Sassuolo-Juventus (1-0), risultato Serie A 2015/16

Sassuolo-Juventus (1-0), risultato Serie A 2015/16
Sassuolo
1 0
Juventus
Sassuolo: (4-3-3): Pegolo; Vrsaljko, Acerbi, Cannavaro, Peluso; Magnanelli, Missiroli, Biondini (Duncan, min. 70); Berardi (Laribi, min. 81), Floccari (Defrel, min. 70), Sansone. All. Di Francesco
Juventus: (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Pogba, Lemina (Hernanes, min. 82), Sturaro, Alex Sandro; Dybala (Zaza, min. 78), Mandzukic (Morata, min.60). All. Allegri
SCORE: 1-0, min. 19, Sansone.
ARBITRO: Andrea Gervasoni (ITA) Ammoniti: Chiellini (min. 4), Peluso (min. 13), Lemina (min. 18), Chiellini (min. 38), Pegolo (min. 60), Berardi (min. 68), Pogba (min. 77), Cannavaro (min. 82), Sansone (min. 90+4). Espulsi: Chiellini (min. 38).
NOTE: Decima Giornata del campionato di Serie A. Si gioca al Mapei Stadium di Reggio Emilia.

22.49 - E anche per stasera è tutto, io sono Stefano Fontana e vi auguro una buona serata da parte mia e di tutta la redazione di VAVEL ITALIA!  Continuate a seguirci per restare in contatto con tutto il meglio dello sport internazionale. Ciao!

22.47 - Sassuolo che con questi 3 punti aggancia al quinto posto la Lazio, caduta in trasferta 2-1 contro l'Atalanta. Juventus che invece continua a sprofondare nella parte destra della classifica, per la precisione al dodicesimo posto con soli dodici punti, ma soprattutto a undici lunghezze dalla prima in classifica.

22.45 - Juventus non bella ma anche sfortunata quella che cade a Reggio Emilia. Primo tempo sottotono, con il Sassuolo a gestire il gioco e ad essere più pericoloso. La perla di Sansone indirizza la gara, ma non ci sono altre occasioni lampanti per i padroni di casa. Nella ripresa aumenta la pioggia ed assieme a lei l'intensità della Juventus, che prova a spingere spostando Pogba più centralmente, però gli uomini di Allegri non riescono a scardinare l'attenta difesa dei nero-verdi, complice anche un brillante Pegolo. Molte critiche alla condotta di Gervasoni, che è sembrato incoerente nelle decisioni, soprattutto disciplinari.

90+4' - E' FINITAAA! 1-0 AL MAPEI STADIUM, LA JUVENTUS CADE ANCORA! Decide il gol di Nicola Sansone!

90+3' - Ammonito Sansone per perdita di tempo.

90+2' - Laribi! Prova la conclusione il neo-entrato dopo aver condotto il contropiede in 3vs3. Attento Buffon nonostante pallone e campo scivolosisismi.

90+1' - Pochissime idee per i bianconeri, che attaccano all'arrembaggio.

89' - Un giro di orologio al termine! Continua a provarci senza esito la Juve. 4 di recupero!

88' - Alex Sandro svirgola il cross in corsa da sinistra: è preda di Pegolo in presa alta.

85' - Ci prova Hernanes da 35 metri, di poco a lato il destro.

85' - Morata perde palla intestardendosi in mezzo a 4 al limite dell'area.

84' - Estrema e disperata pressione dei bianconeri: tutti gli effettivi in campo sono rinchiusi negli ultimi 35 metri del Sassuolo.

83' - Terzo ed ultimo cambio anche per la Juventus: Hernanes per Lemina.

82' - Slalom gigante di Morata: deve stenderlo Cannavaro, ammonito.

81' - Defrel da distanza siderale prova il colpaccio: a lato.

81' - Ultimo cambio per Di Francesco: esce Domenico Berardi, che ha corso per tre, entra Karim Laribi.

80' - Dieci al termine, il Sassuolo non ha praticamente mai impensierito Buffon dopo il 60'.

78' - Entra il grande ex Simone Zaza, che rileva Paulo Dybala, tra i migliori dei suoi.

76' - Attenzione! Fallaccio di Acerbi! Filtrante per Dybala a centrocampo, l'argentino è lanciato sul pallone ma l'ex-Milan lo stende allargando il gomito: ci stava il rosso! Furibondo Pogba, ammonito per proteste.

75' - Solo quindici minuti al termine, gli ospiti continuano a spingere nonostante l'inferiorità numerica.

74' - Continua a manovrare la Juventus, ma il Sassuolo si chiude molto bene: pochi spazi oltre la trequarti.

