Partita Dinamo Zagabria vs Juventus in UEFA Champions League 2016/17 (0-4)

Partita Dinamo Zagabria vs Juventus in UEFA Champions League 2016/17 (0-4)
Live Dinamo Zagabria v Juventus | Fotomontaggio VAVEL
Dinamo Zagabria
0 4
Juventus
Dinamo Zagabria: (4-3-3) Semper; Situm, Sigali, Schildenfeld, Pivaric; Antolic (Machado 72'), Benkovic, Jonas (Fiolic 48'); Soudani, Fernandes (Hodzic 58'), Pavicic. All. Sopić Z.
Juventus: (3-5-2) Buffon; Barzagli (Pjaca 68'), Bonucci, Chiellini; Dani Alves, Khedira, Hernanes, Pjanic (Cuadrado 46'), Evra; Dybala, Higuain (Mandzukic 70'). All. Allegri M.
SCORE: 0-1, 24', Pjanic; 0-2, 30', Higuain; 0-3, 56', Dybala; 0-4, 85', Aut. Semper
ARBITRO: Manuel De Sousa (POR)
NOTE: Stadio Maksimir, Zagabria. Gara valida per la 2^ giornata del gruppo H di UEFA Champions League 2016/17.

Per Dinamo Zagabria - Juventus è tutto. A nome di Andrea Ciaramellano la redazione calcio di Vavel Italia Vi ringrazia per aver seguito in nostra compagnia il match e Vi rimanda ai prossimi appuntamenti, sempre live, qui su Vavel Italia.

22.38 - Le immagini della sfida appena conclusa 

90' - E' FINITA! LA JUVENTUS BATTE LA DINAMO ZAGABRIA 4-0 CON PJANIC, HIGUAIN, DYBALE E UN AUTOGOL DI SEMPER.

87' - Errore in uscita di Chiellini, non ne approfitta Hodzic che calcia fuori 

85' - GOALLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL DI DANI ALVES! PUNIZIONE DAI 25 METRI DEVIATA DALLA BARRIERA E SULLA QUALE SAMPER NON RIESCE A SPIZZARE FUORI! 0-4!

84' - Calcio di punizione dai 25 metri per la Juventus

83' - Juve ancora in attacco, gira il pallone senza problemi

80' - Tiro dalla distanza di Hodzic: nessun problema per Buffon che guarda il pallone scivolare sul fondo 

76' - Dybala si incunea in area di rigore e prova il cucchiaio sul secondo palo: para in uscita Semper 

74' - Tiro dalla distanza di Marko Pjaca: respinge come può Semper

70' - Entra anche l'altro ex Mario Mandzukic, fuori Higuain 

68' - Esce Barzagli, entra l'ex Pjaca

65' - Spazio tra le linee per Dybala che si accentra per il tiro ma è bloccato dal ritorno di un centrocampista 

61' - Juve ancora in avanti, cross dalla sinistra di Evra in mezzo: Higuain è anticipato all'ultimo dal difensore 

56' - GOALLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL DI PAULO DYBALA! BORDATA DAI 30 METRI DELL'ARGENTINO SUL PRIMO PALO CHE TRAFIGGE SAMPER PER IL 3-0!

52' - Fumogeni al Maksimir di Zagabria

50' - Possesso palla della Juventus che sfocia sulla sinistra da Evra, il suo cross non arriva in mezzo 

47' - Khedira si inserisce sulla sinistra lanciato perfettamente dal tocco di Higuain, il tedesco sbaglia tutto andando a crossare sul portiere 

46' - INIZIA IL SECONDO TEMPO!

21.47 - CAMBIO NELLA JUVENTUS! Entra Cuadrado, esce Miralem Pjanic  

21.44 - Problemi alla coscia sinistra per Miralem Pjanic, si scalda l'ex Marko Pjaca 

21.37 - Juventus che domina il campo, sfrutta i lisci difensivi della retroguardia croata e si porta sullo 0-2 con Pjanic ed Higuain. Una grandissima prestazione del bosniaco che prima anticipa Samper con uno scavetto, poi assiste l'argentino con un lancio stupendo. Difesa non impenetrabile, la Dinamo Zagabria ha costruito un paio di occasioni con una traversa colpita. 

