Allegri striglia la Juve: "Dimentichiamo in fretta la scorsa stagione"

Dura presa di posizione dell'allenatore della Juve, che richiama all'attenzione la sua squadra, prendendo spunto da un episodio poco consono da parte di Alvaro Morata nell'amichevole di oggi.

Allegri striglia la Juve: "Dimentichiamo in fretta la scorsa stagione"
Allegri striglia la Juve: "Dimentichiamo in fretta la scorsa stagione"

Prima vittoria estiva per la Juventus di Massimiliano Allegri, che contro il Lechia Danzica, grazie ai gol di Pogba e Mandzukic riscatta parzialmente la sconfitta della scorsa uscita contro il Borussia. La gara ha fornito i primi riscontri positivi per l'allenatore livornese, che però bacchetta nel post gara la sua squadra per un atteggiamento ancora blando. Le parole del mister vanno dritte in una direzione: dimenticare i successi e l'ottima stagione appena conclusasi è il diktat allegriano per l'annata che apre i battenti l'8 di Agosto contro la Lazio. 

Il mister che ha alzato lo Scudetto al primo tentativo sulla panchina bianconera analizza così, ai microfoni di Sky, la sfida appena disputata: "Abbiamo fatto un buon allenamento, con cose buone e altre meno. Dobbiamo migliorare la condizione, stiamo crescendo, ma son solo dieci giorni che ci alleniamo. Vediamo di sfruttare bene i prossimi 10 prima di Shanghai".

I sentori di un approccio sbatliato Allegri li ha avuti quando Alvaro Morata, appena entrato, è apparso svogliato e poco motivato. L'ex allenatore del Milan ha subito richiamato in panchina il giovane spagnolo, spiegando così la scelta: "Ho visto un atteggiamento sbagliato, ma questo è un messaggio che mando a tutta la squadra, ovvero di scordarci l'anno scorso. Ci vuole un atteggiamento migliore. Nessuna tirata d'orecchie. Morata era nervoso, poi si è calmato, è tornato e si è pure allenato dopo la sostituzione. Ripeto, dimentichiamo in fretta l'anno scorso se vogliamo confermarci a lottare per vincere qualcosa. Sennò se pensiamo che tutto è dovuto alla luce dell'ultima annata non va bene. Dimentichiamoci in fretta tutto".

Parole dritte all'obiettivo, che mirano al cuore e soprattutto alla testa dei calciatori, che hanno l'obbligo di ripetersi ogni anno senza credere di avere oramai la pancia piena. Allegri lo sa, è inevitabile quando si arriva da quattro campionati di fila ed una stagione a dir poco trionfale e per questo fa benissimo ad alzare la voce e richiamare subito all'ordine i suoi. 

Infine, l'analisi sull'infortunio occorso a Giorgio Chiellini: "Chiellini ha accusato un indurimento, vedremo domani. Speriamo bene che recuperi in fretta e non sia nulla, sennò andremo a Shanghai con Bonucci, Caceres e Rugani".

A margine della sfida, le parole di Paul Pogba al sito ufficiale della Juventus dopo il primo gol stagionale: "Un bell'inizio per la squadra, non solo per me. Abbiamo vinto oggi, dobbiamo riprendere così. Ci vuole l'abitudine di vincere e fare sempre di più. Sta arrivando la finale di Supercoppa Italiana e non vogliamo perderla come l'anno scorso. La condizione cresce? Certo. Con il Dortmund era la prima partita, abbiamo cambiato giocatori. Bisogna riprendere una certa attitudine. Ci sono stati miglioramenti, ma sabato dovremo fare meglio. Pressione per la Supercoppa? No, nessuna pressione. Sappiamo che tutti aspettano che la Juve non vinca quest'anno, noi siamo sereni e lavoreremo più che le nostre rivali".

Juventus Football Club