Juventus - Palermo: i dubbi di Allegri, le difficoltà di Lopez

Tre punti importanti a Torino. Il Palermo insegue un miracolo sportivo, Allegri deve render conto alla Champions.

Juventus - Palermo: i dubbi di Allegri, le difficoltà di Lopez
Juventus - Palermo: i dubbi di Allegri, le difficoltà di Lopez - Alessandro Fucarini/AP

Si gioca di venerdì, la Champions incombe. La Juve sfida il Porto, ottavi di finale. Prima, antipasto di A, incrocio casalingo con il Palermo di Lopez. Un classico testa-coda, non privo di insidie. Buono l'impatto di Lopez sulla realtà rosanero. Classifica deficitaria - otto le lunghezze da recuperare all'Empoli quart'ultimo - ma la squadra è viva e vuol costruire un'impresa sportiva. Allegri, in conferenza, sventa qualsiasi pensiero di Coppa, massima allerta per non concedere alla Roma un'occasione di ritorno. Sette punti di margine - potenzialmente dieci, almeno per qualche ora - a ribadire la supremazia nella massima serie. Senza Mandzukic, con la tentazione Pjaca. Qualche ritocco, necessario, non una rivoluzione. Gestire il doppio impegno non è semplice, ma la Juve ha le risorse necessarie per replicare a una compagine con l'acqua alla gola. Vincere, quindi, per presentarsi sul rettilineo di Champions con fiducia ed autostima. Palermo permettendo. 

Juventus 

Diversi dubbi all'alba della gara odierna per Allegri. Assente Mandzukic - un turno di stop per decisione del giudice sportivo - ai box, per infortunio, Barzagli e Chiellini. Allegri rispolvera, sull'esterno, Dani Alves e Asamoah e concede quindi riposo a Lichtsteiner ed Alex Sandro. Al fianco di Bonucci, Benatia o Rugani, con il primo in leggero vantaggio. 

In mediana, la presenza di Khedira non è in dubbio, mentre Rincon insidia Marchisio, probabile titolare nella sfida di coppa con il Porto. Sulla trequarti un rompicapo con più soluzioni. Dybala non è in discussione, da definire però la posizione dell'argentino. Pjaca - nell'ipotesi più probabile - può sostituire Mandzukic sull'out di sinistra, con Cuadrado sul versante opposto e Higuain da "9". Senza Pjaca, spazio per Sturaro, centrocampo quindi più fisico, con due giocatori ai lati di Higuain davanti. Attenzione anche alla candidatura di Pjanic. 

Nell'undici qui proposto, Alex Sandro dal primo minuto:

Palermo 

Alcune defezioni anche nel Palermo. Lopez ripropone il 3-5-2, con Trajkovski a supporto di Nestorovski. Importante il lavoro dei due uomini in corsia, a sinistra Aleesami, a destra Rispoli. Nella zona nevralgica, spazio a Gazzi, Henrique e Jajalo. Posavec difende i pali, linea a tre di difesa composta da Andelkovic, Gonzalez e Goldaniga. 

Due dubbi al momento per il tecnico rosanero. Balogh è l'alternativa a Trajkovski davanti, mentre in mezzo Chochev si candida per una maglia da titolare. 

Diversi diffidati, quindi a rischio per la gara interna con la Samp: Nestorovski, Aleesami, Goldaniga e Rispoli. 

Le parole di Allegri 

Le parole di Lopez 

Fischio d'inizio alle 20.45, dirige Di Bello. 


Share on Facebook