Gioia Genoa, una lezione per la  Juventus: le parole del post partita

Dopo il gol di Antonini, hanno parlato diversi protagonisti della gara.

Gioia Genoa, una lezione per la  Juventus: le parole del post partita
Post partita Genoa Juventus

Un finale clamoroso regala tre punti d'oro al Genoa e beffa la Juventus, che ha colpito due legni e trovato di fronte a sè un grande Perin. Proprio il portiere del Grifone ha parlato della vittoria e della sua prestazione, oltre che del gran momento dei suoi: "Noi dobbiam andar avanti partita per partita, dobbiam capire la nostra forza, siamo un gruppo giovane, ma stiamo realizzando di poter giocarcela con tutti. Ricever complimenti da Buffon fa sempre piacere, cerco di rubargli qualche trucco e questo mi stimola a fare sempre meglio. Non siamo in competizione tra noi portieri, bisogna pensare a noi stessi".

A caldo ha commentato la gara anche l'eroe di serata Luca Antonini, che ha regalato una vittoria davvero insperata ai suoi: "all'ultimo secondo io ho corso e volevo far gol, avevo bisogno di far gol per me, è stato un periodo difficile. Avevo già segnato alla Juve con la maglia del Milan. Vittoria importante, ci da uno slancio ulteriore dopo la vittoria di domenica, siamo a un bel punto in classifica. Sono felice di aver segnato davanti al mio pubblico, mi godo il momento. Le storie con Allegri sono superate".

Esprime grande gioia Gian Piero Gasperini, che sta facendo volare sulle ali dell'entusiasmo la sua squadra: "Credo che la partita sia stata molto intensa, una vera battaglia, ma corretta. La scontro tra Rosi e Chiellini? Non saprei giudicarlo, è stata un'azione confusa in area di rigore. Questa è una delle più belle giornate della mia carriera, soprattutto per l'intensità della partita e per la bravura del nostro avversario. Abbiamo battuto una squadra fortissima, rispondendo colpo su colpo senza mai arretrare, e alla fine siamo stati premiati. Siamo stati molto bravi a difendere di squadra, cercando di stare molto alti per evitare di far creare gioco ai loro difensori. Non dobbiamo esaltarci troppo, ma sono molto soddisfatto. A Perin ho fatto i complimenti nel finale, vincere contro questa Juventus è stato un grande merito di tutta la squadra. Il campo? Non è in buone condizioni, sicuramente".

Nonostante la sconfitta, l'analisi tattica di Massimiliano Allegri è comunque non negativa, visto che la Juventus ha comunque giocato una buona partita se si escludono gli ultimissimi minuti, ma l'allenatore toscano sottolinea il pessimo stato del manto erboso del Ferraris: "Abbiamo giocato su un campo impresentabile, ci ha penalizzato. Stasera dobbiam rimpoverarci solo gli ultimi 20 secondi, i campionati si vincono anche con i pareggi. Il Genoa si è messo sul nostro stesso piano ha lottato. Questo risultato ci serve di lezione per capire che le partite che non si riescono a vincere non bisogna perderle, c'è il rammarico di non aver vinto. Eravamo 6 contro 2 alla fine e abbiam preso gol, questo episodio deve farci crescere." L'allenatore bianconero non è comunque preoccupato: "Se guardo i numeri son preoccupato ma non lo sono in realtà, perchè la squadra stasera ha fatto di tutto per vincere, il calcio è così. Avevamo un bel vantaggio sulla Roma, con lo scontro diretto a favore nostro, i campionati li puoi vincere e perdere per un puntoLa condizione atletica è ottima, lasciamo per strada qualcosa dal punto di vista mentale giocando molto spesso. Sotto l'aspetto fisico siam tornati a essere quella delle prime partite."

Esprime parecchio rammarico Leonardo Bonucci, deluso per la sconfitta: "Questo è il calcio, abbiamo fatto una buona partita nonostante il campo non in buone condizioni, contro un avversario che non ci lasciava respirare. Abbiamo concesso un gol che non possiamo lasciare, una squadra come la Juve non può non portare a casa almeno un punto. Abbiamo fatto una grande partita sotto il profilo offensivo ci è mancato solamente il gol, è questo il nostro grande rammarico oltre al gol subito. Di sicuro non si vince o perde il campionato questa sera, però ci rimettiamo al pari della Roma e impariamo da questa partita. Il campo non era dei migliori, ma siamo riusciti a creare comunque tanto, non è certamente un alibi."


Share on Facebook