La Juventus passa al Castellani e allunga di nuovo sulla Roma

Ritrova la vittoria la Juventus di Massimiliano Allegri, infatti i bianconeri passano ad Empoli e tornano solitari in vetta al campionato. Decidono Pirlo-Morata

La Juventus passa al Castellani e allunga di nuovo sulla Roma
Empoli
0 2
Juventus
Empoli: (4-3-1-2): Bassi; Laurini (12' st Hysaj), Tonelli, Rugani, Mario Rui; Vecino, Valdifiori, Croce; Zielinski (29' st Tavano); Maccarone (35' st Mchedlidze), Pucciarelli
Juventus: (3-5-2): Buffon; Ogbonna (1' st Lichtsteiner), Bonucci, Chiellini; Pereyra, Marchisio, Pirlo, Vidal, Asamoah (36' st Padoin); Giovinco (23' st Tevez), Morata A disp.: Storari, Rubinho, Romulo, Pogba, Mattiello, Coman, Llorente. All.: Allegri
SCORE: 0-2 16' st Pirlo (J), 27' st Morata (J)
ARBITRO: Arbitro: Valeri Ammoniti: Tonelli, Hysaj (E); Vidal (J) Espulsi: 49' st Tonelli, per interruzione chiara occasione da gol

La Juventus non sbaglia a Empoli: dopo un primo tempo sottotono,piazza le due zampate vincenti: Pirlo sblocca il match con una punizione al 61', poi Morata festeggia l'esordio da titolare in campionato raddoppiando con un sinistro a giro al 72'.  Espulso Tonelli nel finale. Dopo il ko della Roma, torna in vetta da sola, +3 sui giallorossi. Per i bianconeri note dolenti dalla difesa: infortunio per Ogbonna eAsamoah.  Allegri ha risparmiato Pogba in vista della sfida dello Stadium contro l’Olympiacos in Champions League

FORMAZIONI

EMPOLI: Maurizio Sarri sceglie il 4-3-1-2. Davanti a Bassi, guidano la difesa Tonelli e Rugani, con Laurini e Mario Rui sugli esterni. A centrocampo largo al trio composto da Vecino, Valdifiori e Croca. Zielinski fa il trequartista alle spalle delle punte Maccarone e Pucciarelli.

JUVENTUS:Solito modulo 3-5-2 per Allegri:. C’è capitan Buffon tra i pali, mentre nella linea a tre del pacchetto arretrato confermati Ogbonna, Bonucci e Chiellini. Novità in in mediana, dove Pereyra viene schierato largo a destra. Dal primo minuto ci sono Vidal, Pirlo e Marchisio, con Asamoah sull’out di sinistra. In attacco gioca la coppia formata da Giovinco e Morata. 

 La Juventus ci prova nel primo tempo ma vengono confermati i problemi visti nelle ultime uscite e certo le assenze non aiutano: alll’8’ va alla conclusione con Giovinco che calcia a botta sicura, ma Tonelli si oppone e salva per i toscani.  I bianconeri fanno fatica ad entrare nell’area dell’Empoli e così si affidano alle conclusioni dal limite di Vidal, che prima col sinistro e poi con il destro non trova però fortuna. finisce 0-0 un primo tempo non certo esaltante.

Empoli intraprendente in avvio di ripresa, ma la prima occasione della ripresa capita sul piede destro di Marchisio: al 56’ scende sulla fascia Asamoah che lascia partire un tiro-cross che Bassi respinge, raccoglie il centrocampista della Nazionale che controlla e calcia un rigore in movimento, ma il pallone si spegne a lato di pochissimo. A salvare la Juventus arriva una provvidenziale punizione calciata da Andrea Pirlo. Non è la miglior battuta del fantasista bresciano, ma la palla scavalca la barriera di quel tanto che basta. Bassi comunque non è sembrato abbastanza reattivo. La Juventus aveva bisogno di questo gol dopo gli spettri delle ultime gare, Alvaro Morata dà maggiore tranquillità ad Allegri con un gran tiro all’incrocio.  Venti al termine, il match è già in cassaforte. Nel finale rosso per Tonelli. La Juve batte l’Empoli e sfrutta la caduta romanista.


Juventus Football Club