Genoa - Juventus: le pagelle dei bianconeri

Pereyra e Cuadrado i migliori. Molto bene Chiellini e Pogba. Mandzukic e Sturaro appannati. Lemina senza infamia e senza lode.

Genoa - Juventus: le pagelle dei bianconeri
Genoa - Juventus: le pagelle dei bianconeri

La Juventus ottiene la prima vittoria in campionato nell'insidiosa trasferta di Genova. Ecco le pagelle dei bianconeri:

Buffon 6 - Finalmente per il portierone bianconero arriva una giornata di relax dopo le prodezze di Manchester. Ordinaria amministrazione.

Lichtsteiner 6 - Buon lavoro in fase di copertura, poco presente in fase offensiva, ma a quello ci pensa Cuadrado.

Barzagli 6,5 - Ottima prestazione la sua: nessuna sbavatura, riesce a risolvere parecchie situazioni difficili. Il solito muro.

Chiellini 6,5 - Gioca una partita quasi perfetta: non lascia giocare gli attaccanti genoani, chiude tutti gli spazi e riesce persino a procurarsi il calcio di rigore che chiuderà la partita. Granitico.

Evra 6,5 - Svolge alla perfezione il compito affidatogli da Allegri. Discreta spinta sulla fascia destra, ancora più prezioso il lavoro in fase di copertura. Diligente.

Sturaro 5,5 - Forse non proprio in ottime condizioni dopo la recente sfida di Manchester, l'ex Genoa ci mette la solita grinta ma si trova spesso in difficoltà soprattutto in fase di costruzione.

Lemina 5,5 - Allegri lo lancia dal primo minuto e il francese risponde presente ma nulla di più. Appannato in fase di non possesso, sbaglia più volte il tempo dell'intervento. Fin troppo prevedibile in fase di costruzione. Quale sia il suo ruolo non sembra essere ancora chiaro.

Pogba 6,5 - E' l'uomo ovunque della Juventus. Aiuta in fase di costruzione arretrando e impostando l'azione, contrasta a tutto campo e trova anche i momenti giusti per inserirsi come in occasione del primo gol. Freddissimo dal dischetto per chiudere definitivamente la partita.

Cuadrado 7 - Con il colombiano in campo, la Juventus è tutta un'altra squadra. Una spina nel fianco per la difesa del Genoa, costringe Izzo a commette il fallo che gli costerà l'espulsione per somma di ammonizioni. A volte si perde in qualche dribbling di troppo, ma in questo momento la squadra non può fare a meno di lui.

Mandzukic 5 - Il croato non è giornata e spreca diverse occasioni da rete. Nonostante questo non fa mai mancare la sua presenza in fase di pressing. Probabilmente condizionato dalla stanchezza post Champions abbandona stremato il campo al minuto 83.

Morata 6 - Inizia la partita con lo spirito di sacrificio che aveva caratterizzato l'ultima prestazione in Champions, ma al 22' è costretto a uscire per infortunio.

Pereyra (22') 7 - Entra e cambia la partita. Pericolosissima la sua presenza fra le linee, è un pericolo costante sulla fascia sinistra. Splendido l'assist per il gol di Pogba. Indispensabile.

Zaza (83') - s.v.

Hernanes (76') - s.v.

Allegri 6,5 - Il tecnico bianconero preferisce evitare un massiccio turnover e si affida quasi interamente agli 11 della serata di Manchester. La scelta è vincente, ma gli effetti collaterali non mancano: forse conveniva risparmiare uno fra Morata e Mandzukic inserendo un riposato Dybala fin dal primo minuto. Perfetta in ogni caso la scelta di sostituire lo spagnolo con Pereyra.