Inter, le impressioni di Thohir

A tutto tondo, da Singapore, il presidente traccia un bilancio della sua squadra a meno di un mese dall'inizio del campionato.

Inter, le impressioni di Thohir
Fonte: Getty Images

Il presidente dell'Inter, Erick Thohir è tornato a parlare del club nerazzurro direttamente da Singapore all'interno del campo di allenamento dove la squadra ha svolto oggi le sessioni tecnico-tattiche di allenamento agli ordini del tecnico Luciano Spalletti. Mentre la comitiva nerazzurra prosegue la tourneè asiatica, Thohir ha parlato di mercato, e non solo. Ha snocciolato svariati temi che vi riportiamo qui di seguito:

SQUADRA RICCA DI TALENTO - "Non dobbiamo avere fretta di comprare, perchè la squadra già è buona e costituita da grandi campioni. Stiamo valutando con calma tutte le strade da percorrere. Di stelle già ne abbiamo tante. Icardi, Joao Mario, Candreva, sono tutti calciatori che ci invidiano in tanti. Opereremo in entrata, senza dubbio, ma stiamo attendendo gli input da parte del nostro allenatore Luciano Spalletti".

IL MERCATO HA GIA' REGALATO COLPI - "Abbiamo acquistato Milan Skriniar, uno dei difensori centrali più promettenti d'Europa, un futuro fuoriclasse nel suo ruolo ed anche Borja Valero, un maestro del centrocampo, dotato di qualità tecnica infinita che fa fatto non bene, ma benissimo nei suoi anni di militanza con la maglia della Fiorentina. Lì è praticamente diventato un'istituzione. Per bilanciare la squadra dobbiamo prima vendere dei giocatori e poi comprarne degli altri. Siamo vigili, stiamo lavorando silenziosamente, ma questo non vuol dire che non stiamo facendo nulla".

SPALLETTI L'UOMO GIUSTO - "E' un grande conoscitore di calcio, un allenatore molto preparato che ha svolto bene il suo lavoro sia in Italia che all'estero. E' una persona pacata, ma all'interno dello spogliatoio sa farsi valere. Spero che la squadra riesca a trovare più costanza sotto la sua guida tecnica. Lo scorso anno è stato un pò particolare sotto questo aspetto perchè abbiamo cambiato più allenatori, ora sarà diverso, abbiamo trovato la persona giusta, sono più che convinto di questo".

IL FUTURO DI PERISIC - "Al momento è un calciatore dell'Inter, gioca e si allena con noi. Non aggiungo nient'altro perchè la situazione è molto chiara. Poi il suo futuro non lo conosciamo, credo non lo conosca nessuno".

IL PARAGONE CON IL MILAN RE DEL MERCATO - "Il Milan ha un nuovo investitore, anche Suning lo scorso anno quando è sbarcata a Milano ha comprato tanto. Evidentemente i rossoneri non sono completi come lo siamo ora noi".

GLI OBIETTIVI DEL PROSSIMO ANNO - "Giocheremo solo in campionato, avremo settimane intere per preparare le partite e questo vantaggio dobbiamo sfruttarlo. In Italia ci sono tante squadre forti, la concorrenza è agguerrita ma l'Inter si farà trovare pronta. Dobbiamo cercare di vincere il più possibile e ritornare in Europa. La Champions League sarebbe un gran bel traguardo".

 

FC Internazionale Milano