Terminata Juventus - Crotone in Serie A 2016/17 (3-0): Signora campione d'Italia!

Terminata Juventus - Crotone in Serie A 2016/17 (3-0): Signora campione d'Italia!
Juventus
3 0
Crotone
Juventus: (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Marchisio (min. 74 Lemina), Pjanic; Cuadrado (min. 70 Barzagli), Dybala, Mandzukic; Higuain.
Crotone: (4-4-2): Cordaz; Rosi (min. 34 Sampirisi), Ferrari, Ceccherini, Martella; Rohden (min. 78 Acosty), Barberis, Crisetig, Nalini; Tonev (min. 57 Simy), Falcinelli.
SCORE: 1-0, min. 12, Mandzukic. 2-0, min. 39, Dybala. 3-0, min. 83, Alex Sandro.
ARBITRO: Paolo Silvio Mazzoleni (sez. di Bergamo). Ammonito: Martella (min. 76).
NOTE: 37esima giornata del campionato di Serie A TIM edizione 2016-2017: in campo allo Juventus Stadium i campioni d'Italia ospitano il Crotone. Si comincia alle ore 15:00.

17.00 - Direi che è tutto. E allora un grazie da parte di Gianluigi Sottile ed alla prossima, sempre qui, su VAVEL Italia! Vi ricordo il verdetto: Juventus batte Crotone per 3-0 grazie alle reti di MandzukicDybala ed Alex Sandro!

16.57 - La superiorità schiacciante della Juventus su un onorabile (e ancora possibilmente salvo vista la sconfitta dell'Empoli, si vedrà nella prossima giornata) Crotone sancisce il sesto titolo consecutivo per i bianconeri, ancora una volta brillanti nella prima frazione e "gestionali", in attesa soltanto del triplice fischio. I commenti si faranno dopo: per ora, bisogna soltanto fare i complimenti a chi, come questa squadra, ha scritto la storia del calcio italiano e mondiale. E allora vivissimi complimenti!

16.54 - E' FINITA! LA JUVENTUS E' CAMPIONE D'ITALIA PER LA SESTA VOLTA CONSECUTIVA!

90' + 3' - MANDZUKIC! Vicino al centrocampo tira ancora il croato e prova a colpire Cordaz da lontanissimo, il portiere ce la fa!

90' + 2' - Ceccherini inventa quasi da trequartista dopo un anticipo. SAMPIRISI! Tutto solo sul secondo palo l'ex Atalanta calcia male, Buffon coi piedi lo ferma, e poi Alex Sandro in calcio d'angolo.

90' + 1' - 3 i minuti di recupero.

90' - Dani Alves arriva sul fondo ed offre al centro per la battuta sicura di Mandzukic, che però non mette il tap-in perchè chiuso da Ferrari.

89' - Traversone che puntualmente arriva e sfila in fallo laterale.

88' - Calcio di punizione per i pitagorici dalla destra.

87' - Tiro di Sampirisi dopo che è entrato dentro al campo, col piattone mancino: blocca senza problemi Buffon.

86' - Rinvio dal fondo dopo un batti-e-ribatti all'interno dell'area.

85' - Acosty ottiene un calcio di punizione sulla sinistra dopo una buona iniziativa.

84' - E' entrato Rincon per far riposare Pjanic, adesso. Il coro "siamo noi, siamo noi, i campioni dell'Italia siamo noi" ha coperto gli applausi verso il bosniaco.

83' - Calcio d'angolo piemontese dopo un cross dalla destra. GOOOOOOOOOOOOOOOOL! ALEX SANDRO! 3-0! E la Juve è campione d'Italia! Dal dischetto del rigore con forza straripante, frustata potente che piega le mani a Cordaz, ma dopo un rimpallo con la traversa la Goal Line Technology dice che è gol! 3-0!

82' - Ancora giropalla lento a chiamare fuori gli Squali da parte dei nordici.

