Le Rugani del Matusa-lemme

I bianconeri cercano vendetta dopo il pareggio in estremis dell'andata. Tanto turnover in vista del Napoli, Allegri punta sul 4-3-1-2

Le Rugani del Matusa-lemme
Le Rugani del Matusa-lemme

"Se non vinciamo contro il Frosinone contro il Napoli non sarà uno scontro diretto". Bastano le parole di Juan Guillermo Cuadrado per spiegare la valenza che ha per i bianconeri il match di questo pomeriggio contro il Frosinone. Al Matusa la squadra di Allegri è motivata a vendicare il pareggio ottenuto dai ciociari all'ultimo respiro nella gara d'andata e a ottenere tre punti di vitale importanza per continuare a tenere la scia del Napoli, in una partita che si preannuncia tutt'altro che semplice. I gialloblù vengono infatti da un importantissimo 1-0 ottenuto in casa contro il Bologna e vuole provare a sgambettare i bianconeri, raccimolando punti sempre più necessari per ottenere la salvezza. La Juventus si ritrova a fare i conti con tante assenze e un turnover forzato in vista dello scontro diretto previsto sabato prossimo contro i partenopei, ma ottenere i tre punti è più che mai un imperativo quest'oggi. La lotta allo scudetto passa soprattutto da queste partite, e i bianconeri sono pronti a lottare.

Nessun precedente tra le due compagini nella massima serie al Matusa. L'unica volta che la Juve è approdata a Frosinone risale all'01 Maggio 2007, in Serie B. Allora i bianconeri si imposero per 2-0 con una doppietta di Zalayeta. Nella gara d'andata invece il match si è concluso 1-1, al vantaggio di Zaza al 50' risponde Blanchard al 92' con un colpo di testa su calcio d'angolo. Arbitra Davide Massa della sezione di Imperia.

Le ultime dai campi

Stellone dovrà fare a meno di Ajeti per un problema all'adduttore e di Pavlovic per infortunio alla gamba sinistra. 4-3-3 quindi con Leali tra i pali, in difesa Rosi sulla destra, Ciofani e Blanchard centrali e Crivello sulla sinistra. A centrocampo pronti Chisbah, Sammarco e Gori, nel tridente d'attacco invece ballottaggio tra Tonev e Soddimo, Ciofani si gioca il posto con Paganini mentre sicuramente ci sarà Dionisi.

Allegri rivoluziona per la prima volta, dopo tante certezze, la sua formazione. A partire dal modulo con il ritorno al 4-3-1-2: Buffon difenderà i pali, nella retroguardia a destra agirà Lichtsteiner, al centro la coppia inedita Rugani-Barzagli per preservare Bonucci da un cartellino giallo che gli costerebbe la squalifica; Alex Sandro, anche lui diffidato, occuperà la parte sinistra. Il trio di centrocampo sarà composto da Sturaro, Marchisio e Pogba; sulla trequarti torna, dopo l'esperienza fallimentare di inizio stagione, Hernanes. Coppia d'attacco obbligata formata da Dybala e Morata a causa della squalifica di Zaza e l'infortunio di Mandzukic, pronto a subentrare il primavera Favilli.

Probabili formazioni

Frosinone (4-3-3) - Leali; Rosi, Blanchard, Ciofani, Crivello; Gori, Chibsah, Sammarco; Tonev, D Ciofani, Dionisi. Allenatore: Stellone.

Juventus (4-3-1-2) - Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Rugani, Alex Sandro; Sturaro, Marchisio, Pogba; Hernanes; Dybala, Morata. Allenatore: Allegri.


Share on Facebook