Juve in Svizzera, domani test contro il Borussia Dortmund

Intanto su Llorente si inserisce anche il Barcellona. Quasi conclusi una serie di scambi con il Cagliari

Juve in Svizzera, domani test contro il Borussia Dortmund
Llorente a Vinovo

Si ricomincia. Domani alle ore 19:05 la Juventus scenderà in campo a San Gallo, in Svizzera, contro il Borussia Dortmund nella prima amichevole estiva della nuova stagione. I precedenti contro i gialloneri sono positivi: sei vittorie, un pareggio e due sconfitte. Nelle gare amichevoli disputate invece nel 2008, 1995 e 1992 il bilancio è di due vittorie e un pareggio.  Questa gara sarà tutt’altro che semplice per gli uomini di Massimiliano Allegri: il Borussia, che ha iniziato il ritiro il 3 Luglio, avrà voglia di cambiare trend dopo l’ultima stagione negativa e di far incominciare al meglio l’avventura del nuovo tecnico Tuchel, subentrato a Klopp. Chi si aspetta una Juventus molto appesantita dovrà probabilmente rimanere sorpreso, infatti i test fisici condotti a Vinovo hanno mostrato risultati eccellenti, soprattutto nei neo acquisti Khedira, Dybala e Mandzukic.

Come al solito doppia seduta di allenamento ieri a Vinovo, dove Allegri, sotto gli occhi vigili del presidente Andrea Agnelli, ha puntato in mattinata sulla componente atletica, con la divisione dei calciatori in due gruppi. Il primo, costituito dai nazionali, ha svolto cambi di direzione e esercizi in palestra, mentre i giocatori arrivati prima in ritiro hanno lavorato sulla potenza aerobica. Nella seduta pomeridiana il tecnico toscano ha invece puntato sul lavoro con la palla, simulando situazioni di gioco, velocizzando la circolazione della sfera di gioco e mostrando nuove tattiche e movimenti.

Il test di domani sarà quindi importante per analizzare la tenuta fisica della squadra nei novanta minuti in vista della Supercoppa Italiana che si giocherà l’8 Agosto a Shanghai contro la Lazio di Pioli.  

Se Allegri dovesse decidere di schierare l’undici titolare, si partirebbe con un 4-3-1-2: Buffon tra i pali con Neto pronto a subentrare, Lichtsteiner sulla destra, Bonucci e Chiellini centrali, con il giovane Rugani in panchina, ed Evra sulla sinistra. A centrocampo Marchisio, reduce da un fastidio muscolare, potrebbe essere accompagnato dal nuovo acquisto Khedira e da Pogba. Sulla trequarti spazio a Dybala, in assenza del futuro acquisto e di Pereyra, reduce dalla Coppa America. Attacco composto da Morata e Mandzukic, anche se l’allenatore toscano potrebbe dar spazio a Zaza e a Llorente, per metterlo in vetrina dopo i recenti interessamenti delle big europee.

Proprio sull’attaccante basco si è inserito prepotentemente nelle ultime ore il Barcellona, che nonostante il blocco che impedisce ai catalani di far giocare i nuovi acquisti fino a Gennaio 2016, sta facendo faville. Llorente vorrebbe tornare nel suo paese natale, e dopo l’allontanamento del Siviglia, che nel frattempo ha tesserato Immobile dal Dortmund, e la trattativa in stand-by con il Real, quella dei blaugrana potrebbe essere una strada allettante. Sulla punta bianconera ci sono però anche gli occhi della Premier: in testa c’è l’Arsenal, ma anche il Manchester United non sta a guardare. Sta di fatto che Marotta ha inserito Fernando sulla lista dei possibili partenti e con un’offerta di circa 15 milioni di euro, lascerebbe al volo Torino.

Scambio di giovani tra la Juventus e il Cagliari, retrocesso nella scorsa stagione in Serie B. I sardi stanno per concludere la cessione a titolo definitivo di Donsah al club di Corso Galileo Ferraris. Il 19enne ghanese rimarrebbe un altro anno in prestito ai rossoblù, in un periodo di prova nel quale gli osservatori bianconeri ne valuteranno le capacità e che permetterà al calciatore di giocare con continuità. Con operazioni slegate la Juventus cederà in prestito il neo entrato Cerri, arrivato dal Parma, e Buchel, a titolo definitivo Arras e Tello.

Juventus Football Club