81' - Mandzukic accende il motore ed accelera palla al piede verso il centro: Ceccherini lo chiude e con un rimpallo non gli concede nemmeno il rinvio dal fondo.

80' - Non spinge in questo frangente la squadra di Corso Galileo Ferraris, che gestisce sulla linea di difesa.

79' - BARBERIS! Fuori! Destro a giro dalla distanza da parte di Barberis, circa 25 i metri di distanza, palla larga non di molto!

78' - Esce Rohden al posto di Acosty. Pjanic con grande qualità risolve una situazione scomoda creata da un tocco troppo morbido da parte di Barzagli.

77' - Dani Alves in campo aperto trova la scivolata di Ceccherini anzichè il suggerimento per mandare in porta Dybala.

76' - Ammonito Martella per un fallo ai danni di Dani Alves sulla linea di metà campo.

75' - Addirittura con l'esterno piede Barzagli cambia gioco ed evita di perdere in posizione pericolosissima la sfera. PJANIC SFIORA IL TRIS! Dani Alves detta il taglio di Dybala: l'argentino scodella per Higuain che controllando col tacco in realtà offre a Pjanic, il bosniaco però cadendo fallisce il rigore il movimento buttando alto il pallone!

74' - Dentro Lemina al posto di Marchisio. Ottima partita del numero 8, che completa il percorso di crescita della sua stagione fra gli applausi. Lodevole.

73' - Anche Bonucci scalcia Simy per un possesso calabrese. Il nigeriano poco dopo restituisce il favore a Benatia, chiudendo un cerchio di botte irregolari.

72' - Il velo di Pjanic interrompe un minuto di giropalla di Madama, Mandzukic non può arrivare su questo pallone. Arriva poi un altro fallo di Benatia.

71' - Primo cross dalla nuova posizione per il numero 23 che trova un anticipo su Alex Sandro, già in elevazione ma fermato.

70' - Esce Cuadrado che si gode la standing ovation per l'ultima volta in stagione, dentro Barzagli. L'italiano fa il terzino, Dani Alves fa l'esterno alto.

69' - Marchisio scivola e causa un brivido al pubblico di casa: Alex Sandro risolve con un rilancio perfetto per la corsa di Mandzukic.

68' - Il brasiliano in realtà non ha subito alcun contatto ed adesso si rialza, è pronto a continuare il suo match.

67' - Un po' approssimativa la Signora su questa seconda palla: Ferrari va vicino al tiro che poteva riaprire la gara dal limite, poi commette fallo calpestando Dani Alves che resta a terra.

66' - Benatia in seguito ferma la ripartenza di Simy con un fallo.

65' - Alex Sandro è troppo altruista sull'appoggio di Dybala e glielo restituisce poco oltre la lunetta: l'argentino non può che tirare e lo fa allora trovando un gambone oppositore in corner.

64' - Dybala cerca un paio di scambi con Dani Alves prima ed Higuain poi: un po' di deconcentrazione non aiuta il sudamericano a completare l'ultimo passaggio.

63' - Higuain allarga per Cuadrado col piattone, il colombiano crossa troppo lungo.

62' - Nalini non tira indietro irregolarmente la gamba sull'anticipo di Dani Alves: l'arbitro se ne accorge e concede il possesso all'ex Barcellona.

61' - Marchisio prova ad andare in profondità mandando verso la porta Higuain, ma Ceccherini è bravo a disimpegnarsi. Sampirisi in seguito butta la palla fra le braccia di Buffon anzichè crossare.

60' - Crisetig stende Cuadrado sulla corsia mancina del suo pressing: calcio di punizione.

59' - Martella rimedia ad un buco precedente che rischiava di mandare in porta Cuadrado: rimessa dal fondo però coperta dall'esterno italiano.

58' - Eccesso di confidenza di Dani Alves, che perde un pallone velenosissimo: Barberis recupera e calcia, alto.

