Inter, il futuro di Gabigol

L'agente sbotta nuovamente, alle porte un incontro con il club. Soluzione italiana o estera?

Inter, il futuro di Gabigol
Inter, il futuro di Gabigol

16 minuti, poco più, qualche spunto in corsia, confinato al largo, per accendere l'Inter nel match serale con il Bologna. Poi il rapido ritorno in panchina. Sedute di allenamento, frequenti richiami, l'impressione di un difficile adattamento a una realtà nuova, ingombrante. Le uniche soddisfazioni in amichevoli di secondo piano, organizzate per mantenere la forma fisica. Troppo poco se sulla schiena porti la pesante etichetta di Mister 30 milioni. Gabigol è al centro di un vortice mediatico, la stampa si interroga sul futuro del ragazzo e interroga Pioli, poco propenso a sviscerare l'argomento. 

Corpo estraneo, in una rosa particolarmente ricca nel settore d'attacco, con almeno 5-6 giocatori al momento avanti nelle preferenze del tecnico. La finestra di gennaio è alle porte e occorre trovare una soluzione in grado di soddisfare le parti in causa. Da una parte l'Inter, con l'esigenza di non svalutare un investimento pesante, dall'altra Gabriel Barbosa, in cerca di minuti e fiducia. Il rischio, tangibile, è il medesimo, perdere un prospetto del calcio mondiale, come più volte in passato. I prossimi sei mesi si preannunciano così decisivi e le opzioni al tavolo sono molteplici. 

In Italia, solo squadre di tono minore - in lotta quindi per salvarsi - inseguono un centravanti in grado di garantire gol e giocate. Viene in mente in questo senso il Pescara, con cui l'Inter ha ottimi rapporti (l'operazione Caprari ne è conferma). Da non escludere, inoltre, il Bologna, che fatica a trovare la via della rete. Gabigol, però, intende collocarsi un piano sopra e Tuttosport rilancia la candidatura del Genoa. Pavoletti è in partenza, direzione Napoli, e Juric chiede quindi un profilo di qualità da affiancare al Cholito. Sul tavolo, anche il futuro di Rincon, mastino di centrocampo che l'Inter apprezza e segue da tempo. 

All'estero, invece, è soprattutto il Las Palmas a monitorare il talento verdeoro, con il Besiktas pronto a sferrare l'offensiva (fonte Gds). Infine, il possibile ritorno in patria. Gabigol può ritrovare, in Brasile, un ambiente amico, può tornare, in patria, importante. "La situazione è complicata", parola di Wagner Ribeiro, la suggestione Santos sullo sfondo, un futuro da definire, a breve.