Hellas Verona-Juventus terminata, Serie A 2016 (2-1): l'infinito Toni, poi Viviani, nel finale Dybala

Hellas Verona-Juventus terminata, Serie A 2016 (2-1): l'infinito Toni, poi Viviani, nel finale Dybala
Durante la gara d'andata Pogba prova una progressione. | Google.
Hellas Verona
2 0
Juventus
Hellas Verona: (4-5-1): Gollini; Pisano, Bianchetti, Helander, Emanuelson; Wszolek, Viviani, Marrone (min. 80 Greco), Ionita, Siligardi (min. 65 Romulo); Toni (min. 85 Juanito Gomez).
Juventus: (3-5-2): Neto; Barzagli (min. 72 Chiellini), Bonucci, Rugani; Cuadrado, Sturaro (min. 62 Pereyra), Lemina, Asamoah (min. 71 Padoin), Alex Sandro; Zaza, Dybala.
SCORE: 1-0, min. 43, Toni (rig.). 2-0, min. 55, Viviani. 2-1, min. 90 + 4, Dybala (rig.).
ARBITRO: Fabio Maresca (ITA) ammonisce Siligardi (min. 16), Zaza (min. 26), Marrone (min. 32), Alex Sandro (min. 42), Lemina (min. 51); espelle Alex Sandro (min. 90 + 2).
NOTE: 37esima giornata del campionato di Serie A TIM: al Bentegodi di Verona va in scena Hellas Verona-Juventus. L'inizio della sfida è previsto per le ore 20:45.

22.42 - E direi che abbiamo detto tutto. E allora un grazie enorme da parte di Gianluigi Sottile a nome di tutta la redazione di VAVEL Italia e alla prossima, sempre qui, non mancate!

22.40 - Cambierà poco a livello di stagione per Hellas Verona e Juventus, nonostante il 2-1: resterà disastrosa quella dei veneti, resterà straordinaria quella dei campioni d’Italia. Però oggi gli onori vanno ai padroni di casa, che con una sontuosa prestazione e grazie alle reti di Toni e Viviani abbattono i pentacampioni, inutile la rete di Dybala su rigore nel finale. E dunque si sprecano gli elogi per Luca Toni, un campione che è stato infinito fino in fondo, fino alla sua ultima partita, oggi, chiusa alla sua maniera, segnando e anche con un cucchiaio.

90' + 4' - Parte Dybala.... Gol! 2-1! E finisce qui! L'Hellas batte la Juventus per 2-1, 17esimo in campionato per l'argentino!

90' + 4' - Rigore per la Juventus! Andrà Dybala.

90' + 2' - Espulso Alex Sandro! Secondo giallo per il brasiliano, che termina anticipatamente la gara.

90' + 1' - Tre minuti di recupero. A terra un giocatore veronese, si tratta di Viviani, autore di una grande partita.

90' - Palla gestita dalla Juve che è alla continua ricerca di un gol che però difficilmente arriverà.

89' - Lancio lungo alla ricerca del solito Zaza che però viene anticipato da Gollini. Grande impegno oggi per l'ex Sassuolo, tuttavia futile.

87' - Cuadrado! Dribbling e tiro del colombiano col destro che però termina alto dai 25 metri.

86' - Sofferente Simone Zaza, che ha preso una botta su una gamba. Da monitorare.

85' - Esce, per l'ultima volta in carriera, Luca Toni. Applausi, standing ovation per questo campione infinito. Entra Juanito Gomez.

83' - Cerca di ripartire l'Hellas Verona.

81' - Gran giocata di Lemina in un disimpegno, per quanto inutile.

80' - Esce Greco per Marrone.

79' - Possesso palla veronese.

76' - Pereyra raccatta un corner bianconero, ormai è un assedio.

75' - Fallo e punizione a centrocampo per il Verona.

73' - Altro tentativo al volo di Zaza ed altro fuorigioco fischiato ma questo non c'era.

72' - Punizione dal centro-destra della trequarti per i bianconeri, nel frattempo esce Barzagli per Chiellini.

71' - ZAZAAAAAAAAAA! No. No. Annullato il gol di Zaza di testa, fuorigioco giustamente segnalato. Entra anche Padoin per Asamoah nei bianconeri.

69' - DYBALA! Tiro sul primo palo, Gollini preferisce il corner. Bloccato dal portiere veronese il cross seguente.

