Juve: le manovre per gennaio

I bianconeri si apprestano ad affrontare l'ultimo turno di campionato del 2014 e la finale di Supercoppa. L'attenzione della dirigenza si sposta, però, anche sul mercato.

Juve: le manovre per gennaio
Diego Perotti: si parla di lui in ottica Juve

La Juventus si prepara a chiudere il 2014: i bianconeri sono attesi dalla trasferta di giovedì sera in quel di Cagliari e, successivamente, si concentreranno sull'appuntamento di Doha, la finale di Supercoppa Italiana contro il Napoli. Secondo le ultime indiscrezioni la dirigenza bianconera starebbe, però, già sondando il terreno per un mercato di gennaio interessante che potrebbe portare in dote a Massimiliano Allegri un paio di preziosi tasselli.

Secondo La Gazzetta dello Sport il tecnico livornese avrebbe richiesto un difensore (vista l'emergenza nel reparto arretrato) ed un uomo di fantasia, capace di giostrare dietro le punte. Mentre per l'identikit del difensore non esistono ancora profili delineati diversa è la situazione legata al centrocampista. Il centrocampo a rombo varato dall'ex tecnico di Cagliari e Milan ha, infatti, bisogno di un trequartista puro perchè sia Vidal che Pereyra ( sebbene abbia ricoperto questo ruolo all'Udinese) presentano caratteristiche differenti, da mezzali di inserimento.

Secondo il quotidiano rosa la Juve avrebbe messo gli occhi su Diego Perotti del Genoa. Sarebbe l'uomo giusto? L'ipotesi della Gazzetta fa nascere qualche perplessità: il giocatore argentino, classe 1988, è infatti un'ala dalla grande tecnica ma non un trequartista puro. Si tratterebbe di un esperimento. L'acquisto dell'ala del Grifone potrebbe essere utile alla Juve, soprattutto in Europa, dove i bianconeri hanno bisogno di un giocatore capace di saltare l'uomo con continuità e di creare superiorità numerica. Uno come Perotti appare, però, più congeniale ad un ipotetico 4-3-3 più che al 4-3-1-2 allegriano, nuovo vestito tattico della Signora. Pogba, avanzato dietro le punte, non potrebbe rappresentare una soluzione?

Capitolo attacco: Sebastian Giovinco è l'ago della bilancia. Solo in caso di partenza del brevilineo attaccante, Marotta potrebbe intervenire sul mercato. I nomi che circolano sono quelli di Simone Zaza e Andrej Kramaric, punta del Rijeka. Cinque milioni sono già sul piatto per assicurarsi le prestazioni dell'interessante attaccante croato. In questo caso il giocatore balcanico, capace di svariare su tutto il fronte offensivo e di partire largo, sembrerebbe più adatto di Zaza che rischierebbe, inevitabilmente, di pestarsi i piedi con Llorente o Morata. Staremo a vedere. Gennaio è vicino e potrebbe essere movimentato in casa Juve.

Juventus Football Club