57' - Dentro Simy al posto di Tonev. E mette subito peso il nigeriano, che guadagna un calcio di punizione con un ottimo lavoro sulla trequarti. Fallo di Benatia.

56' - Dybala si invola e segna su un passaggio filtrante rispetto al quale era però partito da posizione di fuorigioco.

55' - Marchisio puntuale sulla linea di cross nel fermare il tre-contro-tre che Tonev cercava di realizzare con un traversone basso.

54' - Alex Sandro controlla di faccia e mette il cross dalla trequarti per l'attacco al centro della porta di Mandzukic: Ceccherini capisce e la mette in calcio d'angolo.

53' - Non imbuca per nessuno, per una volta, Paulo Dybala: il suo sinistro dai 22 metri termina discretamente largo però.

52' - Alex Sandro ancora straordinario nel proporsi in avanti, ma il suo cross viene capito dagli avversari che respingono di testa.

51' - Marchisio non riesce a tenere in gioco il pallone su una verticalizzazione dalla corsia di sinistra, Cordaz può allora far ripartire il gioco.

50' - Sampirisi butta ancora una volta via il pallone, regalandolo a Buffon senza troppi patemi.

49' - Marchisio spinto alle spalle da Sampirisi: calcio di punizione per i padroni di casa. MANDZUKIC! Grande passaggio di Dani Alves dal centro del rettangolo verde per Mandzukic che riceve al volo praticamente dagli 11 metri, sparando alto di poco in girata!

48' - Falcinelli cerca di tagliare verso il limite dell'area su una rimessa laterale, ma Benatia mette il corpo davanti ed evita ogni rischio. Rinvia allora con un tiro lungo Buffon.

47' - Benatia e Nalini duellano fisicamente, prevale il marocchino che colpisce la sfera di faccia e la alza sul fondo con un campanile.

46' - Pronti-via pallone buttato sull'out di sinistra dove nemmeno Mandzukic può arrivare. CUADRADO! TROVA CORDAZ! Higuain si abbassa e apre lo spazio a Dybala che aspetta Cuadrado: l'esterno corre dritto per dritto dentro l'area e spara da defilato sul ginocchio di Cordaz che la mette in corner.

16.05 - Si riparte! Muove la sfera la Juventus!

16.03 - Squadre nuovamente sul terreno di gioco.

15.55 - I gol di Mandzukic e Dybala una sentenza di assoluta superiorità della Juventus sul Crotone nel primo tempo dello Stadium che, a meno di assolute sorprese, regalerà il sesto titolo consecutivo alla Signora e comunque potrebbe non sancire la retrocessione del Crotone visto che anche l'Empoli sta perdendo (in casa contro l'Atalanta, 0-1). Bene i bianconeri nel tenere alta la tensione anche in difesa contro un avversario in partita ma con un evidente tasso tecnico inferiore. Adesso tutti a bere un tè caldo: ci sentiamo dopo per la ripresa.

15.49 - Termina il primo tempo. Parziale di 2-0.

45' + 2' - Irregolare il duro intervento di Nalini, che ha steso Cuadrado in pressione. Fuorigioco abbastanza netto di Tonev.

45' + 1' - Due minuti di recupero. FALCINELLI! FUORI! Colpisce alla lunetta il centravanti ex Sassuolo: il suo tiro deviato rischia di beffare Buffon ma finisce in calcio d'angolo.

45' - Higuain cerca di segnare di testa sul traversone dalla sinistra, frustata che termina fuori non di molto a dire il vero.

44' - Semplice rimessa dal fondo ancora una volta sul cross di Nalini, nessuno ha attaccato il secondo palo.

43' - Cuadrado come un quattrocentista va via sul passaggio col contagiri di Dani Alves: Martella formidabile nella chiusura al limite sul colombiano.

42' - Higuain tira da centrocampo in sforbiciata: Cordaz riesce a bloccare con qualche rischio... era un po' fuori dai pali l'estremo difensore.