68' - Fallo e punizione dal limite per i bianconeri. Attenti a Dybala, che all'andata da posizione speculare l'ha sbloccata...

66' - Azione insistita dei veronesi che termina con una girata, larga, di Toni.

65' - Dentro l'ex Romulo per Siligardi.

63' - Spinge molto la squadra bianconera alla ricerca del gol per rientrare in partita. NETO! Altro contropiede stellare veronese con Ionita che defilato sulla sinistra impegna Neto con un gran intervento sul primo palo!

62' - Fuori Sturaro per Pereyra nei bianconeri.

60' - ZAZA! GOLLINI E PALO! Asamoah manda l'attaccante bianconero a tu-per-tu con Gollini e arriva un tiro potente sul primo palo che viene fermato dal portiere e poi si schianta sul palo, per andare in seguito in corner!

59' - Sturaro steso da Siligardi a centrocampo, punizione bianconera. Cross dalla destra facile per Gollini.

57' - Palla gestita dai veneti che adesso fanno spettacolo. EMANUELSON! Cross dalla destra, l'olandese a rimorchio sulla respinta col sinistro rasoterra manca il bersaglio di pochissimo!

55' - GOOOOOOOOOOL! VERONA! VIVIANI! 2-0! Palla dalla sinistra alla mezz'ala che si inserisce e con un potente destro insacca alle spalle di Neto dai 20 metri sul centro destra! Bel gol e 2-0, nel momento migliore dei bianconeri!

54' - Cross di Barzagli, Zaza cade in area ma l'arbitro lo invita a rialzarsi.

52' - Soluzione da centrocampo tentata da Dybala fuori misura, con Gollini fuori dai pali.

51' - Lemina trascinato giù... ammonito per proteste ma il fallo è a suo favore.

49' - Sturaro si allunga troppo il pallone sul passaggio di Cuadrado.

48' - Corner per la Juventus.

46' - Palla gestita con semplicità dai veronesi.

21.49 - SI RICOMINCIA! Palla all'Hellas.

21.45 - Rivedendo il rigore, comunque, è quantomeno dubbio, perchè non c'è un fallo nettissimo. Comunque, è decisamente opinabile.

21.35 - Primo tempo non molto emozionante fra Hellas Verona e Juventus: una grande chance per parte, con i padroni di casa che però hanno avuto servita sul piatto d'argento dell'ingenuità di Sandro l'occasione di andare in vantaggio, con il penalty realizzato col cucchiaio da Luca Toni. Comunque la sfida presenta equilibrio e possiamo attenderci qualche bel lampo da questo secondo tempo che ci aspetta, per adesso però una pausa: a tra poco.

21.32 - Termina il primo tempo: gli ultimi in classifica in vantaggio contro i primi grazie al gol di Luca Toni su rigore. L'ennesimo.

45' - Contrattacco bianconero col colpo di reni, ma il Verona si salva in qualche maniera.

44' - E direi che questo attaccante merita più di un tributo, aldilà del rigore, che era netto, ma nel giorno della sua ultima partita bisogna anche ringraziare questo campione assoluto per quella che potrebbe essere la sua ultima rete. Ma mai dire mai...

43' - Parte Toni... col cucchiaio! Gol! 1-0 Verona, in rete, Luca Toni!

42' - CALCIO DI RIGORE PER IL VERONA! SANDRO STENDE PISANO IN AREA, RIGORE! AMMONITO IL BRASILIANO!

41' - DYBALA! Cosa ha sbagliato! Il fenomeno argentino si invola sulla sponda di Zaza e colpisce in diagonale col sinistro mancando di pochissimo il bersaglio!

40' - Rettifico quanto detto in precedenza: è stato il palo e solo il palo a fermare il tiro di Toni. Intanto cross dalla sinistra con Cuadrado che, dal limite destro dell'area, colpisce male di destro.

39' - Cross potenzialmente insidioso di Sturaro bloccato da Gollini.

38' - NETO! Gran riflesso del portiere bianconero su un tiro di Toni dall'interno dell'area, forse anche aiutato dal palo il brasiliano che però è andato molto velocemente a terra e ha parato un tiro sul primo palo che sembrava decisamente gol!

