa potrebbe essere Francesco Acerbi, ex Chievo Verona e Milan. Il difensore del Sassuolo è stato sondato e rappresenta la prima scelta soprattutto in caso di addio di Andrea Ranocchia (al rientro dal prestito alla Sampdoria), in quanto giocatore italiano cresciuto in Serie A, requisito fondamentale per la composizione della rosa della prossima stagione. Acerbi ha "rischiato" quest'anno di far parte della spedizione europea di Antonio Conte, salvo poi essere escluso dai 23 partecipanti. Il suo prezzo si aggira attorno agli 8 milioni di euro, quindi sarebbe un'operazione ancora più economica per l'Inter rispetto a quella legata a Bruma, senza contare il fatto che conosce più che bene il calcio italiano, sebbene non abbia mai giocato con continuità in Europa e abbia qualche anno in più rispetto all'olandese.

Operazione di sola fantasia è quella legata a Mammana, sia perchè il giocatore è seguito da mezza europa, sia perchè è extracomunitario e sappiamo più che bene che l'ultimo spot da extracomunitario che l'Inter ha a disposizione verrà occupato da uno fra Yaya Tourè e Alex Texeira.



 

FC Internazionale Milano