La Juve ne fa 3 alla Lazio, i tecnici e l'uomo-partita nel post

Allegri, Simone Inzaghi e Dybala commentano la partita vinta 3-0 che vale un pezzo di scudetto.

La Juve ne fa 3 alla Lazio, i tecnici e l'uomo-partita nel post
La Juve ne fa 3 alla Lazio, i tecnici e l'uomo-partita nel post

Non si ferma la marcia bianconera. Allo Stadium, è spettacolo di calcio, 90 minuti di ordinata aggressione. La Lazio si difende, barcolla e infine cade, sotto colpi di talento e carattere. Mandzukic abbatte il fortino, il resto è accademia. Le voci del post partita. 

Dybala: "Per fortuna ho fatto doppietta. Ne ho sbagliato uno facile, menomale che ne ho fatti altri. Sapevamo che questa partita poteva darci quasi il 90%, speriamo di chiudere il conto domenica. Allegri dice sempre di non fare cose leziose, a noi attaccanti piace e a volte le facciamo bene e a volte le facciamo male. Almeno oggi posso rispondergli".

S. Inzaghi: "Nel primo tempo è stata una partita equilibrata, ci hanno lasciato il possesso e in alcuni frangenti avremmo dovuto avere un po' più di personalità. Comunque se dopo 3 minuti nel secondo tempo ti buttano fuori un giocatore e dopo un rigore la partita è praticamente chiusa. Hanno creato situazioni su errori nostri, poi l'ingenuità di Patric ha reso tutto più difficile, poi il rigore che si poteva dare e non si poteva... avremmo perso lo stesso". "Felipe sta lavorando bene in settimana. Questa sera ha avuto la sua occasione ma aldilà dei singoli abbiamo avuto il possesso a casa della Juve. Se loro hanno vinto 25/26 avremmo dovuto fare qualcosa di straordinario, avremmo dovuto fare di più palla al piede. Dobbiamo crescere, dobbiamo far bene sin da domenica a Genova che non sarà facile".

Allegri: "I dati non mi rendono orgoglioso. Saró orgoglioso solo dello scudetto. Tra stasera e domenica a Firenze avevamo due partite complicate, la Lazio aveva vinto due partite. Giocando queste due rischiavamo di trovarci il Napoli alle costole. La Lazio ha giocato bene, ci hanno fatto perdere il filo in fase difensiva, poi" "Lo vinceremo quando lo dirà la matematica. Intanto andiamo a Firenze a giocare bene contro loro che saranno arrabbiati, poi vedremo che faranno con la Roma" "Non ce l'ho solo con Dybala. Ogni tanto sul 2-0 facciamo dei leziosismi solo perchè questa squadra deve imparare a giocare con sicurezza in certi momenti magari anche facendo 20 passaggi di più. Ogni tanto si specchiano un po' troppo e sta a me stroncare questo sul nascere altrimenti diventa infettivo" "Se domenica faremo una grande partita, e dobbiamo farla, ci servirà per la crescita della squadra anche nella Champions dove dobbiamo crescere" "Dybala come Del Piero? Dybala rispetto ad Alex gioca più da punta o da seconda punta, per noi serve perchè fa da collante fra centrocampo e attacco. La sua personalità? Alla base di tutto c'è un ragazzo intelligente che ha gli obiettivi chiari. Queste sono le sue migliori doti aldilà di quelle tecniche" "Abbiamo futuro perchè sono più giovani. Pogba, Sturaro, Lemina, Morata, Dybala, Alex Sandro... è un gruppo nato quest'anno che sta facendo una grande annata, bisogna migliorare sul piano del palleggio anche quando le cose non vanno proprio benissimo" "La società ha lavorato benissimo quest'anno e l'anno prossimo. Lo sanno che per giocare una grande Champions bisogna mantenere il gruppo e inserire alcuni innesti. Comunque se ne parlerà a fine campionato"

Articolo di Gianluigi Sottile