37' - Cuadrado si accentra dalla destra e tira di sinistro in maniera decisamente errata, molto alto il tentativo. In seguito, punizione dalla trequarti per i veronesi, senza alcuno sviluppo.

35' - Si sta alzando la temperatura attorno a Cuadrado, che interviene duramente su Emanuelson attirandosi i fischi del pubblico. Zaza, nel frattempo, prova a partire in solitaria ma viene chiuso da Helander.

33' - Cuadrado a muso duro con Viviani dopo un contrasto fra i due e delle proteste accennate del colombiano. Maresca richiama i due all'ordine.

32' - Marrone stende Dybala. Si sta accendendo, piano piano, il match.

30' - Calcio d'angolo per la Juventus.

29' - Altro tentativo dei padroni di casa con cross di Wszolek a cercare Toni che però non inquadra di testa il bersaglio.

28' - Viviani con una sventola dal limite per il primo tiro in porta del match: tuttavia Neto blocca in scioltezza.

26' - Ammonito Zaza per fallo in attacco.

25' - Wszolek prova un cross murato da Rugani. Dopo magnificamente Dybala con un sombrero meraviglioso guadagna punizione.

23' - Possesso dell'Hellas.

21' - Sfida abbastanza monotona fino ad adesso, le poche offensive cercate dagli attaccanti si schiantano su delle difese ben schierate. Serve maggior ritmo, e magari una scintilla per iniziare a divertirci.

18' - Luca Toni pescato in posizione di offside, punizione bianconera.

16' - Il primo ammonito della gara è Siligardi che stende Dybala a centrocampo.

15' - Punizione per i veronesi sulla fascia sinistra, ma palla immediatamente recuperata dalla Juventus.

14' - Offensiva sulla destra dei veronesi arginata da Sandro.

12' - Alza leggermente il baricentro l'Hellas ma molto timidamente, con la Juve in controllo.

10' - Primo corner della gara in favore dei bianconeri.

9' - Nulla di fatto dalla precedente punizione. Altro possesso bianconero, con i piemontesi in netto controllo di questa sfida anche per un Hellas molto timido.

7' - Punizione per la Juventus, steso Alex Sandro sulla sinistra. Buona posizione per il sinistro di Dybala.

5' - Altro lancio però fuori misura a cercare Asamoah, pallo in fallo laterale per i padroni di casa. In seguito steso Zaza in area su un possesso centrale, da rivedere. Probabilmente il fallo di Helander non c'era, giusto non dare il rigore.

3' - Palla nuovamente gestita dall'armata di Allegri, con un lancio verso Zaza che però commette fallo in attacco.

1' - Possesso palla orizzontale dei bianconeri che cercano subito l'inserimento di Sturaro in profondità con un lancio lungo ma il tutto viene controllato da Helander.

20.47 - SI COMINCIA! Primo pallone mosso dalla Juventus.

20.43 - SQUADRE IN CAMPO! A breve si comincia. I tifosi della Juventus intonano "siamo noi, i campioni dell'Italia siamo noi".

20.42 - Juventus in divisa rosa di trasferta, Hellas Verona invece in divisa classica di casa.

20.35 - Proprio ora le squadre rientrano negli spogliatoi. Ormai manca poco all'inizio di Hellas Verona-Juventus. Non mancate!

2o.25 - Squadre in campo per il primo riscaldamento.

20.15 - L'analisi delle scelte: Gigi Delneri ci sorprende con una scelta più difensiva, scegliendo Marrone al posto di Juanito Gomez con un centrocampo dunque che vedrà 5 elementi e non 4, e il solo Toni a fare reparto in attacco.

20.05 - La formazione ufficiale della Juventus:

(3-5-2): Neto; Barzagli, Bonucci, Rugani; Cuadrado, Sturaro, Lemina, Asamoah, Alex Sandro; Dybala, Zaza.

19.55 - La formazione ufficiale dell'Hellas Verona:

(4-5-1): Gollini; Pisano, Bianchetti, Helander, Emanuelson; Wszolek, Viviani, Marrone, Ionita, Siligardi; Toni.

19.45 - A breve le formazioni ufficiali: inizia il nostro avvicinamento al match.

Buon pomeriggio a tutto il popolo di VAVEL.com e benvenuti nella diretta scritta rigorosamente live ed di Hellas Verona-Juventus, match della 37esima giornata di Serie A TIM il cui inizio è in programma questa sera alle ore 20:45.

