Juventus - Milan: un big match tutto da vivere

Classifica, panchine traballanti e storica rivalità: tutti i motivi che renderanno la sfida di sabato sera una grande partita.

Juventus - Milan: un big match tutto da vivere
Juventus-Milan: un big match tutto da vivere

Sono solamente due i punti che distanziano Milan e Juventus, entrambe le squadre, però, devono recuperare assolutamente in classifica, partendo proprio dal big match della tredicesima giornata di campionato. Quella che andrà in scena sabato sera allo Juventus Stadium sarà una partita strana, visto che quando si parla di queste due squadre si è abituati a vedere una sfida al vertice e non tra sesta e settima in classifica.

La Juventus arriva a questa sfida dopo una vittoria importante, ma non del tutto convincente, al "Castellani" contro l'Empoli. La Vecchia Signora rientra dalla pausa nazionali con qualche acciacco in più, ma con un ambiente carico di ambizione e di voglia rivalsa, il Milan dal canto suo viene da dieci punti nelle ultime quattro gare e, partita dopo partita, è sempre più evidente il lavoro del suo allenatore.

Dal punto di vista tattico, il problema comune alle due squadre è evidente, manca qualcosa in fase difensiva: tra investimenti estivi, vedi Romagnoli ed Alex Sandro, e stravolgimenti in corsa, come il caso Lopez- Donnarumma, continue variazioni tattiche (di Allegri in specie), le due squadre non sembrano ancora aver trovato la solidità necessaria per puntare alla vetta della classifica.

In casa Juve, resta da risolvere anche un'apatia offensiva preoccupante: i sedici goal in 12 partite non possono di certo far star tranquillo Allegri, soprattutto perchè i bianconeri sono abituati ad avere il pallino del gioco e a creare di continuo occasioni. L'allenatore toscano, nonostante in società ci siano pareri discordanti sugli obbiettivi da raggiungere in campionato, sa che per recuperare punti e posizioni deve iniziare una serie di risultati positivi partendo proprio da sabato. Di fronte alla Juve, vi sarà un Milan sicuramente in crescita ma con ancora molti problemi, come ha mostrato l'ultimo pareggio interno dei rossoneri contro l'Atalanta, dove non solo il risultato non è stato esaltante ma anche la mole di gioco sviluppata dal Milan è stata scadente. Mihajlovic sa che uno dei problemi della sua squadra è la costruzione del gioco, il centrocampo a servizio dell'allenatore serbo è in difficoltà e ad evidenziarlo ci sono le continue modifiche apportarte al reparto.

Grazie all'arrivo di Bacca, il Milan sembra aver ritrovato un centravanti all'altezza, il quale però deve essere servito nei modi corretti. Tra difficoltà, voci societarie e classifica, il big match della tredicesima giornata di Serie A, sarà tutto da vivere.


Share on Facebook