Serie A, il Verona vince il testacoda contro la Juventus: 2-1 al "Bentegodi"

Il Verona batte la Juventus 2-1 grazie alle reti di Toni e Viviani. Per la Juventus Dybala.

Serie A, il Verona vince il testacoda contro la Juventus: 2-1 al "Bentegodi"
Serie A, il Verona vince il testacoda contro la Juventus: 2-1 al "Bentegodi"
VERONA
2 1
JUVENTUS
VERONA: GOLLINI; PISANO, BIANCHETTI, HELANDER, EMANUELSON, MARRONE ( 80' GRECO), VIVIANI, WSZOLEK, IONITA, SILIGARDI ( 65' ROMULO), TONI ( 84' GOMEZ). ALL. DEL NERI
JUVENTUS: NETO; BONUCCI, BARZAGLI ( 73' CHIELLINI), RUGANI, CUADRADO, STURARO ( 61' PEREYRA), LEMINA, ASAMOAH ( 72' PADOIN), ALEX SANDRO, ZAZA, DYBALA. ALL. ALLEGRUI
SCORE: 2-1. 1-0 43' RIG.TONI, 2-0 56' VIVIANI, 2-1 93' RIG.DYBALA
ARBITRO: MARESCA AMMONITI: HELANDER, MARRONE, SILIGARDI (V) ALEX SANDRO, ZAZA, LEMINA (J) ESPULSI: ALEX SANDRO (J)
NOTE: STADIO MARC'ANTONIO BENTEGODI INCONTRO VALIDO PER LA 37.MA GIORNATA DI SERIE A

Il Verona si regala una vittoria di prestigio contro la Juventus. Gli uomini di Del Neri vincono per 2-1 e condannano i bianconeri alla sconfitta dopo sei mesi. Per quanto riguarda il match, il Verona passa in vanatggio grazie al rigore trasformato da Toni al 43' con uno splendido cucchiaio. Il raddoppio arriva al 56' grazie al destro di Viviani nel sette che incenerisce Neto. La Juventus, in clima vacanza, trova il gol della bandiera con il rigore di Dybala al 93'.

La gara

Verona in campo con il 4-2-3-1. Luca Toni è il terminale offensivo mentre alle sue spalle giocano Wszolek, Ionita e Siligardi. Tutto confermato nella Juventus con Dybala in avanti al fianco di Zaza, mentre sulle fasce laterali Cuadrado e Alex Sandro. In difesa  Rugani con Chiellini  in panchina.

Ritmi classici di fine stagione nei primi minuti, tanto che il primo tiro arriva al 29' con Viviani che non ci pensa su un secondo e calcia in porta di prima intenzione, ma la sua conclusione è centrale e viene neutralizzata da Neto. Al 38' Verona ad un passo dal vantaggio con Toni che colpisce da posizione ravvicinata, ma il palo gli nega la gioia del gol. Al 41' risponde la Juve con Dybala che va via ad Helander e calcia in diagonale, ma il pallone lambisce il palo alla sinistra di Gollini. Al 42' Alex Sandro atterra Pisano in area di rigore. Per il direttore di non ci sono dubbi, rigore. Dal dischetto scavetto di Toni e 1-0 Verona.

Nella ripresa arriva subito il raddoppio, al 56' passaggio illuminante di Ionita che passa in mezzo a due avversari. Bonucci manca il pallone che arriva a Viviani. Il centrocampista del Verona stoppa e calcia in porta superando Neto per il 2-0. Al 58' ancora Verona in avanti con Emanuelson che prova la conclusione al volo, ma il pallone si perde di poco a fondo campo alla sinistra di Neto. Al 60' Juventus ad un passo dal gol: Asamoah vede il taglio di Zaza e lo serve, ma la sua conclusione viene deviata sul montante da un grandissimo Gollini. Al 61' dentro Pereyra per Sturaro nella Juve. Al 63' Verona vicino al tris: grande spunto di Ionita che supera Barzagli in area di rigore, ma la sua conclusione sul primo palo viene ben respinta da Neto. Al 65' Romulo per Siligardi nel Verona. Ci prova anche da calcio piazzato la Juve, al 69' Dybala calcia in porta, ma il pallone, deviato dalla barriera, viene parato molto bene da Gollini. Al 72' Padoin per Asamoah e Chiellini per Barzagli nella Juve. All' 80' secondo cambio anche nel Verona: Greco per Marrone e all' 84' tutti in piedi per Toni che lascia il posto a Gomez. Al 91' Juve in dieci per il doppio giallo ad Alex Sandro. Al 93' spinta di Helander ai danni di Zaza in area. Maresca non ha dubbi e decreta il rigore che Dybala trasforma, 2-1 e triplice fischio che consegna al Verona una vittoria di prestigio mentre per la Juve un ko indolore.

Juventus Football Club