41' - Traversone che era quasi un tiro dalla corsia mancina: si spegne oltre il fondo. Buffon riparte.

40' - Calcio di punizione per i neopromossi, con Nalini che è stato steso da Dani Alves. Il brasiliano aveva commesso un disimpegno strano in precedenza.

39' - GOOOOOOOOOOOOOOOL! DYBALA! 2-0! SCAVALCA LA BARRIERA CON UN GIOIELLO! La piazza praticamente all'incrocio, impossibile arrivarci per Cordaz! Erano un po' meno di 25 metri, ma il risultato è quello...

38' - Cuadrado ottiene, leggermente decentrato, un calcio di punizione dai 25 metri: è la posizione ideale per il sinistro di Dybala direttamente verso la porta.

37' - Dybala cerca di tenere in campo una spazzata e puntare Cordaz praticamente dal centrocampo, ma la sfera è uscita. Fallo con gli arti superiori per i pitagorici.

36' - Benatia colpisce dal dischetto del rigore, alto. Bonucci rimane a terra nella situazione, si tocca la testa ma ora si rialza e la partita può ricominciare.

35' - Uno-due tutto d'esterno fra Higuain e Pjanic: il mediano assiste poi Mandzukic che fa il solito movimento ma è limitato da un provvidenziale anche se neo-entrato Sampirisi. Giro alla bandierina.

34' - Entra Sampirisi al posto di Rosi, dolorante.

33' - Rosi sta stringendo i denti e sembra che uscirà: Dani Alves legge il suo cross profondo e fa iniziare un contropiede che Dybala al limite cerca di far concludere ad Higuain: il numero 9 viene anticipato in corner quando andava a botta sicura aerea.

32' - Alex Sandro stende con i tacchetti pure Rohden, mentre Martella si è ripreso: rimane a terra anche l'esterno alto che però sembra in grado di proseguire.

31' - Higuain ha colpito Martella che andava per tirare sulla caviglia: il terzino rimane giù nonostante non ci sia fallo. Cure per lui.

30' - Alex Sandro viene steso nella sua area da parte di Rohden, punizione.

29' - Dani Alves frena con una formidabile scivolata la discesa di Tonev in corsia: il rimpallo aiuta l'ex Barcellona, che guadagna anche una rimessa per Buffon.

28' - Sponda sul secondo palo dopo un altro schema da fermo dei meridionali: nessuno attacca l'altro lato d'offesa, la sfera sfila via.

27' - Higuain vuole andare da Cuadrado quando è a meno di 25 metri di distanza dal bersaglio, il suo suggerimento viene intercettato verso il braccio di Dybala che commette perciò un'infrazione: punizione.

26' - Tanta calma nel possesso palla dei torinesi che cercano il momento giusto per affondare.

25' - Ceccherini riesce a salvare dopo un cross di Dani Alves ed una precedente sventagliata di Bonucci, c'era Higuain in agguato.

24' - Strano il rimbalzo di un controllo di Pjanic su cui si stava lanciando Tonev ma l'ex Roma se l'è cavata in tutta tranquillità.

23' - Higuain allarga con l'esterno destro sulla verticalizzazione di Marchisio e trova Alex Sandro che restituisce il favore trovando il Pipita tutto solo sulla lunetta: il sinistro che segue è però facile per Cordaz.

22' - Sbaglia di poco la misura del tocco di ritorno Dybala sul solito appoggio di Higuain. Rosi può allora spazzare.

21' - Dybala alza la testa nella sua zona di competenza e cerca Dani Alves, ma sta per trovare Cuadrado quando trova le gambe di uno degli avversari.

20' - Falcinelli chiede un fallo di mano di Pjanic, ma non viene accontentato. Era nella sua metà campo lo slavo.

19' - Da applausi l'ennesimo numero di Dybala sulla destra che risolve un disimpegno non proprio semplice.

