Juventus - Lazio: le pagelle

Nella Juventus male Pogba. Radu e Basta i migliori tra i biancocelesti. Deludono Klose e Felipe Anderson. Matri man of the match.

Juventus - Lazio: le pagelle
Juventus - Lazio: le pagelle

La Juventus batte la Lazio ai tempi supplementari e si aggiudica la decima Coppa Italia della sua storia. Di seguito i voti della sfida dell'Olimpico.

JUVENTUS

Storari 6 - Forse poco reattivo sul gol del vantaggio laziale, si rifà murando Djordjevic all'83' e salvando il risultato.

Barzagli 7 - Per Allegri deve risultare sempre molto difficile tenerlo fuori dall'undici titolare. Il centrale bianconero non sbaglia nulla. Su di lui si infrangono tutte le incursioni di Candreva e compagni.

Bonucci 6,5 - Non comincia il match nel migliore dei modi e sbaglia qualcosa di troppo in fase di impostazione. Prende sicurezza nel corso della partita e contribuisce in maniera decisiva a salvaguardare l'area bianconera durante l'assalto finale laziale. Ben spesa l'ammonizione per fermare il contropiede di Candreva.

Chiellini 7,5 - Al di là della maestosa prova difensiva, il centrale bianconero sforna una prestazione di cuore e carattere. E' lui a riportare a galla la Juventus dopo lo svantaggio iniziale.

Lichtsteiner 6 - Preoccupato dalle incursioni di Felipe Anderson, gioca un primo tempo di contenimento. Prova ad uscire nella ripresa, ma i limiti tecnici tendono più volte ad emergere.

Evra 6 - Importante il suo guizzo sul gol di Chiellini. Anche il laterale francese è costretto a giocare una gara di sacrificio e contenimento a causa della continua spinta offensiva di Basta.

Pogba 5 - Sicuramente il peggiore dei bianconeri. Il ragazzo sembra spaesato, poco lucido e con la testa altrove. Probabilmente non ha ancora ritrovato la condizione migliore, ma questo non giustifica certi leziosismi che creano solo pericoli alla squadra e fanno infuriare Allegri.

Pirlo 6 - Colpevole sul gol del vantaggio biancoceleste, il regista bianconero gioca un primo tempo al di sotto delle aspettative. Impalpabile in fase di copertura, sbaglia più del dovuto in fase di impostazione, anche a causa della costante marcatura a uomo. Tuttavia cresce moltissimo nella ripresa: decisamente più libero dalla marcatura grazie al calo del pressing laziale, ricomincia a distribuire palloni con efficacia e, dopo il gol del vantaggio bianconero, impone la sua grande tecnica nella gestione del pallone per infondere sicurezza alla squadra.

Vidal 6,5 - Il guerriero bianconero entra in campo con lo spirito giusto: pressa, aggredisce, contrasta, riparte. Ingaggia duelli a ripetizione con Basta e impone la sua presenza a centrocampo. Uomo ovunque.

Tevez 6,5 - Anche se poco incisivo in fase offensiva, l'Apache gioca una partita di grandissimo spessore. Aiuta in fase di copertura e si abbassa per partecipare alla costruzione del gioco. Quando tutti hanno esaurito le energie, la grinta e il cuore dell'argentino fanno la differenza. Strepitoso il recupero su Felipe Anderson nel finale.

Llorente 5,5 - Gioca al posto dello squalificato Morata e la sua prestazione non è certo all'altezza dell'importanza della gara. Ha la sua occasione al minuto 76 ma sbaglia il controllo grossolanamente.

Pereyra 6,5 - Entra in campo al 77' al posto di Pogba e spacca in due la partita. L'argentino ridona vivacità al centrocampo bianconero: pressa, recupera palloni e si rende come sempre pericoloso in fase offensiva con le sue incursioni.

Matri 7,5 - E' l'uomo della partita. Entra in campo al posto di Llorente e aumenta la pericolosità dell'attacco bianconero. Mette in rete il gol della possibile vittoria, ma il guardalinee annulla per un dubbio fuorigioco. Il "mitra" bianconero però non si arrende e al minuto 97' regala la vittoria alla sua squadra.

