Juve, le dichiarazioni post-Roma

Da Pogba ad Allegri, ecco tutte le parole del post-gara Sky

Juve, le dichiarazioni post-Roma
Massimiliano Allegri in conferenza. Google.

Vittoria senza brillare della Juventus, 1-0 alla Roma con la perla di Dybala: ecco le dichiarazioni del post match, partendo da quelle del Mister Allegri, che inizia l'intervista concessa a Sky con un'analisi del match appena concluso: "Era una partita difficile perchè la Roma si è chiusa bene. Per i primi 20 minuti abbiamo giocato bene, poi Dybala non ha finalizzato. In seguito ha fatto un gol da campione. 11 partite consecutive nel Campionato Italiano non è facile, avevamo anche giocato mercoledì".

Se si sente la mancanza di Tevez con un Dybala così: "Nel calcio i giocatori passano, rimane solo la società. Abbiamo fatto un bel lavoro insieme, ci vuole pazienza ed equilibrio come adesso che veniamo da 11 vittorie e dobbiamo pensare partita per partita, a partire da mercoledì.".

Se il mister si aspetta una corsa a 2 coi partenopei del Napoli: "Non sarà una lotta a due col Napoli perchè mancano 17 partite, dobbiamo essere più bravi di loro.".

Perchè la Juve abbia sofferto tanto a fare gioco... "Il nostro problema è stato la Roma che ha difeso bene, nei primi 20 minuti avevamo possibilità di fare meglio, dovevamo giocare più palle fra le linee quando hanno messo Nainggolan su Marchisio. In quel momento lì la zona era da occupare da Dybala o Mandzukic, al massimo uno fra Pogba e Khedira arrivando da dietro, ma non lo ha fatto nessuno. Quando abbiamo giocato bene nel primo tempo siamo arrivato al cross facilmente, poi dovevamo fare di più.".

Una domanda sull'impiego delle riserve d'oro che questa squadra ha: "Dobbiamo gestire le forze, mercoledì abbiamo fatto una partita impegnativa e dobbiamo mantenere questa condizione fisica e mentale. Abbiamo troppo spesso sviluppato la manovra sulla destra, bisogna migliorare la velocità nello spostarsi da un fronte all'altro. Se non vinci dominando, devi saper anche vincere soffrendo.".

Uno sguardo, come al solito, posto sull'atteggiamento che avranno i bianconeri col Bayern in Champions League"Bayern? Dipende da quale atteggiamento tieni come giocheremo, dalle caratteristiche dei giocatori e da tanti altri fattori chi metteremo. La difesa a 4 viene meglio con Pereyra, che sarà il nostro acquisto di Gennaio.".

Una battuta poi su una proposta insolita di farsi un capello alla Pogba... "Ne ho troppo pochi, loro sono ragazzi e con 7-8 parrucchieri se la cavano...".

E proprio di un'intervista al francese che ha servito oggi l'assist vincente vi riportiamo le parole in seguito (sempre da Sky Sport): "Non abbiamo fatto ancora niente. Dobbiamo continuare a fare queste cose, a vincere con personalità mantenendo sempre alto il rispetto dell'avversario ma partendo dal fatto che siamo migliori. Il Napoli sta facendo bene ma noi pensiamo per noi. Tecnicamente abbiamo giocato bene, aspettando il gol con grande personalità. Il balletto? Ormai lo facciamo ovunque, è ovvio".


Share on Facebook