La Juve a gennaio pensò davvero a Cassano

Allegri confessa durante l'intervista davanti alle telecamere di tikitaka: "Cassano per certi aspetti meglio di Ronaldinho"

La Juve a gennaio pensò davvero a Cassano
La Juve a gennaio pensò davvero a Cassano

Massimiliano Allegri è stato intervistato da Pierluigi Pardo in esclusiva per la trasmissione Mediaset Tikitaka ed ha affrontato vari temi tra cui il "giallo" Cassano. Il barese, durante la scorsa puntata della trasmissione, aveva confessato di essere stato cercato dalla Juventus per sostituire Giovinco e di aver parlato direttamente con Allegri, in quanto solo il tecnico toscano avrebbe potuto convincerlo a vestire la maglia bianconera.

A tal proposito Allegri spiega: "Cosa c'è di vero in tutto questo? Intanto c'è di vero che con Antonio ogni tanto ci sentiamo e ci mandiamo messaggi. Con lui ho anche avuto delle discussioni forti al Milan, perchè era giusto averle. Antonio non se ne sarà ancora reso conto, ma fra qualche anno capirà tutto quello che ha buttato e tutto quello che avrebbe potuto fare. Io credo che giocatori che passano la palla come Cassano ce ne siano ben pochi. Penso che passi la palla addirittura meglio di Ronaldinho".

"Se avevamo davvero pensato a lui? C'era il momento in cui stava andando via Giovinco e stavamo riflettendo su chi ci poteva essere utile considerate le caratteristiche che stavamo cercando. Quando hai a che fare con i grandi giocatori devi andare al di là dell'aspetto caratteriale, anche se devo dire che con me Antonio si è sempre comportato abbastanza bene, bastava prenderlo di petto. Si, era un giocatore a cui avevamo pensato, perchè era giusto pensarci. Quando ha bisogno di inserire qualità nella squadra credo che Cassano sia uno di quei giocatori che te la può garantire."