Alfonso Morata: "Alvaro vuole restare e fare la storia della Juventus"

Così il padre di Alvaro sul compagno di reparto del figlio "Llorente grande persona"

Alfonso Morata: "Alvaro vuole restare e fare la storia della Juventus"
Alfonso Morata: "Alvaro vuole restare e fare la storia della Juventus"

Ai microfoni di calciomercato.it, Alfonso Morata, papà del numero 9 della Juventus, ha parlato del futuro del figlio, un futuro a tinte bianconere: "Quando Alvaro arrivò alla Juventus disse che l'obiettivo era vincere la Champions e ora la Juve ha davvero la possibilità di giocarsi la finale e di provare a vincere il prestigioso trofeo. Per lui sarebbe la seconda finale consecutiva, qualcosa di speciale che non capita a di certo a tutti, ed è felicissimo per se stesso e per la squadra. I due gol sono stati fondamentali per i bianconeri e se non ha esultato non è tanto per il Real Madrid, quanto per i suoi ex compagni, molti dei quali sono amici. Il Bernabeu lo ha fischiato? Lui francamente ha ascoltato di più gli applausi rispetto ai fischi. Quando svolgi un mestiere come quello del calciatore, è praticamente impossibile ricevere il consenso da parte di tutti.

La grande accoglienza che è stata riservata ad Alvaro da parte dei senatori, come Buffon, Chiellini e Pirlo, è stata fondamentale per il suo inserimento nel gruppo. Ormai Alvaro è completamente integrato con la squadra, con la società, con la città e con i tifosi. Vorrei inoltre soffermarmi un attimo sulla figura di Fernando Llorente. Fernando è un autentico signore, un uomo vero. Ha aiutato tantissimo Alvaro e gli ha insegnato tutto. E' un grande uomo e un grande giocatore e tra di loro c'è un rapporto fantastico. Il futuro di mio figlio è assolutamente in maglia bianconera; del resto anche il contratto parla chiaro. Alvaro vive un grande momento, è felicissimo di essere entrato nel cuore dei tifosi juventini. Ho persino ricevuto un suo video dove si vede la fantastica accoglienza che ha ricevuto la squadra al suo ritorno in Italia dopo la magica serata del Bernabeu. Il ragazzo è contento e orgoglioso di aver contrubuito a scrivere una pagina così importante per la Juventus e per la sua carriera".