Inter - Lazio, la partita della verità

Pioli cerca tre punti preziosi per la rincorsa al terzo posto, Inzaghi vuole consolidare il buon inizio di stagione.

Inter - Lazio, la partita della verità
Fonte: urbanpost.it

Fischio d'inizio ore 20.45 - stadio Giuseppe Meazza di Milano - si sfidano Inter e Lazio in un match dai mille risvolti. A dirigere l'incontro, valido per la 18° giornata d'andata della Serie A, il signor Mazzoleni. I neroazzurri sono alla ricerca di conferme ed i 3 punti quest'oggi sono di importanza vitale per dar corpo alla striscia di vittorie tra le mura amiche. Dopo la prova al Mapei Stadium - 0-1 contro il Sassuolo di Di Francesco - la Beneamata vuole continuare a crescere, dando linfa alla rincorsa in atto.

Di fronte una Lazio che finora ha sorpreso un po' tutti gli addetti ai lavori, scoprendosi solida e propositiva in zona gol, con Immobile e Keita ed un ritrovato Felipe Anderson.

La probabile formazione dell'Inter

Stefano Pioli, in emergenza per quanto riguarda il centrocampo - vista l'assenza di Felipe Melo e Joao Mario - deve decidere tra il 4-2-3-1 o il 3-4-2-1. Il primo modulo sembra in vantaggio, visto anche il probabile schieramento offensivo biancoceleste, a tre punte. Detto ciò, la difesa di Reggio Emilia viene confermata con D'Ambrosio ed Ansaldi sulle corsie e la coppia Miranda-Murillo a protezione di Samir Handanovic. A centrocampo, viste le numerose assenze, le scelte appaiono obbligate, con Kondogbia e Brozovic probabile coppia centrale. Nei tre dietro all'unica punta Icardi, spazio a Candreva e Perisic sui lati, con Banega che va a sostituire Joao Mario nel ruolo di "trequartista" con attitudine offensiva. Possibile però anche un impiego di Eder dal primo come sostituto del croato. Fuori Pinamonti - impegnato con la Primavera - e Jovetic, ormai ai margini della squadra. A disposizione Gabigol.

La voce della vigilia

Pioli: "Dobbiamo concretizzare e vincere. Jovetic? convoco chi mi dà garanzie"

La conferenza completa

La sfida dello scorso anno


Share on Facebook