Serie A, Iemmello e il Sassuolo affossano l'Inter, è 1-2 a San Siro

Neanche la dura contestazione della curva motiva l'Inter che perde 1-2 in casa con doppietta di Iemmello e gol di Eder

Serie A, Iemmello e il Sassuolo affossano l'Inter, è 1-2 a San Siro
fonte: ansa.it
Inter
1 2
Sassuolo
Inter: Handanovic; D'Ambrosio, Andreolli (Gabriel, min.78), Murillo, Nagatomo (Ansaldi, min.46); Brozovic, Gagliardini; Candreva, Joao Mario (Eder, min.46), Perisic; Icardi
Sassuolo: Consigli; Lirola, Letschert, Acerbi, Peluso; Sensi, Missiroli (Aquilani, min.85), Biondini; Berardi, Iemmello (Defrel, min.66), Politano (Cannavaro, min.77)
SCORE: 0-1, min.36, Iemmello. 0-2, min.50, Iemmello. 1-2, min.70, Eder.
ARBITRO: Davide Massa, sez.Imperia AMMONISCE: Peluso (min.69), Ansaldi (min.74), Eder (min.84), Gabriel (min.90+3)
NOTE: Gara valida per la 36esima giornata di Serie A Tim 2016/2017. Match fra Inter e Sassuolo, stadio Giuseppe Meazza di Milano

Sfuma anche l'Europa League per l'Inter, obiettivo già difficile da raggiungere a 3 giornate dal termine del campionato, vista la sconfitta interna contro il Sassuolo per 1-2. I nerazzurri dominano la gara nei primi 35 minuti, avendo svariate occasioni per passare in vantaggio. Come spesso accade nel calcio, quando non si riesce ad essere cinici sotto porta, si subisce gol. E così accade, con Iemmello che porta in vantaggio il Sassuolo al primo vero tiro verso la porta di Handanovic. Nel secondo tempo Vecchi prova a dare una scossa con un doppio cambio, ma è ancora il Sassuolo ad andare a segno, nuovamente con Iemmello. La sua doppietta spegne l'Inter che fino al 70' non costruisce nulla di pericoloso. Poi ci pensa Eder con un bel tiro ad accorciare le distanze. Entra anche Gabigol e sono proprio questi ultimi due a provarci più degli altri. Nulla di fatto però, qualche occasione di troppo sprecata e i fischi che si fanno assordanti al termine del match. Ottima prova del Sassuolo che ha saputo aspettare e colpire al momento giusto per poi controllare il risultato. Difesa dell'Inter che fa acqua da tutti i buchi, complice anche le assenze di Miranda e Medel.

Iemmello e Beradi esultano per l'1-0 | eurosport.com
Iemmello e Beradi esultano per l'1-0 | eurosport.com

Comincia meglio l'Inter guidata da Perisic che crea problemi sulla destra del Sassuolo con delle ottime sgroppate nel primo minuto di gioco, poi al secondo cross di Candreva che attraversa tutta l'area di rigore e arriva proprio al croato che prova il tiro cross con il mancino, creando la prima occasione da gol della partita. La palla taglia pericolosamente in mezzo sfiorando il palo, ma non trovando nè la porta, nè nessun compagno pronto a ribadire in rete. Passano cinque minuti ed è ancora l'asse Candreva-Perisic a sfiorare il gol: azione personale dell'ex Lazio che va al cross con il destro trovando nuovamente il croato libero sul secondo palo, battuta con il mancino che va ad impattare contro l'esterno della rete. Al nono ci prova anche Icardi, che dopo un ottimo recupero a centrocampo da parte di Brozovic, ha spazio e tempo per tirare da fuori area, il destro è potente, ma non inquadra la porta e sfila al lato destro della porta di Consigli.

Ancora inter al 14esimo, stavolta è Joao Mario ad incaricarsi del tiro, prende palla sulla trequarti, rientra sul destro e lo lascia partire, anche lui però non riesce a prendere lo specchio della porta. Nerazzurri positivi in questo avvio, Sassuolo che al momento sta a guardare. Minuto 16, ennesima occasione da gol per l'Inter, stavolta da fermo: angolo di Candreva e stacco di Andreolli centrale, Consigli blocca, pressione dell'Inter che si fa interessante. Seconda occasione per Icardi al ventesimo, il capitano dell'Inter viene imbeccato da un gran lancio di Murillo, controlla, salta un uomo e tira a giro con il destro, con Consigli che vola e mette in angolo. Adesso aumenta la precisione delle occasioni dell'Inter: azione manovrata che porta Perisic a crossare sul secondo palo, dove si fa trovare pronto Icardi che di testa da pochi passi colpisce il palo, poi Consigli lo travolge tentando di intervenire quando la palla è già fuori. Si gioca ad una sola porta.

