Juve verso gli ottavi di Champions League: i rischi dell'urna

Real e Bayern i pericoli principali, ma occhio anche a PSG e Manchester City. Il Leverkusen e le portoghesi potrebbero essere le formalità. E le probabilità...

Juve verso gli ottavi di Champions League: i rischi dell'urna
Fonte immagine: Eurosport

Vincere il girone era l'imperativo, ora è tempo di guardare in avanti senza paura. la Juventus approda agli ottavi di finale di Champions League da imbattuta nella prima fase, l'unica insieme ad Arsenal, PSG, Leverkusen, Dortmund e Real Madrid, e con soli due gol subiti, anche qui migliore nella specialità, come Atletico Madrid e Copenhagen. Solo Barcellona e i Colchoneros hanno inoltre totalizzato un punteggio migliore del 14 bianconero. Statistiche che verranno però presto dimenticate e cancellate, perchè è già tempo di guardare avanti, al prossimo turno, e alle insidie che questo riserva.

La posizione nel girone sembra quest'anno lasciare il massimo dell'indifferenza, visto che ad agosto l'urna si divertì a creare accoppiamenti nei gironi tra squadre differenti. Il logico risultato è una seconda fascia da urlo. Riassumiamo in questa tabella le plausibili avversarie della Juventus e conseguente probabilità di incrociarle.

La percentuale è calcolata in base alle restrizioni che la UEFA impone negli ottavi, ovvero non poter affrontare squadre dello stesso paese e dello stesso girone eliminatorio. L'alta presenza di spagnole e inglesi in prima fascia permette alla percentuale di Real e City di salire, risultando le più probabili. Dietro anche le due tedesche, effetto Dortmund. Restano basse PSG e le portoghesi.

SQUADRA VALUTAZIONE PROBABILITA'
Paris Saint-Germain 4 13,34%
Benfica 3 11,48%
Manchester City 4 16,54%
Bayern Monaco 5 14,54%
Bayer Leverkusen 3 13,91%
Real Madrid 5 18.51%
Porto 3 11,68%

Le due che i bianconeri eviterebbero volentieri sono ovviamente il Real Madrid, campione in carica e scivolato dietro al Dortmund nel proprio girone, e il Bayern Monaco, secondo dopo l'Atletico. Questioni non solo di forza, ma anche di esperienza internazionale, anche se con entrambe la Juventus al proprio meglio se la potrebbe tranquillamente giocare alla pari. Chiaramente avere però un sorteggio più facile, magari sperando che altre big si incontrino eliminandosi a vicenda, sarebbe un enorme vantaggio per Allegri e i suoi.

Entrano invece nel campo delle abbordabili il Manchester City e il PSG, di minor caratura e blasone rispetto alle due precedenti, ma anche con maggiori lacune tecniche e tattiche: gli inglesi hanno dimostrato di soffrire enormemente il contropiede e la loro difesa è tutt'altro che granitica, mentre ai francesi sembra sempre mancare quel quid che Di Maria e Cavani non riescono a garantire, anche se il lavoro di Emery a lungo termine potrebbe pagare. Queste due sarebbero comunque il bene ma non benissimo della situazione: potrebbe andare peggio, certo, ma anche meglio.

Quel meglio è rappresentato dalle ultime tre squadre, insidiose senza ombra di dubbio, ma più che ampiamente battibili da una squadra che punta ad arrivare in fondo. L'altalena Bayer Leverkusen ha pecche difensive enormi, così come il Benfica, mentre il Porto non sembra ancora sufficientemente rodata. Con queste tre, per la Juventus i quarti si farebbero più vicini, a patto che l'avversario non venga sottovalutato.

Chiaramente si potrebbe pensare che tanto prima o poi bisogna incontrarle tutte. Ineccepibile, ma partire da un ottavo più agevole potrebbe permettere alla squadra di carburare meglio e aumentare soprattutto la fiducia, anche in modo inconsapevole. La certezza è che le squadre di seconda fascia, tra le avversarie da evitare, hanno cerchiato in rosso il nome Juventus. Lunedì dall'urna usciranno le risposte.

Juventus Football Club