Juventus, le considerazioni di Allegri

Il tecnico commenta il successo in amichevole.

Juventus, le considerazioni di Allegri
Juventus, le considerazioni di Allegri

Successo di rimonta per la Signora ad Hong Kong. La squadra di Allegri ribalta l'iniziale svantaggio e con le reti di Benatia e Rosseti - a una manciata di minuti dal termine la seconda marcatura - si aggiudica la sfida con il South China. 

Il tecnico - al triplice fischio - analizza il confronto. Match non semplice dal punto di vista climatico, un esame probante per il fisico, specie in questa fase di preparazione. Si chiude un primo ciclo, Allegri può sorridere, nessun incidente di percorso lungo il cammino. 

"È stato un buon test anche oggi, non era facile giocare con queste temperature, ma i ragazzi si sono impegnati. Abbiamo concluso una prima parte della preparazione senza infortunati, è un buon segno: in generale abbiamo lavorato bene. Martedì ci riuniremo tutti assieme e da lì partirà la stagione della Juventus"

Mercato in pompa magna, Higuain è il colpo da novanta, ma occorre sottolineare l'intero operato bianconero, con le aggiunte di Dani Alves, Benatia, Pjaca e Pjanic. Con una rosa completa in ogni reparto, l'obiettivo è chiaro, vincere oltre il confine nazionale. Allegri non nomina direttamente la Champions, ma la principale competizione per club è nei desideri di tutti. 

L'allenatore ribadisce con forza alcuni concetti, aldilà del recente dominio, non bisogna dimenticare principi essenziali. Campioni disposti al sacrificio, questa la ricetta per togliersi ovunque soddisfazioni. 

"Inizia una stagione importantissima come tutte, quando si parte si punta a centrare tutti gli obiettivi. Sono arrivati 5 giocatori nuovi e bisogna inserirli, bisogna ripartire con grande umiltà, perché si danno le cose un po' troppo per scontate"

In chiusura un monito, Allegri ricorda la partenza in difetto della scorsa stagione. Importante non commettere gli stessi errori, iniziare a macinare gioco e risultati fin dalle prime battute.

"L'anno scorso l'abbiamo pagata cara nei primi mesi, dobbiamo essere pronti per arrivare competitivi a marzo in Champions, campionato e Coppa Italia".

Fonte dichiarazioni Gds 


Share on Facebook