18' - Troppo veloce l'idea di Dani Alves per l'inserimento di Higuain, col brasiliano che stava facendo il trequartista. Rinvio dal fondo.

17' - In seguito i campioni d'Italia ottengono un calcio d'angolo. Higuain viene anticipato sul secondo palo al momento della conclusione, molto defilato a dire il vero.

16' - Dybala stavolta riesce a far passare la palla attraverso all'avversario, e viene steso da Ferrari in area sulla destra: secondo l'arbitro non c'è rigore.

15' - Dybala cerca un altro tunnel, ma trova le gambe chiuse ed un fallo con le mani in suo favore.

14' - Dalla palla gestita da Buffon inizia un possesso elegante dei bianconeri che finisce sull'errore di Cuadrado, che temporeggia troppo sul cross.

13' - Reazione di nervi di quelli in trasferta, che si propongono subito in avanti.

12' - Alti in pressing gli Squali, che obbligano Alex Sandro a cercare la carambola che regala la sfera a Buffon. Pjanic in seguito sventaglia per Mandzukic, ma la palla è troppo lunga sia per il croato che per Alex Sandro, il possesso è rossoblù. GOOOOOOOOOOOOOOOOOL! MANDZUKIC! 1-0! Cross di Cuadrado dalla destra, Higuain attacca il primo palo ma non ci arriva: Mandzukic è una sentenza sul secondo e la mette in porta! 1-0!

11' - Tacco di Bonucci in chiusura al limite dell'area: il rimpallo aiuta il numero 19 sul centro-destra, rinvio da Buffon in arrivo.

10' - Benatia abbatte il solito generoso Falcinelli nel cerchio di centrocampo, che lavorava spalle alla porta: calcio di punizione per i calabresi.

9' - Dani Alves calcia sulla respinta, ma svirgola e manca abbondantemente sul bersaglio.

8' - Bonucci apre a 60 metri, praticamente sul fondo, per Alex Sandro: il brasiliano viene fermato dall'ottima copertura di Rohden in corner.

7' - Alto il destro del bosniaco, che non ha fatto scendere abbastanza il pallone.

6' - Barberis commette un'infrazione ai danni di Higuain: calcio di punizione dai 25 metri (abbondanti) sul centro-sinistra per Pjanic.

5' - Il gioco riparte adesso con la sfera restituita a Buffon. Pronto a rientrare il terzino. Benatia salva in una situazione in campo aperto sulla corsa verticale in area di Tonev.

4' - Molto dolorante l'italiano, si spera che non abbia avuto una distorsione. Si scalda Sampirisi (ex di giornata).

3' - Inserimento centrale e palla al piede di Dybala che cerca il taglio interno di Mandzukic in area: il croato allarga, pressato, male per Cuadrado, che deve sacrificarsi per tenere in campo la palla. Higuain cerca una rovesciata in seguito e cade rovinosamente sulla gambe di Rosi che rimane a terra: cure mediche per l'ex Roma.

2' - Alex Sandro induce all'errore un avversario ed ottiene una rimessa laterale in zona d'attacco.

1' - Immediato recupero e giropalla sulla linea difensiva dei padroni di casa. Subito un tunnel di Dybala sulla destra.

15.02 - SI PARTE! Primo pallone mosso dal Crotone.

14.58 - SQUADRE IN CAMPO!

14.50 - Un'altra panoramica dello stadio, prima dell'ingresso in campo delle squadre, che avverrà fra poco. Non mancate!

14.40 - Come potete vedere lo stadio è praticamente già pieno: l'aria di festa inizia a farsi sentire.

14.35 - Diamo un occhio al riscaldamento bianconero...

14.30 - Sorpresa Benatia al posto di Chiellini, escluso precauzionalmente dopo un leggero infortunio, nei bianconeri. Tutto confermato per i rossoblù.

14.20 - La risposta del Crotone (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ferrari, Ceccherini, Martella; Rohden, Barberis, Crisetig, Nalini; Tonev, Falcinelli.