73' - Dribbling fantascientifico di Cuadrado sulla destra, il colombiano entra in area e chiede il triangolo a Dybala, ma viene steso passando tra due avversari. Non c'è il rigore, la decisione sembra corretta.

72' - Subito grande scatto di Defrel in profondità: tiene bene Bonucci, che con l'aiuto di Barzagli lo porta sul fondo.

70' - Doppio cambio per il Sassuolo! Defrel e Duncan in campo, Biondini e Floccari out.

69' - Altra punizione dalla trequarti calciata male da Dybala: sempre troppo su Pegolo.

68' - Ammonito Berardi per un fallo in recupero sulla destra.

67' - Pioggia ora davvero insostenibile a Reggio Emilia! Una vera e propria bomba d'acqua sul Mapei Stadium. Piove fortissimo, ma il prato pare reggere bene.

66' - Steso Missiroli in percussione sulla fascia destra, lascia correre Gervasoni.

64' - Nel frattempo ammonito Pegolo per le continue perdite di tempo.

63' - Spinge molto la Juventus, con Cuadrado che prima impegna Pegolo sul suo palo col destro e poi prova a ribadire in rete un cross sul secondo palo di Morata. Soffre il Sassuolo!

58' - E' il momento di MORATA! Gli fa posto uno spento Mandzukic. Nonostante l'inferiorità numerica la Juventus continua a sfruttare bene gli spazi in avanti.

57' -  Juventus con quasi tutti gli effettivi nella trequarti degli avversari. Pogba sembra particolarmente ispirato in questa fase.

52' - Cuadrado e Pogba stanno saltando sistematicamente il primo pressing degli avversari. Situazione che potrebbe essere importante.

50' - Continua a piovere a dirotto al Mapei Stadium.

49' - POGBA! Buona discesa di Alex Sandro che tocca dentro per Dybala: passaggio in area piccola, ma Mandzukic è anticipato. Il Croato riesce comunque a girarsi e ad appoggiare al limite: arriva Pogba che spara col destro rasoterra: fuori di pochi centimetri.

46' - Si riparte! Inversione di campo e ricominciano le ostilità tra Sassuolo e Juventus!

21.46 - Sarà utile vedere se e come Allegri agirà sulla squadra, in bilico tra la necessità di segnare e quella di proteggere la porta di Buffon con l'uomo in meno.

21.40 - Un primo tempo atipico, con il Sassuolo bravo a pressare ed a cercare il controllo del possesso ma anche a costruire in velocità sulla trequarti. Juventus invece molto compassata, confusa e confusionaria. Buone azioni personali di Cuadrado, Pogba e Dybala, ma anche tanti errori e disattenzioni. Molto quadrati e sempre precisi invece gli uomini di Di Francesco, che hanno concesso pochissimo trovando poi la perla di Sansone prima della metà del primo tempo.

45+2' - FINISCE QUI IL PRIMO TEMPO! Sassuolo meritatamente avanti 1-0 grazie alla meravigliosa punizione di Nicola Sansone. Juventus che dovrà affrontare il secondo tempo in dieci: espulso per doppia ammonizione Chiellini.

45' - Sansone prova il destro a rimbalzo da fuori: in due tempi Buffon.

44' - RISCHIA ANCHE PELUSO! Il terzino del Sassuolo entra in malomodo sul fondo su Sturaro: ci sarebbe stato anche per lui il secondo giallo, ma per sua fortuna era tutto fermo per un fuorigioco.

43' - Allegri non fa cambi: tiene le due punte e scala Sturaro sulla linea dei difensori.

40' - Vrsaljko punge sul fondo a destra: attento Alex Sandro chiude in corner.

38' - ATTENZIONE! ESPULSO CHIELLINI! SECONDO GIALLO PER IL NUMERO TRE JUVENTINO. Berardi lo elude con un dribbling sul velluto, poi scarica e riceve la palla di nuovo: qui il difensore della nazionale entra brutalmente da dietro. Giusto il giallo, ma rimangono molti dubbi sul primo cartellino. Da rivedere.

37' - Sassuolo pericoloso in velocità sulla destra: al limite Berardi sbaglia di pochissimo il filtrante per Flocccari, che è lungo. L'ex-Lazio sarebbe stato solo davanti a Buffon.

36' - Proprio Mandzukic a terra dopo una sponda su lancio di Bonucci: scontro aereo con Cannavaro, sembra senza conseguenze gravi.

34' - Gran cross dalla sinistra di Alex Sandro, Mandzukic è anticipato benissimo da Acerbi. Sugli sviluppi Sturaro ci prova da lontano: di poco alto.

