Inter, tutto su Matias Vecino

I nerazzurri hanno scelto l'uruguaiano come rinforzo per il centrocampo: la clausola risolutoria è di 24 milioni pagabili in due rate, ma si proverà ad inserire una contropartita.

Inter, tutto su Matias Vecino
Inter, tutto su Matias Vecino | www.violanews.com

L’Inter ha deciso chi sarà il nuovo rinforzo per il centrocampo e sarà un altro colpo in salsa viola. Dopo l’acquisto di Borja Valero, i nerazzurri hanno messo nel mirino Matias Vecino: nel contratto dell’uruguaiano con la Fiorentina è inserita una clausola di risoluzione da 24 milioni di euro e la dirigenza interista è intenzionata a violarla per ingaggiare l’ex Empoli.

Secondo la Gazzetta dello Sport, le strade da percorrere sono ora due: quella preferita dall’Inter sarebbe l’inserimento nella trattativa di una contropartita tecnica per abbassare la parte cash ed in questo caso il nome di Andrea Ranocchia è quello più plausibile, il cui cartellino è valutato tra i 6 e gli 8 milioni; se la Fiorentina non accettasse questa soluzione – cosa altamente probabile -, allora i nerazzurri saranno costretti a pagare la clausola per intero, la quale può essere pagata con una dilazione biennale da 12 milioni a tranche. Domani, stando a quanto riporta Tuttomercatoweb.com, il direttore sportivo Walter Sabatini incontrerà di nuovo il procuratore di Vecino Alessandro Lucci e, dopo i colloqui positivi di quest’oggi, la sensazione e che le parti possano trovare un’intesa di massima per concludere l’affare, visto che non sarà necessario trattare direttamente con la società viola.

Dunque, nel 4-2-3-1 di Luciano Spalletti, Vecino rappresenta una valida alternativa nel duo di centrocampo davanti alla difesa, lo stesso ruolo che aveva in mente per lui Stefano Pioli nella sua nuova Fiorentina: l’uruguaiano ha dimostrato nelle tre esperienze in Serie A, tra Cagliari, Empoli e Firenze, di avere nelle corde tanta quantità e corsa, ma anche una buona visione di gioco ed un piede educato; di contro però ha ancora margini di miglioramento per quel che riguarda l’inserimento in zona goal: in 112 presenze nella massima serie, le reti messe a segno sono solo 9, non andando mai oltre le 3 segnature in un campionato, record raggiunto la scorsa stagione, grazie anche alla doppietta rifilata proprio all’Inter nella vittoria della Fiorentina per 5-4 dello scorso 22 aprile.


Share on Facebook