45+1' - FINISCE QUI IL PRIMO TEMPO! LA JUVENTUS CONDUCE 0-2 CON LE RETI DI PJANIC ED HIGUAIN! 

42' - Calano i ritmi, la Juve gestisce il pallone in questi ultimi minuti 

40' - OCCASIONE PER KHEDIRA! Scivola Schiendenfeld e spalanca la porta per il centrocampista bianconero che non riesce a finalizzare a dovere 

37' - PERICOLO PER LA JUVE! Pavicic vola sulla sinistra e mette dentro, chiude prontamente Barzagli 

35' - Giro palla juventino, momento di respiro  

30' - GOALLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL DELLA JUVE! RADDOPPIO DI GONZALO HIGUAIN SU UN ASSIST SONTUOSO DI PJANIC! 0-2 AL MAKSIMIR!

28' - Ci prova Chiellini dalla distanza: ribatte la retroguardia croata in out 

26' - TRAVERSA DELLA DINAMO SUGLI SVILUPPO DI UN CALCIO DI PUNIZIONE! Rischio per la Juventus!

24' - GOALLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL DELLA JUVENTUS! MIRALEM PJANIC PORTA IN VANTAGGIO I BIANCONERI SFRUTTANDO UN ERRORACCIO DELLA DIFESA CROATA! 0-1!

23' - Cross dentro da Evra, prova a controllare Dani Alves ma è chiuso prontamente dalla difesa 

20' - Juve in attacco ma ci sono pochi spazi, Hernanes ancora al tiro ma la conclusione finisce alle stelle 

16' - HERNANESSSS! Spazio dai 25 metri per il brasiliano che calcia in porta: pallone che va largo sul fondo 

14' - Grande avvio per Patrice Evra, sempre puntuale negli inserimenti sulla fascia 

12' - Assedio Juve, Dinamo tutta rintanata nella propria trequarti. Higuain e Pjanic sono murati nei rispettivi tentativi di girata dai difensori croati 

10' - Attacca bene sulla sinistra la Juventus con Evra e Pjanic, altro calcio d'angolo per i bianconeri 

8' - Juve ben messa in campo, Dinamo costretta a lanciare lungo per assenza di spazi e linee di passaggio 

5' - Qualche problema per Pjanic. Si scaldano Alex Sandro e Cuadrado 

4' - Propositivo Evra, che conquista con esperienza un corner 

3' - HIGUAINNN! Il Pipita impatta con il destro a centro area un crossa dalla destra di Dani Alves: pallone alto sulla traversa! Bell'azione della Juventus con Pjanic ad aprire intelligentemente sul brasiliano. 

2' - Primo errore di Hernanes che ha dato avvio ad un contropiede, poi sbagliato, della Dinamo 

1' - Evra in avanti prova subito a proporsi ma chiude la difesa avversaria 

1' - SI PARTE! DE SOUSA HA FISCHIATO IL CALCIO D'INIZIO!

20.45 - Juve con la terza maglia: bianca con le maniche zebrate 

20.43 - Suona l'inno della Champions!

20.42 - Ci siamo! Squadre nel tunnel!

20.22 - Immagini in diretta dal warm up bianconero

20.14 - Squadre in campo per il riscaldamento pre partita!

20.06 - Istantanee dallo stadio Maksimir in attesa delle squadre in campo per il riscaldamento 

20.02 - Strovalto l'assetto iniziale da Sopic che inserisce Benkovic davanti a centrocampo con Antolic e Jonas. Ante Coric si siede in panchina per lasciare spazio 4-3-3 con Soudani e Pavicic ai lati del centrvanti Fernandes. In difesa spazio a Situm a destra. 

20.00 - FINALMENTE UFFICIALE LO STARTING XI DELLA DINAMO!

(4-3-3) Semper; Situm, Sigali, Schildenfeld, Pivaric; Antolic, Benkovic, Jonas; Soudani, Fernandes, Pavicic. 

19.53 - In attesa della formazione ufficiale dei padroni di casa, uno sguardo allo stadio che ospiterà la sfida. 