30' - Fase di studio per entrambe le squadre.

27' - Cuadrado spreca un buon contropiede provando un dribbling in velocità a centrocampo. Sta crescendo però la Juve.

25' - POGBA! La botta a giro dal centro-sinistra dopo un bel dribbling, Pegolo attento chiude in corner in tuffo.

23' - Si vede anche la Juventus: Dybala si libera bene al limite dell'area, ma il suo sinistro teso è rimpallato in corner.

21' - Rischia tantissimo Lemina! Che follia! Già ammonito prima entra a gamba tesa su Berardi a centrocampo, Gervasoni fischia ed il francese spazza via il pallone con stizza. Sarebbe stato da espellere, clemente l'arbitro.

19' - RETEEEEEE! RETEEEE! SANSONEEEEE! CHE GOL! L'esterno del Sassuolo trova una parabola semplicemente perfetta: la palla scavalca la folta barriera, gira, si abbassa e si infila straordinariamente nel sette alla destra di Buffon. Immobile il portierone della nazionale, è 1-0!

18' - Sansone scippa la palla da Sturaro nella metà campo juventina, poi prova la percussione in mezzo a quattro ma viene steso da Lemina: ammonito anche lui. Fischietto molto severo in questo inizio di partita. Sulla punizione dai 25 metri va proprio Nicola Sansone.

17' - Eccesso di foga di Cuadrado, che arriva in ritardo nella scivolata su Acerbi. Richiamato prontamente da Gervasoni.

16' - Buon break sulla sinistra di Alex Sandro, che vince due contrasti, arriva sul fondo ma poi sbaglia l'appoggio in area.

15' - Buon primo quarto d'ora del Sassuolo, che pressa velocemente ed aggressivamente, e sta riuscendo anche a mantenere il possesso.

13' - BRIVIDO! Dybala mette in mezzo teso ma nessuno tocca, se la cava coi pugni Pegolo. 

13' - Peluso atterra Cuadrado sulla sua fascia: cartellino giallo e interessante punizione dalla trequarti.

11' - Pogba rimane a terra, si tocca l'inguine destro. Si continua a giocare, il francese si rialza ma sembra dolorante.

9' - Dybala conquista una punizione a centrocampo, la Juventus prova a riorganizzarsi.

8' - Sassuolo in pressione dalle parti di Buffon in questi primi minuti.

4' - Alex Sandro stende Berardi a centrocampo, pochi secondi dopo Chiellini lo emula. Il secondo è ammonito, più per le proteste successive che per il fallo in sè.

3' - Subito due corner consecutivi per la Juventus.

2' - Padroni di casa in classico nero-verde, ospiti con la divisa rosa.

1' INIZIATA! E' PARTITA SASSUOLO-JUVENTUS!

20.37 - Riscaldamenti ultimati, meno di dieci minuti al kickoff!

20.35 - Il Sassuolo non perde da sette partite in casa (4 vinte, 3 pareggiate) ma ha segnato solo due gol in Serie A contro la Juventus, entrambi segnati da Simone Zaza. Gli uomini di Allegri invece hanno vinto solo una delle ultime cinque partite esterne (2 pareggi, 2 sconfitte). Gli emiliani sono anche la squadra che tira in porta più precisamente (53%).

20.30 - Piccola dose di statistiche: il Sassuolo viaggia ad una media di 1.33 gol fatti ed 1.11 subiti in campionato, contro gli 1.22 fatti e gli 0.88 subiti della Juventus. Inoltre, i bianconeri sono primi nella speciale classifica del numero di tiri tentati nelle prime nove partite, e sono anche la squadra che ne ha spediti il maggior numero nella porta avversaria. I padroni di casa sono invece penultimi.

20.25 - Altre immagini dal prepartita!

Sassuolo (4-3-3): Pegolo; Vrsaljko, Acerbi, Cannavaro, Peluso; Magnanelli, Missiroli, Biondini; Berardi, Floccari, Sansone. All. Di Francesco

20.21 - Sorprese anche tra le fila dei padroni di casa: c'è Biondini in mezzo al campo al posto di Duncan; davanti con Berardi scenderanno in campo Sansone e FLoccari, panchina per Floro Flores e Defrel.

20.19 - Ecco le prime immagini dagli spogliatoi del Mapei Stadium.

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrad0, Pogba, Lemina, Sturaro, Alex Sandro; Dybala, Mandzukic. All. Allegri

20.15 - Subito news dal campo: OUT MARCHISIO! Il centrocampista bianconero è stato colpito da influenza. Al suo posto Lemina. Sandro vince il ballottaggio con Evra, in attacco a sorpresa Mandzukic parte titolare, panchina per Alvaro Morata! In campo anche Sturaro, non Khedira.