Subito dopo ci prova Candreva, ma il tiro e debole e non rappresenta un pericolo per Consigli, che va giù e afferra la sfera. Il Sassuolo passa in vantaggio al suo primo tiro in porta: Murillo perde colpevolmente palla a pochi metri dalla sua porta, Politano al recupera e corre sulla destra, passaggio per Berardi, che non si fa ingolosire dal tiro e la scarica per Iemmello che di prima con il piattone destro buca Handanovic, neroverdi in vantaggio e atmosfera a San Siro che si fa ancora più pesante di quanto già non fosse, vista la protesta della curva che tutt'ora non è sugli spalti. Sfiora il raddoppio pochi minuti dopo il Sassuolo, stavolta Berardi va alla conclusione potente con il mancino, con la palla che manca di poco il palo, l'Inter accusa il gol subito. L'Inter non riesce a riprendersi dal gol subito e il Sassuolo va nuovamente vicino al raddoppio: ottime finte di Berardi che si crea lo spazio per andare al cross di destro e trovare Acerbi da solo sul secondo palo, il colpo di testa del numero 15 neroverde però è debole e impreciso e non crea problemi ad Handanovic. Finisce il primo tempo dopo un ultimo calcio d'angolo del Sassuolo, con i fischi dei tifosi interisti che riempiono lo stadio.

Il gol di Iemmello | eurosport.com
Il gol di Iemmello | eurosport.com

L'Inter rientra in campo con due cambi effettuati da Vecchi, dentro Ansaldi ed Eder al posto di Nagatomo e Joao Mario. E' proprio Eder ad avere immediatamente un occasione da gol: sponda di Icardi con l'italo brasiliano che taglia alle spalle del capitano interista e va al tiro, trovando Consigli pronto a ribadire in angolo. Risponde subito il Sassuolo con una doppia occasione per Iemmello, lanciato da Berardi, Murillo non lo tiene e il numero 9 neroverde va prima con il piattone neutralizzato da Handanovic, poi sulla ribattuta da posizione defilata spara fuori. Raddoppia al 50esimo il Sassuolo, ancora con Iemmello: l'azione parte da un sospetto tocco di mano di Beradi sul quale Perisic si ferma a protestare perdendo l'attimo per difendere, dunque Berardi allarga per Lirola che crossa nel mezzo dove Iemmello è lasciato colpevolmente solo dalla difesa nerazzurra e deve solo appoggiare dentro. Eder prova a prendersi la squadra sulle spalle e sfiora il gol per la seconda volta da quando è entrato, mancino potente sul quale Consigli fa un'altra grande parata. Al 55' ci prova anche Brozovic, il tiro però è centrale e Consigli blocca in due tempi. Iemmello rischia addirittura la tripletta due minuti dopo, il tiro però non è abbastanza potente, ma il Sassuolo adesso ha in mano le chiavi del gioco, con l'Inter che non riesce a reagire in alcun modo.

L'Inter accorcia al 70' con una fiammata di Eder, ottimo gioco di gambe al suo avversario e destro a giro che coglie di sorpresa Consigli. Venti minuti per i nerazzurri per tentare la rimonta. Sempre Eder all'ottantesimo, da situazione da angolo recupera palla fuori area e prova con il collo del piede destro, tiro potente che però si spegne fuori, l'angolo era stato guadagnato dall'appena entrato Gabriel Barbosa. Un minuto dopo ancora angolo: Candreva batte veloce per Gabriel che crossa benissimo col mancino trovando Perisic sul secondo palo, il croato fa tremare il Sassuolo con il suo colpo di testa, ma la conclusione finisce a lato di poco. Quasi 1-3 del Sassuolo all'87 in contropiede, dopo l'ennesimo angolo sprecato dall'Inter, Berardi riparte e scarica per Defrel che con il mancino impegna Handanovic. Occasione d'oro per il pareggio per Candreva, che con il destro tira in porta, ma la sua conclusione viene deviata due volte.

Non ci sono altre emozioni da raccontare nella gara di San Siro, per l'Inter è notte profonda, a niente sembrano essere serviti il cambio in panchina e la forte protesta dei tifosi, Europa League che sfuma defintivamente.  

FC Internazionale Milano