Juve, ufficiale il riscatto di Benatia: 17 milioni al Bayern Monaco

Il centrale marocchino, come prevedibile, è stato riscattato ufficialmente: il comunicato della società.

Juve, ufficiale il riscatto di Benatia: 17 milioni al Bayern Monaco
Medhi Benatia esulta per il suo unico gol in bianconero, contro il Milan. | performgroup.com

Dieci mesi fa, dal Bayern Monaco arrivava alla Juventus - un po' in sordina, visto che effettivamente si tratta di un giocatore non di prima linea - un calciatore comunque prezioso per la stagione, un tipico colpo "alla Marotta", che vedeva come al solito il nuovo tesserato in cerca di riscatto. E' passato parecchio tempo ed adesso Medhi Benatia è entrato a tutti gli effetti nei cuori dei tifosi bianconeri, che saranno entusiasti di quello che la società ha comunicato riguardo al marocchino giusto qualche minuto fa.

"Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver esercitato il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Medhi El Mouttaqui-Benatia, dalla società FC Bayern München AG, per un corrispettivo di € 17 milioni, pagabili in due esercizi". Poche parole, secche e precise, bastano al sito della Vecchia Signora, per delineare il quadro della situazione sotto l'aspetto economico se affiancate al comunicato di quest'estate riguardante lo stesso ex Roma. Allora, l'africano arrivò in prestito annuale con diritto di riscatto - l'opzione oggi sfruttata per l'acquisto definitivo - sulla base del pagamento di 3 milioni di euro. L'investimento risulta importante, ma la società a quanto pare ne è pienamente convinta e soddisfatta. Per ciò che riguarda il contratto del nuovo tesserato, il club delinea i dettagli così: "Juventus aveva sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di prestazione sportiva fino al 30 giugno 2020". Un triennale, dunque, per un già 30enne: una dichiarazione di fiducia non indifferente.

Allegri ha sempre avuto elogi per Benatia, in varie occasioni. Il suo utilizzo in questa stagione è stato ridotto ad uno score di 18 presenze da alcune problematiche sotto l'aspetto fisico e - soprattutto - dalla partecipazione alla Coppa d'Africa con la propria selezione: andare nel Continente Nero per un mese ha portato altre complicazioni alla stagione del numero 4; tuttavia, in alcune situazioni la sua complicità è stata preziosa e non si può dire che abbia reso al di sotto delle aspettative, in campo. Ma nei prossimi anni, Madama si aspetta anche di meglio: sicuramente, il marocchino non si farà trovare impreparato.

Juventus Football Club