Inter, test importante contro il Villarreal

I nerazzurri, reduci dall'ICC, sfidano questa sera alle ore 20:30 gli spagnoli (quinti nella scorsa Liga) a San Benedetto del Tronto. Spalletti a caccia di conferme in vista della Fiorentina.

Inter, test importante contro il Villarreal
Inter, test importante contro il Villarreal FOTO: fcinter1908

Mentre l'Inter s'appresta ad approdare tra le vie di Giulianova prima di raggiungere in serata il campo, il ​submarino amarillo s'immerge nelle acque profonde della splendida cornice di San Benedetto del Tronto, vagando in questa meravigliosa zona costiera, scorgendo all'orizzonte il "Riviera delle Palme", palcoscenico sul quale s'innalza altissimo l'unico comandamento fondamentale: << Il Tempio del Tifo >>. La sfida che vedrà contrapposte Inter e Villarreal rappresenta ​uno dei più attesi avvenimenti nella realtà adriatica, l'occasione di dimostrare voglia, intenzione, entusiasmo nei confronti di una squadra che inizierà il campionato con il giusto spirito d'appartenenza alla maglia, con gli appropriati stimoli, con le molte soddisfazioni da assaporare, raggiungere, rimarcare, placare. Il match sarà anche un'amichevole, ma non più calcio di luglio, ma d'agosto, a due settimane dall'esordio contro la Fiorentina. 

LO STADIO - L'impianto, che accoglie le partite casalinghe della Sambenedettese Calcio in Lega Pro, venne costruito negli anni '80 e premiato a livello europeo come miglior opera sportiva in acciaio e cemento armato prefabbricato. Al di sopra della copertura dello stadio è presente un impianto fotovoltaico che rende la struttura indipendente dal punto di vista energetico, così come il Bentegodi di Verona. La capienza offerta è di quasi 14000 posti, la struttura ha avuto modo di seguire la Nazionale maggiore in quattro occasioni; ultima gara, l'amichevole tra Italia ed Albania dello scorso anno terminata a reti inviolate. Il Riviera ha ospitato per due volte la Juventus e una il Milan nei rispettivi precampionati nel '97 e nel '98. I bianconeri superarono il Bayern Monaco e i rossoneri il Celta Vigo, mentre nel '98 la Vecchia Signora si arrese all'Espanyol. Ironia della sorte, le tre amichevoli terminarono tutte 1 a 0.

I PRECEDENTI - L'ultimo risale alla stagione 2005-2006, quando l'Inter di Roberto Mancini viveva in campionato i primi momenti di gloria. Le due formazioni si affrontarono nelle due gare valide per i quarti di finale di Champions League. San Siro vide vittoriosi i nerazzurri per 2 a 1, Adriano e Martins condussero la Beneamata alla vittoria dopo l'iniziale vantaggio amarillo firmato Forlan; all'Estadio de la Ceramica, però, gli spagnoli siglarono l'accesso alla semifinale superando l'Inter per 1 a 0 grazie alla rete di Arrubarrena. 

COME ARRIVA L'INTER - I ragazzi di Spalletti sono reduci dalla vittoria del girone di Singapore dell'International Champions Cup; le tre affermazioni maturate ai danni di Lione, Bayern Monaco e Chelsea hanno consegnato il successo della competizione. In precedenza i nerazzurri avevano affrontato: Wattens e Norimberga in quel di Brunico, collezionando una vittoria ed una sconfitta contro i tedeschi e lo Schalke 04 a Nanchino pareggiando 1 a 1. Quella di questa sera potrebbe essere l'occasione per l'esordio già dal primo minuto del neo acquisto Matías Vecino. Recuperato Mauro Icardi, out Medel, Santon e Pinamonti, impegnato con l'Under 19. Questi i 22:

PORTIERI: 1 Handanovic, 27 Padelli, 46 Berni;

DIFENSORI: 13 Ranocchia, 15 Ansaldi, 24 Murillo, 25 Miranda, 33 D’Ambrosio, 37 Skriniar, 55 Nagatomo;

CENTROCAMPISTI:5 Gagliardini, 6 Vecino, 7 Kondogbia, 10 Joao Mario, 20 Borja Valero, 77 Brozovic;

ATTACCANTI: 8 Jovetic, 9 Icardi, 23 Eder, 44 Perisic, 87 Candreva, 96 Barbosa

Ivan Perisic, sembra destinato a rinnovare con l'Inter

COME ARRIVA IL VILLAREAL - ​Gli spagnoli sono reduci da due vittorie ai danni di Espanyol e Reus e due sconfitte patite contro Gimnastic e Boca Juniors. Il tecnico Escribà ha mostrato la propria filosofia di gioco votata al possesso palla e alla riconquista della sfera nella metà campo avversaria. Di seguito i convocati:

PORTIERI: Andrés Fernandez, Mariano Barbosa;

DIFENSORI: Mario Gaspar, Antonio Rukavina, Ruben Semedo, Victor Ruiz, Daniele Bonera, Álvaro González e Pau Francisco.

CENTROCAMPISTI: Manu Trigueros, Paul Fornals, Rodrigo Hernández, Chuca, Roberto Soriano, Leo Suárez e Samu Castillejo

ATTACCANTI: Enes Ünal, Roberto Soldado, Cédric Bakambu e Nicola Sansone.

Indisponibili: Bruno Soriano, Denis Cheryshev, Jaume Costa, Adrian Marin e Sergio Asenjo.

Roberto Soldado, uno dei calciatori cardine del Villarreal

LE PROBABILI FORMAZIONI

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo; Gagliardini, Vecino; Candreva, Borja Valero, Perisic; Eder. Allenatore: Spalletti. 

VILLARREAL: André Fernandez; Mario Gaspar, Alvaro, Bonera, Rukavina; Rodri, Fornals, Soriano, Leo Suarez; Sansone, Soldado. Alllenatore: Escribà. 

ARBITRO: Fabbri di Ravenna. 


Share on Facebook