L'esultanza di Dybala dopo la rete dell'1-0 all'andata. | Google.
L'esultanza di Dybala dopo la rete dell'1-0 all'andata. | Google.

All'andata i bianconeri si imposero con un sonoro 3-0 grazie alla perla di Dybala, il colpo di testa di Bonucci e la rete di Zaza, entrato a partita in corso. Nessuna storia, dunque, allo Juventus Stadium.

Un fallo su Pogba durante la gara di un girone fa. | Google.
Un fallo su Pogba durante la gara di un girone fa. | Google.


QUI HELLAS VERONA - La truppa guidata da Gigi Delneri non può chiedere più nulla a questo campionato: la retrocessione è ormai matematicamente decisa, dunque i veneti guardano già al futuro. Futuro che non prevederà Luca Toni, oggi alla sua ultima partita fra i professionisti. E dunque questa sarà la motivazione dei veneti: rendere onore ad un campione infinito come è stato Toni, uno degli ultimi rimasti dal mondiale 2006.

La formazione dei veneti dovrebbe prevedere un 4-4-2 con Gollini preferito come di solito a Rafael fra i pali; Eros Pisano ed Emanuelson esterni di difesa, in mezzo Bianchetti e Moras; Wszolek, Viviani, Ionita e Siligardi a centrocampo; al fianco del prima citato Toni troviamo Juanito Gomez.

La dab dance di Dybala e Pogba dopo il termine della partita d'andata. | Google.
La dab dance di Dybala e Pogba dopo il termine della partita d'andata. | Google.

QUI JUVENTUS - Tutt'altro che poche motivazioni per Massimiliano Allegri e company: adesso il top club bianconero punta a battere il record di punti ottenuti nel girone di ritorno dopo aver ottenuto lo scudetto, con un occhio alla finale di Coppa Italia del 21 Maggio. Nessuna tregua, dunque, nemmeno per rendere omaggio ad una delle prime punte più forti del nostro calcio.

Le scelte del tecnico dei piemontesi non dovrebbero variare dal solito 3-5-2 ma con spazio a qualche riserva: la prima fra queste sarà Neto, preferito al nemmeno convocato Gianluigi Buffon in vista della finale di Coppa Italia dove figurerà proprio il portiere brasiliano; a seguire Barzagli, Bonucci e Rugani in difesa; a centrocampo si deve scegliere fra varie alternative, con la prima la quale presenta Cuadrado esterno e Sturaro mezz'ala, mentre l'altra Padoin esterno con Pereyra mezz'ala, al fianco di Lemina, Asamoah e Alex Sandro, con la prima ipotesi favorita; in attacco a fare coppia con l'intoccabile Dybala dovrebbe essere uno dei marcatori dell'andata, cioè Zaza.

Zaza segna la rete del 3-0 un girone fa. Si ripeterà questa sera? | Google.
Zaza segna la rete del 3-0 un girone fa. Si ripeterà questa sera? | Google.

PRECEDENTI, TATTICA E UOMINI CHIAVE - I precedenti sono addirittura in favore ai padroni di casa: nei 29 scontri totali infatti i veneti si sono imposti per 10 volte a fronte di 9 successi bianconeri, che difatti qui non vincono contro l'Hellas dal 2001; la curiosità sta nel fatto che l'ultima vittoria veronese sia ancora precedente, del 2000, da allora solo pareggi, come quello della scorsa stagione all'ultima giornata, gara terminata sul 2-2.

Tatticamente saranno sicuramente i bianconeri a fare la partita contro un Hellas che però non avrà niente da perdere: dunque, a patto che venga tenuto un buon ritmo, questa sera ci divertiremo, poiché le due squadre sono abbastanza "libere" in quanto hanno concluso le loro stagioni. Difatti entrambe puntano su schieramenti offensivi.

Per quanto riguarda i protagonisti chiave della gara sono facilmente individuabili: da un lato Luca Toni vorrà chiudere alla grande la sua carriera, come ha sempre fatto, segnando; dall'altro lato la fame della coppia Dybala-Zaza, entrambi in gol all'andata per giunta, saprà sicuramente rispondere al fuoco. Non ci resta che aspettare che l'arbitro Maresca, dunque, fischi l'inizio del match.

Share on Facebook