Un solo cambio per Allegri rispetto alle previsioni di vigilia: Patrice Evra sulla sinistra al posto dell'infaticabile Alex Sandro. Hernanes in cabina di regia con Pjanic e Khedira ai suoi lati mentre Dybala supporta Higuain in avanti. 

19.45 - UFFICIALE L'UNDICI DI PARTENZA DELLA JUVENTUS!

(3-5-2) Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Dani Alves, Khedira, Hernanes, Pjanic, Evra; Dybala, Higuain.

19.43 - Benvenuti alla diretta scritta live e dell'incontro Dinamo Zagabria-Juventus, match valido per seconda giornata del gruppo H di Champions League 2016/17. La Vecchia Signora andrà alla ricerca, in quel di Zagabria, dei primi tre punti di questa campagna europea, dopo lo 0-0 interno con il Siviglia. 

Torna il grande calcio su VAVEL Italia con il secondo turno dei gironi eliminatori di UEFA Champions League 2016/17: Juventus in campo a Zagabria, Napoli in casa con il Benfica. I bianconeri sono reduci da un debutto alquanto amaro contro il Siviglia, uno 0-0 prodotto da tanta sfortuna e poco coraggio. L'arrembaggio verso i primi tre punti europei parte dalla Croazia, con la squadra di Sopić smantellata durante l'ultima sessione di calciomercato. 

Lione-Dinamo Zagabria 3-0 | Foto: igihe.tv
Lione-Dinamo Zagabria 3-0 | Foto: igihe.tv

Una Dinamo Zagabria ridotta all'osso a causa delle illustri cessioni estive, non sta stupendo in senso positivo. Anzi, la società di Mirko Barišić è partita decisamente male rispetto agli ultimi anni, incappando in divese sconfitte nella HNL e stanziandosi al momento al terzo posto in classifica con 22 punti. I modri sembrano essersi rimessi in careggiata nella decima di campionato, ovvero, venerdì scorso: 0-1 sul campo dell'NK Lokomotiva con Filip Benkovic match winner all'82'. La Dinamo Zagabria era reduce da un periodo nerissimo con tre cadute consecutive in una settimana tra campionato (NK Osjiek, HNK Rijeka) e Champions League (Lione) con ben nove goal totali incassati. 

Dicevamo delle dipartite che hanno indebilito a lungo andare la squadra croata. Due volti che hanno fatto le fortune recenti si sono accasati proprio nel campionato vicino, la nostra vecchia e cara Serie A. Un doppio Marko per il Napoli e proprio per la Juventus: Rog ai partenopei con un prestito di 1.5 milioni e riscatto fissato a 13; Pjaca dai bianconeri per 23 milioni pagabili in due esercizi. Entrambi classe '95, i due si aggiungono al classe 1998 Josip Brekalo finito al Wolfsburg e al portiere Eduardo, acquistato dal Chelsea per 2,5 milioni. Sono rimasti per fortuna ancora giovani interessantissimi, su tutti: il portiere '98 Semper ed il fantasista '97 Ante Coric. Quest'ultimo è stato tentato insistentemente da Guardiola, chissà che a gennaio non parta in direzione Manchester...

Contro la Juventus, Sopic dovrà forzatamente rinunciare ai due infortunati sulla fascia destra, Stojanovic e Matel. Con tutta probabilità sarà riconfermato Morris terzino di destra, dopo l'ottimo prova offerta nell'ultimo match di HNL. La disposizione dovrebbe assomigliare ad un 4-3-1-2 con Coric dietro Soudani e Fernandes, nonostante il 4-2-3-1 sia stato il modulo più gettonato in questo scorcio di inizio stagione. Con la partenza di Eduardo, strada spianata per Semper in porta con Benkovic-Schildenfeld davanti a lui coppia centrale di difesa e Pivaric a sinistra. Jonas, di ritorno dal Flamengo, sarà il perno basso del rombo con Machado e Pavinic incursori intermedi. 

(4-3-1-2) Semper; Morris, Benkovic, Schildenfeld, Pivaric; Paulo Machado, Jonas, Pavinic; Coric; Soudani, Fernandes.

