Juve, il mercato in entrata non è ancora chiuso...

Summit Marotta-Allegri: il tecnico vuole un trequartista o un esterno d'attacco. Oscar costa troppo, si valutano alternative: Isco o la novità Gotze. Possibile il sacrificio di Vidal. Gerson sembra destinato al Barcellona

Juve, il mercato in entrata non è ancora chiuso...
Juve, il mercato in entrata non è ancora chiuso...

Dopo aver ufficializzato il rinnovo del contratto per Allegri fino al 2017, tecnico e dirigenza hanno proseguito il confronto riguardo la situazione della rosa attuale e gli obiettivi di mercato ancora da raggiungere. Si, perchè nonostante le parole di Beppe Marotta, a questa Juve manca ancora qualcosa.

La prima richiesta del tecnico toscano rimane l'acquisto di un trequartista. Allegri ha già fatto capire quella che sarebbe la sua prima scelta, ovvero il brasiliano Oscar del Chelsea, ma l'operazione appare davvero molto complessa. Beppe Marotta l'ha fatto chiaramente capire, confermando la necessità di mirare ad obiettivi più abbordabili o eventualmente di fare cassa attraverso una cessione importante. 

La prima alternativa si chiama Gerson, giovane promessa del Fluminense. Il pressing della Juventus è concreto: Marotta sarebbe disposto a spendere fino a 20 milioni per il giovanissimo trequartista, ma la concorrenza del Barcellona è fortissima. Proprio qualche ora fa sono arrivate le dichiarazioni del presidente del Fluminense, Peter Siemsen, che sembrano stroncare le speranze dei bianconeri: "Il Barcellona può stare tranquillo per Gerson, perché ha un buon rapporto con il Fluminense e con il padre del giocatore. La Juventus? Al di là dell'interesse dimostrato dal giocatore per i bianconeri non c'è nulla"

La seconda possibilità è l'esterno d'attacco del Chelsea, Cuadrado. Marotta ha già dichiarato che il colombiano rientra fra le prime scelte del club, tuttavia la Juventus si muoverà soltanto nel caso in cui gli inglesi accettino la possibilità di cedere il giocatore in prestito oneroso con diritto di riscatto. Il Chelsea fino a questo momento è rimasto fermo sulla propria posizione, ovvero la cessione definitva, anche perchè Atletico Madrid e Valencia sembrano disposte a sborsare in un unico pagamento la cifra richiesta.

Capitolo Isco. Massimiliano Allegri lo considera la migliore alternativa ad Oscar, ma lo spagnolo del Real Madrid costa, e anche molto. Il valore del cartellino si aggira intorno ai 40 milioni di euro, sempre che il Real abbia intenzione di cederlo a prescindere da qualsiasi offerta. La Juventus non dispone di un budget del genere, tuttavia potrebbe anche decidere di utilizzare la carta Vidal. Il centrocampista cileno ha una valutazione molto simile a quella di Isco, e non è escluso che Marotta possa proporre uno scambio alla pari, magari con leggero conguaglio a favore dei blancos. Allegri sarebbe favorevole a questa ipotesi, preferendo puntare su un fantasista puro come Isco, piuttosto che su un Vidal adattato nel ruolo di trequartista.

Infine, nelle ultime ore è spuntata anche la pista che conduce a Mario Gotze. Le parole del suo procuratore hanno fatto il giro del mondo: Gotze non è felice al Bayern. Il suo rapporto con Guardiola è ai minimi storici e la Juventus potrebbe valutare seriamente la possibilità di cogliere l'occasione e proporre un'offerta ai tedeschi. Ovviamente anche Gotze non rientra fra le alternative "low cost", per cui anche in questo caso potrebbe essere necessaria una cessione di un certo livello prima di poter sferrare l'attacco...

Juventus Football Club