Lazio-Juve, le voci del post-partita

Khedira: "Era una partita molto difficile, siamo usciti alla distanza". Allegri: "Ho chiesto ai ragazzi di farmi passare una bella sosta, e li ringrazio".

Lazio-Juve, le voci del post-partita
Lazio-Juve, le voci del post-partita

Il centrocampista della Juventus Sami Khedira, autore del gol che ha deciso la sfida contro la Lazio valida per la seconda giornata di Serie A, ha così commentato la seconda vittoria dei bianconeri ai microfoni di Mediaset: "Era una partita molto difficile, c'era molto caldo e il terreno non era nelle migliori condizioni. Siamo però usciti alla distanza. Sono molto contento di essere il capocannoniere di questa squadra, ma sono molto felice soprattutto di essere in forma e di poter dare il mio contributo a questa squadra".

Queste le sensazioni del nazionale tedesco ai microfoni di Sky Calcio: "Abbiamo avuto tante difficoltà nel primo tempo, soprattutto nei movimenti. Nella ripresa, invece siamo migliorati. Pogba? E' andato via un calciatore importante, ma ce ne sono altri altrettanto importanti. Ed in queste due partite abbiamo dimostrato di poter fare comunque bene".

Intervistato nel dopo partita da Sky, l'allenatore bianconero Massimiliano Allegri ha analizzato la prova della squadra bianconera nel match esterno appena sostenuto in casa della Lazio. Di seguito un estratto dell'intervista:

Per il caldo gara gestita completamente diversa da sabato...

"Non siamo al meglio, è solo la seconda partita. Era impensabile tenere 90 minuti con questo caldo. La Lazio ha iniziato forte, noi siamo migliorati anche a livello tecnico a fine primo tempo".

Khedira anche quando non sta bene non sbaglia mai. Come è fuori dal campo?

"Un grande professionista come tutti i ragazzi che ho a disposizione. E' un giocatore eccezionale, pochi hanno il suo spessore".

Pjanic vuoi provarlo davanti alla difesa o preferisci metterlo interno?

"E' un giocatore straordinario. Deve conoscere i compagni, viene da un contesto di gioco molto diverso. Per me può fare molto bene davanti alla difesa, perchè per come giocheremo vedrete che sarà a 30 metri dalla porta... Deve imparare certe geometrie, per impostare e giocare davanti alla difesa".

Come vivi questi ultimi giorni di mercato?

"Normalmente. Dico di prendere i giocatori bravi, poi li sistemo... Se ci sono novità mi chiamano, non chiamo io. Ho chiesto ai ragazzi di farmi passare una bella sosta, e li ringrazio. Avremo ora 2-3 giorni di libertà, ora vedremo gli ultimi giorni di mercato".

Hai messo in palio il tuo tempo per raccogliere fondi per il terremoto. Come procede?

"Bene, sono contento, anche se è solo un granellino di sabbia in confronto a ciò che queste persone hanno subito. La speranza è che nel giro di un anno chi ha perso tutto possa veramente essere aiutato e faremo di tutto in tal senso".

Juventus Football Club