Juve, arriva l'ok di Mascherano: trattativa in corso con il Barcellona

Il giocatore ha dato il suo consenso ad un trasferimento in bianconero, l'affare sarà discusso col club catalano.

Juve, arriva l'ok di Mascherano: trattativa in corso con il Barcellona
Juve, arriva l'ok di Mascherano: trattativa in corso con il Barca

Una giornata particolarmente intensa per la Juventus sul fronte calciomercato: in tarda mattinata è spuntato fuori il nome di Javier Mascherano tra i possibili acquisti per Max Allegri. Secondo Sky Sport, la Juventus avrebbe avuto dei contatti con l'entourage dell'argentino, che vuole lasciare il Barcellona - per una serie di motivi - e per questo avrebbe già dato il suo ok ai bianconeri. In Corso Galileo Ferraris stanno valutando l'ipotesi di prendere il playmaker dell'Albiceleste che potrebbe giocare sia in difesa che a centrocampo. Marotta sta valutando se acquistare il giocatore per tre motivi: l'età, l'ingaggio e il cartellino. Questa operazione potrebbe costare alla Juventus circa 30 milioni. Ad alimentare le voci tra i media è stata la comunicazione di Gianluca di Marzio, noto giornalista di Sky Sport, sul proprio sito: "Il sì del giocatore c'è già, adesso comincia la trattativa col Barcellona. I contatti tra la Juventus e gli agenti di Mascherano vanno avanti da 15 giorni circa, due giorni fa poi l'entourage dell'argentino è andato a parlare con il Barça facendo capire la volontà del giocatore di andarsene ed evidentemente comunicando l'interesse della Juve. Juve che adesso entra nel vivo e forse nella parte più difficile dell'operazione: la trattativa col Barcellona, che non vorrebbe vendere Mascherano. E, nel caso, trovare l'accordo sulla cifra. Juventus-Mascherano, bianconeri alla caccia dell'argentino. Col suo sì in mano."

"El Jefecito" - 32 anni da compiere l’8 giugno e contratto in scadenza nel 2018 - vuole lasciare la sua oasi blaugrana di trionfi, campionati, Champions e Cope del Rey. Ma le ragioni per cambiare aria sono multiple, ben spiegate anche su Mundo Deportivo. L’argentino ha capito che il club sta cercando un altro centrale di primissimo livello. E Piquè ha dimostrato di essere una garanzia per i prossimi anni, senza discussioni. Quindi di spazio ce ne sarebbe davvero poco, nel futuro più immediato. Mascherano ha voglia di essere ancora protagonista, in Europa, e vorrebbe chiudere la carriera da pivot in mezzo al centrocampo, il suo River quindi può attendere ancora un pochino. Ma ci sarebbe anche altro: “Dopo il suo screzio con Hacienda, il giocatore è stato condannato ad un anno di prigione che però non dovrà completare perché l’obbligo scatta solo nei casi in cui la condanna parta dai due anni in su. Se però dovesse riceverne un’altra a livello penale, Masche sarebbe costretto ad andarci. E questa situazione preoccupa non poco il ragazzo che se dovesse lasciare la Spagna si leverebbe un peso importante” spiega Mundo.

Mascherano via dal Barcellona? E’ una possibilità concreta. Com’è concreto e reale l’interesse della Juventus: i contatti tra le parti ci sono già stati e vanno avanti da due settimane. C’è il sì del giocatore al progetto italiano. Due giorni fa l’entourage di Mascherano ne ha parlato anche con il Barcellona. Trattativa pronta ad entrare nel vivo. Allegri lo stima moltissimo, per duttilità e personalità.  Carismatico e vincente - in carriera ha vinto 2 campionati argentini (Clausura 2003 e Clausura 2004), 1 campionato brasiliano (2005), 4 campionati spagnoli (2011, 2013, 2015 e 2016), 2 Coppe di Spagna (2012 e 2015), 2 Supercoppe di Spagna (2011 e 2013), 2 Champions League (2011 e 2015), 2 Supercoppe UEFA (2011 e 2015) e 2 Mondiali per club (2011 e 2015)- nonché leader in nazionale maggiore, con la quale ha disputato 3 Mondiali (2006, 2010 e 2014), 4 Coppe America (2004, 2007, 2011 e 2015) e 2 Olimpiadi, entrambe vinte (2004 e 2008), Javier incarna il mediano per eccellenza, fa della grinta, della corsa e dell'anticipo (molto abile nei tackle) le sue doti migliori. Giocatore dalla discreta tecnica, possiede una notevole intelligenza tattica e una buona visione di gioco, abilità che lo rendono un buon regista e interditore. Giocatore di contenimento, dalla mentalità prettamente difensiva, poco propenso al gioco d'attacco. Non segnerà molto - anzi mai! Zero gol in 6 anni nella Liga - ma può giocare sia in mezzo alla difesa (anche a tre) e pure a centrocampo, il suo ruolo naturale. Da seguire dunque la vicenda con grande attenzione nei prossimi giorni.

Juventus Football Club