14.10 - La formazione ufficiale della Juventus (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Benatia, Alex Sandro, Marchisio, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain.

14.00 - Le due squadre sono arrivate allo stadio. A breve vi proporremo le formazioni ufficiali della gara...

Una buona giornata a tutti i lettori di VAVEL Italia e benvenuti nella diretta scritta live ed online di Juventus-Crotone, match valido per la 37esima giornata del campionato di Serie A TIM edizione 2016/17, il cui calcio d'inizio - previsto per le ore 15:00 - verrà fischiato dall'arbitro Mazzoleni.

QUI JUVENTUS

Dopo il rinvio della festa Scudetto con la sconfitta sul campo della Roma per 3-1, i bianconeri hanno scacciato i propri spettri vincendo la finale di Coppa Italia contro la Lazio, sempre all'Olimpico, mercoledì sera. Oggi si punta a raddoppiare il numero dei titoli, ma la sfida potrebbe rivelarsi ostica.

Nei suoi dubbi recenti il tecnico Allegri sembra abbia comunque deciso di optare per un serratissimo turnover. Questo - almeno basandoci sulle dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa - non dovrà incidere sul risultato finale: in casa contro un avversario modesto, la Signora vuole festeggiare il terzo titolo di fila.

Le feste degli ultimi anni non si sono comunque mai fatte attendere. A questa giornata felice - perlomeno in campo - non prenderanno parte i giovani lungodegenti Pjaca e Rugani. Oltre a loro, sembra che non verrà rischiato Khedira, anche se il tedesco di origini turche è stato convocato per la gara.

Allegri ripropone nel suo 4-2-3-1 i soliti in avanti: Higuain è supportato da Cuadrado, Dybala e Mandzukic. Andando a ritroso troviamo Marchisio a far coppia con Pjanic (in settimana ai microfoni) nel mezzo, mentre più dietro i terzini sono Dani Alves ed Alex Sandro con Bonucci e Chiellini nel mezzo. Buffon fra i pali.

QUI CROTONE

La vittoria di settimana scorsa contro l'Udinese ha riportato i pitagorici in corsa per la salvezza: soltanto un punto di distanza dall'Empoli. Accontentate le polemiche del Genoa, altra squadra a forte rischio retrocessione, i calabresi conosceranno la loro situazione soltanto al termine di questo durissimo incontro.

Incontro che, citando le parole di mister Nicola alla vigilia, si potrà vincere soltanto con della sana follia. Rimangono comunque pochi rimpianti agli Squali, che in questo finale di campionato sono addirittura fra le migliori squadre (17 punti ottenuti in 7 partite, nessuno meglio nel parziale).

Nonostante non destino grande preoccupazione, le condizioni di Stoian a livello fisico non sono ancora ottimali per permettere all'ex Roma di tornare a giocare. Out per questa sfida anche Trotta; nessun problema per Nalini, che era uscito anticipatamente una settimana fa per delle noie muscolari.

La risposta di Nicola (4-4-2). | VAVEL.com via lineupbuilder.com
La risposta di Nicola (4-4-2). | VAVEL.com via lineupbuilder.com

Nicola proseguirà col suo 4-4-2. In porta c'è Cordaz, difeso da Rosi, Ferrari, Ceccherini e Martella. A centrocampo gli esterni sono Rohden e Nalini, in mezzo Barberis e Crisetig. In avanti, Tonev supporta Falcinelli, già mattatore di una big nello storico pomeriggio in cui i rossoblù vinsero contro l'Inter.

STATISTICHE

L'unico precedente fra queste due compagini in Serie A corrisponde al match d'andata: Mandzukic ed Higuain firmarono la vittoria per 0-2 di Madama. Ma nel campionato cadetto, nel 2006-2007, i crotonesi ebbero un'altra chance di giocare contro i piemontesi, perdendo sia all'andata che al ritorno (rispettivamente 0-3 e 5-0).

Share on Facebook