Juventus-Siviglia 0-0 | Foto: skysport
Juventus-Siviglia 0-0 | Foto: skysport

La squadra di Massimiliano Allegri è reduce dalla vittoria di misura a Palermo, con l'autorete di Goldaniga a togliere le castagne dal fuoco. Una Juventus impacciata, lenta e prevedibile, imbrigliata facilmente dalla fisicità dei rosanero ma capace di strappare tre punti preziosi per mantenere la testa della classifica di A. Oltre alla prestazione abbastanza indecorosa in Sicilia, la grande beffa: il tecnico toscano, infatti, dovrà sopperire alle assenze di Daniele Rugani e Kwadwo Asamoah, usciti entrambi con una distorsione al ginocchio dal Barbera: 45 giorni out. Due infortuni che si aggiungono a quello di Benatia. Sono 15 punti in campionato, grazie alle cinque vittorie in sei partite racimolate fin qui. Nessun pareggio fino ad ora: risultato che si è manifestato soltanto nell'esordio di Champions contro il Siviglia (0-0). 

Contro i croati, potrebbe toccare ad Hernanes in cabina di regia con Mario Lemina dirottato inizialmente in panchina anche se Allegri, come detto in conferenza, non ha ancora deciso chi schierare. In difesa spazio alla BBC ufficiale davanti a Buffon e Dani Alves in corsia destra, complice Lichtsteiner fuori lista. E' ballottaggio a sinistra tra Alex Sandro ed Evra, il brasiliano è in vantaggio al momento.  Il riposo a Palermo consentirà a Paulo Dybala di partire dal 1' rigenerato con energie fresche da spendere sul terreno di gioco del Maksimir.  Allegri ha confermato la presenza di Gonzalo Higuain in avanti, pronto a sbloccarsi anche in Champions League dopo i quattro goal in campionato. Partiranno dalla panchina i due grandi ex della sfida: Mario Mandzukic e Marko Pjaca. 

(3-5-2) Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Dani Alves, Khedira, Hernanes, Pjanic, Alex Sandro; Dybala, Higuain.

Zeljko Sopic | Foto: Slavko Midzor/PIXSELL
Zeljko Sopic | Foto: Slavko Midzor/PIXSELL

Zeljko Sopic nella consueta conferenza di vigilia ha parlato della forza che possiedono i bianconeri, evidenziandone le caratteristiche: di seguito un estratto della parole: "La Juve ha 30 giocatori, non è un problema mettere Chiellini o Bonucci, Alves o Cuadrado. Se Higuain ha fatto tre panchine vuol dire che non era pronto. La Juventus quest'anno ha mostrato una grande forza e sono convinto che possa vincere". Una Juve che possiede una forte influenza croata in avanti, con Mandzukic e Pjaca: "Ho giocato con Mario, era acerbo ma ricordo la sua audacia. Marko, in prospettiva, è uno dei migliori giocatori al mondo. Ho visto pochi come lui", ha poi affermato riguardo all'ex Bayern e Atletico e al grande ex di giornata 

Clicca qui per la conferenza integrale. 

Allegri e Chiellini | Foto: Vavel
Allegri e Chiellini | Foto: Vavel

Massimiliano Allegri in conferenza non manda giù le critiche ricevute durante questi giorni e risponde in questo modo: "Abbiamo 15 punti dopo 6 partite, giocando a volte meno bene. C'è un'illusione che la Juventus debba vincere tutte le partite 3-0. La Juventus invece deve essere pratica e concreta, rimanendo con i piedi per terra. La dimostrazione è che per vincere le partite bisogna sudare, faticare e giocare bene. Se si gioca male, bisogna lavorare per migliorare noi stessi. Questo mi preoccupa: l'illusione porta alla superficialità, la superficialità porta all'errore. Fino ad ora la Juventus ha vinto le partite che doveva vincere, e deve tornare ad essere pratica e senza essere illusa dal dover vincere tutte le partite 3-0. Chi pensa così è solo un illuso. Nel calcio non esiste. Alla fine vince la più forte, ma non bisogna pensare che si vinca giocando sempre alla perfezione tecnicamente, io capisco che da fuori si veda una squadra che ha giocato male, ma ci sono partite in bisogna giocare tre gare all'interno di una, con momenti da gestire".

Clicca qui per la conferenza integrale. 

Juventus Football Club