Juventus, la riscoperta di Sami Khedira

Il tedesco è il secondo più presente in rosa per minuti giocati ed il primo per gare da titolare: i tempi dei frequenti infortuni sembrano lontanissimi.

Juventus, la riscoperta di Sami Khedira
Juventus, la riscoperta di Sami Khedira, www.espnfc.com

La sua nomea di “giocatore di cristallo” era nota già da tempo e la prima stagione a Torino sembrava confermare la propensione all’infortunio. Ora però Sami Khedira è un pilastro inamovibile del centrocampo della Juventus, a livello tattico, tecnico e di minutaggio. Eh sì, perché il tedesco fino ad ora ha giocato 2708 minuti fra tutte le competizioni - nella rosa bianconera solo Gonzalo Higuaìn ne ha totalizzati di più con 2852 – piazzandosi davanti a Gigi Buffon e Mario Mandzukic. Khedira detiene invece il primato delle presenze da titolare, 32, meglio del Pipita, ora a 31, e del capitano, 30.

Arrivato a parametro zero nell’estate 2015 dal Real Madrid, Sami Khedira nella prima stagione ha totalizzato solamente 25 presenze tra Serie A, Coppa Italia e Champions League, debuttando a fine settembre contro il Siviglia e facendo la spola tra campo ed infermeria per buona parte dell’annata; quest’anno invece è partito fortissimo e si è dimostrato affidabile anche con impegni ravvicinati tra le varie competizioni – ha saltato solamente appuntamenti secondari.

La prima rete stagionale contro la Fiorentina, www.tuttojuve.com
La prima rete stagionale contro la Fiorentina, www.tuttojuve.com

Con il cambio di modulo poi si è ritagliato la posizione a lui più congeniale, quella che ricopriva abitualmente nel Real Madrid e con cui si è consacrato a livello internazionale anche con la Germania. Ora in coppia con Pjanic davanti alla difesa garantisce alla squadra di Massimiliano Allegri equilibrio e copertura, lasciando al bosniaco la licenza di puntare la porta, con buona pace di Claudio Marchisio, assolutamente insostituibile negli anni scorsi ma che è diventato, almeno per il momento, una riserva di lusso. È da sottolineare la prolificità trovata da Sami Khedira da quando è sbarcato a Torino: non ha mai avuto nelle proprie caratteristiche quella dell’inserimento e del guizzo sottoporta, ma nella Juventus ha già realizzato 9 reti, eguagliando il bottino realizzato a Madrid, giocando poco più di un terzo delle partite disputate in Blanco – 57 contro 161 - ed avvicinandosi al record di 16 segnate nello Stoccarda, in cui ha militato 4 stagioni – 132 presenze.

L’unico dubbio riguarda il futuro: il contratto è in scadenza nel 2019, ma iniziano a circolare delle voci secondo cui il tedesco, che compirà 30 anni il prossimo 4 aprile, sarebbe allettato da un’esperienza in MLS.


Share on Facebook