Inter - Cordoba: "Obbligatorio puntare allo scudetto, Skriniar mi piace"

Il difensore colombiano a detto la sua al quotidiano milanese, parlando dell'Inter e della fase difensiva nerazzurra. Importante, poi il passaggio sulla mentalità vincente.

Inter - Cordoba: "Obbligatorio puntare allo scudetto, Skriniar mi piace"
Source photo: 90min.com

Ivan Ramiro Cordoba promuove Milan Skriniar. Il veloce difensore colombiano, mai dimenticato dai tifosi dell'Inter, ha infatti detto la sua sul nuovo acquisto, ce sta ripetendo in blucerchiato quanto di buono visto con la maglia della Sampdoria: "Skriniar mi piace moltissimo - ha infatti detto durante un'intervista a La Gazzetta dello Sport - perché legge in anticipo l'azione". Parlando del centrale, Cordoba espande il discorso a tutta la rosa:" La rosa è stata pensata per una squadra che non gioca in Europa. Una super Inter avrebbe un quarto centrale di altissimo livello, un vice-Icardi di pari valore; ma ripeto, ha l'obbligo di provarci. Il segreto per fare bene non sta solo nella difesa, è la fase difensiva. È un concetto molto diverso rispetto alla difesa in sé. Il grande ciclo del Barcellona incantava in attacco, ma vinceva con la compattezza e l'aggressività in fase di recupero palla".

In seguito, l'ex difensore nerazzurro non ha potuto esimersi dal dire la sua sul campionato, che ad oggi registra un dominio di tre squadre: "La classifica sta dicendo che Juventus, Napoli e Inter hanno qualcosa in più degli altri. E anche che la forbice tra grandi e piccoli club si è allargata. Quando io giocavo in Serie A, non si vedeva tutto questo divario tecnico e ogni trasferta era dura. Se vesti nerazzurro, non puoi fare calcoli. Devi entrare in campo con l'idea di vincere, è la maglia che te lo impone, ma ci riuscirà solo se punterà dritto allo scudetto, niente alibi. Se insegui il primo posto magari arrivi terzo, se insegui il terzo puoi finire fuori dai quattro. Il discorso è semplice".

In ultimo, un passaggio sul calciomercato: "L'Inter deve servire palloni più puliti a Icardi, lui deve rendersi più disponibile nel movimento senza palla. Il suo compito è fare gol, non ha senso che corra dietro a tutti; ma ci sono molti modi per aiutare i compagni. Mercato? Tre nomi secchi: in difesa Yerri Mina del Palmeiras ed Oscar Murillo del Pachuca, in avanti Edwin Cardona, il centrocampista offensivo che gioca in Argentina con il Boca Juniors". 

FC Internazionale Milano