La strada termina qui: Juve - Bayern, la guida di VAVEL

La rivincita del 2013, la voglia di buttare il cuore oltre l'ostacolo, di compiere il miracolo. I bianconeri attendono l'armata tedesca, pronti a rispondere colpo su colpo.

La strada termina qui: Juve - Bayern, la guida di VAVEL
La strada termina qui: Juve - Bayern, la guida di VAVEL
Juventus
20. 45
Bayern Monaco

Non possiamo parlare di all in o di tutto in una notte, perchè siamo in Champions League, nella fase ad eliminazione diretta, e si gioca su 180 minuti. Ma mentiremmo se non dicessimo che in questi 90 minuti la Juventus si gioca buona parte del passaggio del turno. Allo Stadium arriva il Bayern Monaco, una delle corazzate del calcio del vecchio continente, a cui però sono stati tolti gli scudi della difesa.

In questo tipo di partite non c'è alcun calcolo, non c'è alcuna previsione. C'è solamente lo scendere in campo e dare quel qualcosa in più dal punto di vista tecnico, fisico e mentale. I bianconeri temono i bavaresi, a ragion veduta, ma Guardiola e i suoi non hanno di certo sorriso al momento del sorteggio.

Probabilmente è l'ottavo di finale più emozionante, più caldo, più equilibrato e più di alto livello, forse alla pari di Barcellona - Arsenal. Andata questa sera a Torino, ritorno il 16 marzo a Monaco di Baviera. Non c'è giustificazione che tenga, infortuni o condizioni precarie: serve il massimo, da entrambe le parti.

Da parte nostra, ieri vi abbiamo regalato un avvicinamento dettagliato e ricco. Tutto è raccolto in questa guida, che vi servirà per arrivare preparati al meglio al big match di questa sera: Juventus - Bayern Monaco, atto primo. Ora tocca a voi.

IL PRE-PARTITA: LE PROBABILI SCELTE

LA CONFERENZA STAMPA DI MASSIMILIANO ALLEGRI

LA CONFERENZA STAMPA DI GIANLUIGI BUFFON

LA CONFERENZA STAMPA DI PEP GUARDIOLA

LA CONFERENZA STAMPA DI ARJEN ROBBEN E PHILLIP LAHM

L'ANALISI TATTICA DELLA PARTITA

I PRECEDENTI TRA JUVE E BAYERN IN CHAMPIONS LEAGUE

I GUARDIANI A CONFRONTO: BUFFON E NEUER

LE ROCCE A CONFRONTO: BARZAGLI E BENATIA

GLI EQUILIBRATORI A CONFRONTO: MARCHISIO E XABI ALONSO

I FUNAMBOLI A CONFRONTO: POGBA E DOUGLAS COSTA

I FUORICLASSE A CONFRONTO: DYBALA E MULLER

GLI SPARIGLIATORI A CONFRONTO: MANDZUKIC E VIDAL

LE PAROLE DI PATRICE EVRA

I CONVOCATI DI MASSIMILIANO ALLEGRI


Share on Facebook