Juve, il vero primo obiettivo è Cuadrado

Marotta non molla la presa sull'esterno del Chelsea: il colombiano rappresenta l'alternativa più economica e funzionale al gioco di Allegri

Juve, il vero primo obiettivo è Cuadrado
Juve, il vero primo obiettivo è Cuadrado

Il mercato estivo prosegue incessante fra acquisti e cessioni e le strategie dei vari club cominciano poco a poco ad assumere contorni più precisi.

E' il caso della Juventus che, nonostante le parole di rito di Beppe Marotta, è ancora in attesa di sferrare l'ultimo grande colpo di mercato. Le insistenti voci sulla volontà di acquistare un grande trequartista non si placano. Tuttavia, le piste che conducono ai vari big del ruolo sembrano più che altro delle strade senza uscita.

Tra l'incedibilità di alcuni presunti obiettivi di mercato e l'eccessivo costo di altri fenomeni della trequarti, la dirigenza bianconera, che non sembrerebbe disposta a sacrificare un big per raggiungere il proprio scopo, è costretta a virare la propria attenzione verso strade realisticamente percorribili.

A questo punto, volendo mettere da parte sogni e suggestioni, l'ipotesi più probabile è che la Juventus giochi tutte le proprie carte a disposizione per arrivare a Cuadrado, esterno colombiano del Chelsea. Le motivazioni che spingono verso questa direzione sono molteplici.

In primo luogo il costo del cartellino, che si aggira intorno ai 28 milioni  di euro. Una cifra sicuramente inferiore al costo dei vari Oscar, Isco, Gotze o dell'ultima suggestione Ozil.

In secondo luogo entrano in gioco anche le modalità di pagamento: l'esterno colombiano è l'unico giocatore per cui si possa profilare anche l'ipotesi di un prestito oneroso con diritto di riscatto. Marotta è stato chiaro a tal proposito: la Juventus difficilmente metterà sul piatto i 28-30 milioni richiesti dal Chelsea. Qualora gli inglesi aprano alla possibilità del prestito, Marotta sarà pronto a sedersi immediatamente al tavolo delle trattative. Inoltre, nonostante i rumors provenienti dalla Spagna, sembra che attualmente non vi siano altre pretendenti pronte a sborsare la cifra richiesta dal club inglese.

Infine, alcune considerazioni puramente di natura tattica. La Juventus, molto probabilmente, anche il prossimo anno avrà a sua disposizione e utilizzerà varie alternative tattiche. Il tecnico Allegri sicuramente cercherà di migliorare il suo 4-3-1-2, ma è altrettanto plausibile che continui a lavorare anche sul 3-5-2 come prima alternativa, senza trascurare l'opzione 4-3-3. Queste ultime due varianti tattiche rappresentano due ulteriori motivazioni che conducono alla scelta di puntare su Cuadrado. Il colombiano, infatti, è adatto a ricoprire perfettamente il ruolo di ala destra nel 4-3-3 e il ruolo di esterno nel 3-5-2. 

In questo caso, per ciò che riguarda il ruolo di trequartista, Allegri probabilmente potrebbe continuare a proporre Vidal o Pereyra, magari lavorando al contempo sulla possibilità di schierare un giocatore come Dybala, specialista nell'assist e nel saltare l'uomo, in appoggio alle due punte.


Share on Facebook