Juve, si riprende a lavorare a ranghi ridotti

Allegri continua con i pochi uomini a sua disposizione. Obiettivo recuperare gli infortunati prima di tutto.

Juve, si riprende a lavorare a ranghi ridotti
Fonte immagine: juventus.com

Buffon, Bonucci, Rugani, Khedira, Pjanic, Lichtsteiner, Mandzukic, Evra, Lemina, Benatia, Dani Alves, Higuain, Cuadrado, Audero. E altri 12 dalla primavera. Questi i giocatori che hanno lasciato Vinovo e la Juventus per raggiungere le proprie Nazionali durante questa pausa. Completano il conto degli assenti (o quasi) gli infortunati o acciaccati Barzagli, Chiellini, Marchisio, Dybala e Pjaca, per poi giungere a Mandragora. A conti fatti, sono solamente sei i giocatori a disposizione quasi completa di Massimiliano Allegri, e rispondono ai nomi di Neto, Alex Sandro, Hernanes, Mattiello, Asamoah e Sturaro. Come sempre, i bianconeri si ritrovano decimati, ma contano di ricomporsi a partire da mercoledì, dopo le diverse amichevoli in programma martedì sera, a partire dall'attesissima Italia - Germania.

Dopo i tre giorni di riposo concessi da Allegri, la squadra ha lavorato da giovedì a sabato, per poi tornare sul campo questa mattina, svolgendo sempre il solito lavoro atletico e tecnico, come comunicato anche dal sito ufficiale della società campione d'Italia: "A ranghi ancora ridotti, considerati i numerosi bianconeri tuttora impegnati con le rispettive nazionali, la seduta di oggi è stata incentrata soprattutto sul lavoro atletico. Domani i ragazzi si ritroveranno ancora a Vinovo per una sessione di allenamento pomeridiana".

Il clima disteso e rilassato fa da padrone in casa bianconera, ma preoccupano le condizioni di alcuni giocatori. Marchisio col Pescara potrebbe già scendere in campo, ad esempio, ma per Dybala bisognerà aspettare fine mese, mentre per Pjaca e Barzagli probabilmente non basterà il 2016. Da valutare invece Chiellini, anche se i tempi di recupero non dovrebbero prospettarsi eccessivamente lunghi. Intanto, tra acciaccati e giocatori a disposizione, a Vinovo ci sono sorrisi e relax. In attesa di tornare a fare sul serio, perchè sabato 19, alle 20.45, arriva il Pescara allo Juventus Stadium, e i tre punti per provare l'allungo su Roma e Milan sono indispensabili.