Padoin s.v

Allegri 6,5 - Il tecnico toscano torna al 3-5-2 ma la squadra patisce la Lazio nel corso del primo tempo. Proabilmente sorpreso dalla scelta di Pioli, nella ripresa capisce che il centrocampo bianconero è in difficoltà e rimedia sostituendo uno spento Pogba con Pereyra.

LAZIO

Berisha 4,5 - L'estremo difensore biancoceleste non riesce a dare sicurezza alla propria difesa. Rischia una clamorosa papera durante il disimpegno su Tevez e commette un grave errore in occasione del gol di Matri.

De Vrij  5,5 - Scende in campo non nelle migliori condizioni e sbaglia qualche appoggio di troppo in fase di impostazione.

Gentiletti 6,5 - Sfodera una grande prestazione riuscendo a contenere Carlitos Tevez per quasi tutta la partita. La stanchezza però arriva anche per lui e il laziale non riesce a contenere l'azione offensiva di Tevez e Matri sul gol del 2-1 bianconero.

Radu 7 - Parte alla grande e porta subito in vantaggio la Lazio accendendo il match. Nella difesa a tre si trova a suo agio e la sua prestazione in campo rasenta la perfezione. Sfortunatamente si infortuna al minuto 77 e viene sostituito.

Basta 6,5 - L'esterno biancoceleste ci mette grinta e impegno. Per buona parte della partita è una spina nel fianco per i bianconeri,  ma la sua spinta viene in parte arginata dalla fase di contenimento di Vidal ed Evra.

Parolo 6,5 - Attivissimo in fase offensiva, intorno alla mezz'ora del primo tempo si rende pericoloso con un violento tiro da fuori. Prezioso il suo aiuto anche in fase di costruzione.

Cataldi 6,5 - Entra in campo con la sfrontatezza dei giovani e gioca una partita di grande quantità. Sempre nel vivo dell'azione, apporta dinamismo e fisicità al centrocampo biancoceleste. Spreca una grande occasione del gol tirando centralmente da ottima posizione.

Lulic 5,5 - Aiuta la squadra in fase di copertura, ma il suo supporto in fase di costruzione e in zona gol viene a mancare. Poco incisivo, non riesce a pungere e lascia spesso l'iniziativa a Candreva e Felipe Anderson.

Candreva 6,5 - Il laziale sta attraversando un momento di condizione fisica eccezionale, e si vede: corre tantissimo in fase di non possesso, recupera palloni e riparte veloce palla al piede. A volte esagera, ignorando i compagni e pretendendo troppo da se stesso, ma in ogni caso rimane il migliore dei suoi in fase offensiva.

Klose 5 - Il tedesco è un fantasma. Quasi sempre anticipato, tocca davvero pochissimi palloni. Impalpabile anche il suo lavoro in fase di movimento per favorire gli eventuali inserimenti dei compagni. Delude le aspettative e viene sostituito da Djordjevic.

Felipe Anderson 5 - Ci si aspettava molto dal brasiliano, ma la sua prestazione non è delle migliori. Troppo timido lì davanti, non riesce nelle sue solite percussioni offensive. Sconsolato, prova più volte il tiro da fuori ma non si rende mai pericoloso.

Djordjevic 6 - Mandato in campo all'81' al posto di Klose, dopo appena due minuti ha l'occasione per portare la sua squadra in vantaggio, ma il controllo non è dei migliori e Storari lo ipnotizza. La sfortuna si abbatte su di lui nel primo tempo supplementare, quando il suo sinistro da fuori si infrange sui due pali della porta bianconera, senza che il pallone riesca a varcare la linea di porta.

Mauricio 5 - Entrato al 71' al posto di Radu, non riesce a dare la stessa sicurezza reparto arretrato. Nell'occasione del gol di Matri concede fin troppo spazio all'attaccante bianconero.

Keita s.v

Pioli 7 - Stupisce tutti schierando la squadra con la difesa a tre. La sua mossa spiazza Allegri e la Lazio, al di là del pareggio bianconero, gioca un grandissimo primo tempo. Anche su di lui pesa l'episodio del doppio palo colpito da Djordjevic. Per il tecnico biancoceleste battere la Juventus rimane ancora un tabù.