Inter, Pioli e Gagliardini commentano il match

Sconfitta di misura per gli uomini di Pioli, che non escono ridimensionati dallo scontro diretto. Bene Medel e Gagliardini.

Inter, Pioli e Gagliardini commentano il match
Fonte Twitter: @inter

Si esce a testa dallo Juventus Stadium, sconfitti per 1-0 con un gol di Cuadrado allo scadere della prima frazione di gioco. Buona la prova dell'intera squadra con qualche rammarico per le azioni svolte.

L'Inter ha dimostrato una crescita dal punto di vista del gioco e delle dinamiche di squadra, giocando per molti minuti alla pari dei bianconeri. Buona la prova come centrale di difesa di Medel, meno "lucida" quella di Antonio Candreva che non è riuscito ad essere incisivo come al suo solito sull'out di destra soffrendo per diverse volte la velocità di Alex Sandro.

Ai microfoni di PremiumSport si presenta il tecnico Stefano Pioli, contrariato per le decisioni arbitrali del primo tempo, ma soddisfatto per la prestazione dei suoi anche se il gol arriva da un errore di posizionamento: "Il gol subito? Non eravamo nelle posizioni preparate e abbiamo lasciato una zona importante scoperta. Poi mi sono arrabbiato perché ci sono state decisioni penalizzanti in area juventina anche abbastanza evidenti, mi spiace perché i modi per prendere decisioni diverse. Gli episodi fanno la differenza, noi li avevamo creati ma son stati giudicati male. C'erano due rigori per noi, quello di Chiellini su Icardi e l'entrata in area di Mandzukic con l'addizionale davanti. Noi abbiam creato, ma le decisioni non ci hanno favorito. Le immagini credo siano chiare, Mandzukic interviene ed è rigore. Noi abbiamo pagato un errore a caro prezzo, la prestazione è stata ottima contro la squadra più forte, ci stiamo avvicinando, siamo una squadra; il rammarico c'è per un errore nostro e per altri non nostri ".

Joao Mario in azione tra Alex Sandro e Pjanic - Fonte: @inter

Poi sull'analisi degli episodi "incriminati" del primo tempo si accende un dibattito tra il mister e Graziano Cesari: "Icardi aveva preso il tempo per me, poi il calcio è bello per questo... Chiellini ha perso l'uomo e ha alzato il gomito per fermare Icardi, posso dirlo perché sono stato difensore. Il fallo di Mandzukic? La palla rimane lì e Mandzukic non la tocca? Va bene... Non so se sei meglio da opinionista o da arbitro. Per me il rigore è netto, la corsa di Icardi è interrotta. Ci sono situazioni che vanno interpretate diversamente. Abbiamo perso per un errore nostro, ma abbiamo giocato da squadra. Dispiace questo stop, ma dobbiamo ripartire". Si torna a parlare della gara: "Bella, tra due squadre che han giocato per vincere. Peccato per quella nostra disattenzione, poi fare gol alla Juve quando sono così attenti e fisici. Dovevamo prendere decisioni più concrete e non ci siamo più riusciti". Kondogbia e non Banega"Perché gli equilibri erano giusti e Brozovic aveva preso un pestone, ed era nervoso. Le posizioni in campo ci stavano garantendo una certa supremazia". 

Intervista di PremiumSport parole riportate da FcInterNews.it

Fonte: repubblica.it

In mix-zone poi arriva Roberto Gagliardini che continua a crederci nella rimonta: "Abbiamo giocato alla pari con la squadra più forte del campionato - ha detto il numero 5, che sta continuando a convincere - e per questo siamo rammaricati, abbiamo perso per un episodio. Ancora in lotta Champions? Questa partita, nonostante la sconfitta, ci dà nuova consapevolezza. Abbiamo dimostrato di poter puntare ai primi tre posti. Sono mancate alcune occasioni per poter segnare, dobbiamo e devo migliorare in questo. E' mancato il gol, abbiamo giocato alle pari. L'arbitro?  Vedendo le immagini quello su Mauro è rigore netto, Mandzukic lo tocca nettamente. Nazionale? Sarà una conseguenza di quello che farò con l'Inter".

Fonte FcInterNews.it