20.12 - Eccoci! Tutto pronto allo Stadium, mezz'ora al calcio d'inizio!

Ciao a tutti! Io mi chiamo Stefano Fontana e vi do il benvenuto a questa nuova serata di grande calcio in compagnia della Serie A e di VAVEL ITALIA!

Alle ore 20.45 saranno di scena Sassuolo e Juventus al Mapei Stadium di Reggio Emilia.

Se un paio di mesi fa vi avessi detto che questa partita avrebbe messo di fronte una squadra che può puntare alla top 5 della classifica ed una che cerca di scavalcare il "muro" della metà classifica per allontanarsi dal dodicesimo posto, di certo non avreste potuto immaginare una situazione simile.

Il momento delle due squadre

Eusebio Di Francesco è infatti riuscito a creare una squadra compatta, coraggiosa e capace di far male anche senza la stella Domenico Berardi (il quale ha saltato tutto sei delle prime nove partite per problemi muscolari) ma soprattutto con continuità di risultati. Il Sassuolo è stabile al sesto posto in classifica, a capo - grazie ai quindici punti accumulati fino ad ora - di un trenino di dieci squadre strette in soli cinque punti. Il record dice quattro vittorie, tre pareggi e due sole sconfitte. Il Sassuolo è reduce da due 2-1: la vittoria casalinga contro la Lazio e la sconfitta di San Siro contro il Milan, solo tre giorni fa. In entrambe le occasioni Berardi ha trovato la via del gol. Ma più che guardarsi dietro, gli emiliani pensano ad inseguire: a soli 3 punti infatti, c'è il terzo posto occupato ex-aequo da Sampdoria, Napoli e Lazio.

Non è un bel periodo invece per la Juventus di Massimiliano Allegri, reduce da un inizio di campionato non facile seppur in apparente ripresa. La Vecchia Signora può contare su 12 punti, frutto di tre vittorie e altrettanti pareggi e sconfitte. Dopo un'inizio thrilling, i bianconeri hanno trovato tre risultati utili consecutivi in campionato: Le vittorie allo Juventus Stadium contro Bologna (3-1) e Atalanta (2-0), intervallate dal pareggio di Milano contro l'Inter (0-0). Portando a casa i tre punti stasera, Dybala e compagni potrebbero agganciare proprio il Sassuolo a 15, rimescolando le carte nel gruppone di inseguitori che morde le caviglie al lotto delle prime cinque in classifica.

Le ultime dai campi

Max Allegri ripone ancora fiducia nel suo 3-5-2 atipico (che diventa un 4-3-3 all'occorrenza). Buffon colonna portante, la linea a tre dovrebbe essere composta dal blocco di italiani Bonucci, Chiellini e Barzagli (pronto dopo il turno di riposo contro l'Atalanta). A sinistra oramai classico ballottaggio tra Alex Sandro ed Evra, col primo che sembra leggermente favorito. Torna arruolabile Cuadrado sulla corsia destra, anche lui in panchina la scorsa domenica. In mezzo al campo non cambia niente, l'ingranaggio è oramai rodato: Marchisio in regia, Khedira e Pogba come scudieri con licenza di inserimento offensivo. Il tecnico ex-Milan non ha mai nascosto di aspettarsi molto dal francese, che infatti ultimamente è sembrato di nuovo vicino ai suoi standard altissimi. Davanti altro ritorno importante: ci sarà Alvaro Morata che sarà affiancato da un Paulo Dybala reduce dalla splendida prestazione di domenica, che gli ha fruttato un gol, un assist ed applausi a scena aperta.

Anche Eusebio Di Francesco sceglie di rispettare la tradizione e di non stravolgere i suoi undici. In porta ci sarà Pegolo, chiamato a sostituire Consigli, squalificato dopo l'espulsione per il discusso fallo su Bacca in quel di San Siro, la scorsa domenica. La difesa sarà formata da molti volti legati in un modo o nell'altro alla Juventus: assieme ad Acerbi ci saranno infatti Paolo Cannavaro (fratello di Fabio, storico pilastro dei bianconeri nell'era Moggi), Sime Vrsaljko (corteggiato a lungo nel mercato estivo da Marotta) e Federico Peluso, che può vantare un anno e mezzo e due scudetti conquistati nella metà bianconera di Torino. Il trio di centrocampo dovrebbe essere formato da Missiroli, Duncan e la storica bandiera Magnanelli, vero e proprio idolo dei tifosi emiliani. Davanti c'è Domenico Berardi, che collaborerà con Floro Flores e Defrel per formare la testa del 4-3-3 neroverde.

