La Juve ritorna da Bergamo contenta a metà: Kessie si allontana ma Caldara sarà bianconero

Bianconeri sempre attivi sul mercato. Kessie sembra attirato dalle luci della Premier, per Caldara invece sembra ormai fatta, ma vestirà la maglia della Juve solo nel 2018. Witsel ancora in stallo.

La Juve ritorna da Bergamo contenta a metà: Kessie si allontana ma Caldara sarà bianconero
Kessie e Caldara, fonte:Calciomercato.com

Marotta non si ferma mai ed è alla ricerca di nuovi rinforzi tra mediana e settore di difesa. A centrocampo, dopo la partenza di Pogba, si insegue un giocatore con le qualità del francese nel Box to box, mentre dietro un erede per la intoccabile BBC, con Rugani che, con le sue ultime prestazioni, si è dimostrato più che all'altezza dei suoi superiori. Bisogna però pensare al futuro e a un partner per il giovane azzurro.

A tal proposito, i Bianconeri si sono mossi in direzione Bergamo, cercando il doppio colpo di mercato, provando a strappare dalle mani di Gasperini due dei suoi gioielli, che stanno rendendo sempre più grande questa Atalanta. I due sono il giovane difensore di 22 anni Mattia Caldara e il 19enne ivoriano Franck Kessie. Nelle ultime settimane si è parlato molto di questi due profili, ad un passo dalle Zebre, prima dell'inserimento nella trattativa della Roma e dell'Everton, che ha messo sul piatto 25 milioni per il centrocampista ivoriano, con Marotta e Paratici attenti a non cadere in un'asta milionaria. La dirigenza Juventina osserva a distanza l'evoluzione dell'operazione Kessie, mentre intende chiudere per il difensore neroazzurro. L'Atalanta è disposta a cederlo, ma non a privarsene subito, con il d.s della Dea che pare abbia chiesto in cambio anche qualche giovane bianconero, ma con un esito ad oggi negativo. L'impressione è che Marotta e soci vogliano archiviare al più presto la trattativa, vista l'asfissiante concorrenza che arriva da Inter e Milan; questa potrebbe essere la spinta decisiva all'affare, con il giocatore pronto ad approdare a Torino nel Giugno del 2018.

Axel Witsel è invece, da quasi 6 mesi, un nome che "perseguita" il mondo bianconero. Il centrocampista dello Zenit indosserà la maglia della Juventus, ma non è ancora chiaro se sarà a maniche corte o lunghe. L'offerta di Marotta e Paratici è chiara: 6 milioni per averlo a Gennaio se no a zero a Luglio, per ora Mircea Lucescu, allenatore del club di San Pietroburgo, non sembra intenzionato a farlo partire in questa sessione di mercato, ma la dirigenza russa potrebbe cambiare idea con una nuova offerta da 10 milioni. I due dirigenti bianconeri dovranno valutare l'urgenza dell'operazione: inserire da subito Witsel nella scacchiera di Allegri o attendere una situazione più vantaggiosa?

Juventus Football Club