Juve, rush finale di mercato. Tra il problema centrocampo e la nuova formula per Cuadrado

I bianconeri pensano a un prestito con obbligo di riscatto per chiudere il colombiano. Si stringe la lista della mediana.

Juve, rush finale di mercato. Tra il problema centrocampo e la nuova formula per Cuadrado
Juve, rush finale di mercato. Tra il problema centrocampo e la nuova formula per Cuadrado

I tempi stringono, si contano le ore prima del gong delle 23.00 del 31 agosto. Il calciomercato entra nella fase più calda. E la Juventus partecipa al ballo, inevitabilmente. Due sono le piste in entrata su cui i dirigenti bianconeri lavorano incessantemente, ormai arcinote, ma ancora totalmente aperte.

NUOVA FORMULA - L'obiettivo principale, con un nome ed un cognome, è Juan Cuadrado. Ormai è chiaro l'interesse, altrettanto è la volontà del Chelsea: i segnali di apertura continui si scontrano però con un accordo ancora da raggiungere sulla formula del trasferimento, mancanza dovuta soprattutto ai tentennamenti di Conte, restio nel rinunciare al colombiano, nonostante sia il quinto esterno nelle sue gerarchie dopo i titolari Hazard e Willian e le riserve Moses e Pedro. Il prestito secco oneroso sembra una pista abbandonata (troppi 6 milioni per averlo solo un anno), dunque pare che i bianconeri ora possano lavorare per l'inserimento di un obbligo di riscatto più bonus. Un'operazione simile a quella che ha portato Zaza al West Ham, anche nelle cifre. 5 milioni subito più una ventina, tra parte fissa e bonus, nella prossima estate. L'accordo col giocatore è già stato trovato senza intoppi da tempo, ma bisogna convincere i Blues.

CENTROCAMPO REBUS - Mentre si fa largo l'ipotesi di rimanere con gli stessi uomini a centrocampo, i bianconeri studiano nuovi profili e colpi last-minute di valore. Sembra scemare la pista Witsel, mentre Luiz Gustavo rimane in lizza, a condizioni forse eccessive: non meno di 25 milioni. Il Wolfsburg in ogni caso non vorrebbe cederlo, specialmente con così poco tempo per rimpiazzarlo. Un altro nome caldo è Kovacic, sul quale si riscontrano le solite difficoltà: dovrà decidere Zidane se il giocatore rientra nei suoi piani tecnici o meno. Una volta ricevuto l'avvallo del tecnico, si passerebbe a studiare le formule, con il classico prestito con obbligo di riscatto (o addirittura diritto) in pole position. Il problema in generale riguarda comunque le richieste dei club: N'Zonzi, un'idea recente, costa 30 milioni (dal Siviglia), stessa cifra chiede il Newcastle per Sissoko. I bianconeri non vogliono arrivare a certe cifre per giocatori che sicuramente ne valgono meno. Quindi per ora tutto resta in stand-by. Una certezza però sussiste: la Juventus non comprerà un centrocampista solo per il gusto di comprarlo. O convincerà, oppure non arriverà. Poco, forse, ma sicuro.

Juventus Football Club