Le probabili formazioni

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Pogba, Marchisio, Khedira, Alex Sandro; Morata, Dybala. All. Allegri

Sassuolo (4-3-3): Pegolo; Vrsaljko, Acerbi, Cannavaro, Peluso; Missiroli, Duncan, Magnanelli; Berardi, Defrel, Floro Flores. All. Di Francesco

Le dichiarazioni della vigilia

Massimiliano Allegri: "Non sono preoccupato, per ora ho tutta la rosa a disposizione e quindi va tutto bene. Per quanto riguarda Roberto [Pereyra, fermo per un guaio muscolare, ndr] sapevamo che c'era un rischio, visto che aveva giocato anche con l'Argentina pur non essendo al massimo della forma. Asamoah è tornato in campo dopo un lungo stop e purtroppo si è fatto male in un contrasto: tornerà dopo la sosta. Giochiamo ogni tre giorni, abbiamo recuperato Caceres che ci sarà utile​. Non ho ancora deciso chi giocherà domani, oggi deciderò durante l'ultimo allenamento. Dovrò tenere in considerazione il fatto che abbiamo diverse partite ravvicinate, compresa quella importante di martedì in Champions. Tutto è migliorato grazie al miglioramento fisico di tutti i giocatori: Marchisio e Khedira sono stati a lungo out e hanno sfruttato la precedente sosta per lavorare e tornare al meglio, mi fa piacere che tutti si trovino in una condizione ottimale. L'importante è che chiunque scenda in campo dia il massimo, visto che i molti impegni a pochi giorni di distanza mi obbligheranno a fare qualche cambiamento da una gara all'altra. Devo ancora valutare, non so se Cuadrado possa scendere in campo o meno perchè sono indeciso e scioglierò ogni dubbio nell'ultimo allenamento di oggi. Affronteremo una squadra ostica, una delle realtà più belle del calcio italiano. Lo stesso discorso vale per Morata e Zaza, Alvaro ha segnato reti importanti ma sa che può e deve ancora migliorare. Barzagli potrebbe rientrare, Buffon giocherà, si è riposato domenica".

"Ci sono tante squadre in lizza, è un torneo equilibrato e questo è un bene poichè la gente che va allo stadio si diverte. E' inutile fare programmi e dovremo pensare a fare bene gara dopo gara. A Natale poi tireremo le prime somme e vedremo in che posizione ci troveremo. Noi snobbati? Non credo, alla fine ora parla la classifica che dice che noi siamo indietro: il nostro obiettivo è pensare a vincere più gare possibili, per poi vedere cosa faranno le altre. Non ho nulla da inviadiare a nessuna, sono contento della rosa che ho a disposizione: ovviamente abbiamo avuto qualche problema all'inizio, ora però la situazione è ben diversa. In formazione non gioca chi è pagato di più ma chi rende di più, a prescindere dal prezzo. Dybala diventerà un grande giocatore ma va gestito esattamente come tutti gli altri. Prendete Cuadrado: fino a qualche giorno fa sembrava che la Juventus non potesse fare a meno di lui, se giocasse tutte le partite fino al 16 maggio dovrebbero venire poi a prenderlo in ambulanza. Quindi devo essere bravo a gestire al meglio i miei giocatori".

Eusebio Di Francesco: ""Zaza a segno nelle precedenti sfide contro la Juve? Simone può fare autorete al massimo! Devo dire che l'ho visto bene nelle ultime partite, a Milano mi ha impressionato per fisicità, magari non ha fatto goal ma ha fatto una gran partita. Ci stiamo preparando alla grande, le motivazioni sono altissime, il fatto di sapere che il Mapei Stadium sarà pieno ci dà ancora più soddisfazione. Stiamo valutando alcuni giocatori ma dovrebbero essere tutti a disposizione. Troveremo una Juve diversa da quella di inizio campionato, in grande condizione. Giustamente la Juve deve provare a vincere tutte le partite, ma anche noi faremo una gran partita domani, pensiamo alla prestazione e poi qualcuno goal lo farà".

I precedenti

Sassuolo e Juventus si sono incontrate solo quattro volte in Serie A, e i bianconeri sono a tuttora imbattuti (tre vittorie, un pareggio). L'unico risultato utile al Sassuolo è arrivato alla settima giornata dello scorso campionato proprio al Mapei Stadium, grazie al gol di Berardi poi pareggiato da Pogba. Lo stesso Pogba sentenziò anche il ritorno con un sigillo a soli otto minuti dal novantesimo che valse l'1-0 ed i tre punti ad Allegri ed ai suoi.

Juventus Football Club