Juventus, si prova per Gimenez

Marotta e Paratici contattano l'Atletico Madrid per il giovane difensore ventiduenne.

Juventus, si prova per Gimenez
Juventus, si prova per Gimenez

Tutti si erano ormai abituati ad una Juventus immobile sul mercato per quanto riguarda il sostituto di Bonucci, ma a sorpresa Marotta e Paratici sono volati a Madrid, sponda Atletico, per sondare il terreno per Gimenez, difensore ventiduenne uruguaiano.  

Gimenez, nonostante la giovane età, ha già sviluppato un'ottima esperienza nella Liga giocando 65 partite con la maglia dei Colchoneros e anche in Champions League dove vanta diciotto gettoni. Il mix di esperienza, talento e giovane età, fanno del centrale uruguaiano l'obiettivo perfetto per gli uomini mercato di Madama che vedono in lui un difensore di sicuro avvenire. Per questo motivo, dopo l'incontro avuto con la società, c'è stato anche quello con l'agente del calciatore che sembra aver gradito l'interessamento e quindi aperto ad un eventuale trasferimento in bianconero. 

Il difficile, come sempre, è convincere l'altra società. Questa volta, però, la Juventus potrebbe aver vita più semplice. Gimenez non ha trascorso un buon 2027, molte volte gli è stato preferito Savic tra i titolare e altrettante volte ha dovuto fare i conti con dei guai muscolari che lo hanno messo fuori gioco. Per questo motivo, l'Atletico, potrebbe acconsentire alla partenza del giocatore, che ha una clausola rescissoria di 65 milioni di euro, ma anche la scadenza del contratto nel prossimo giugno. La trattativa è appena agli inizi, ma se dovesse avere esito positivo la Juventus si troverebbe con una linea difensiva molto giovane composta dall'uruguiano, classe '95, e da Daniele Rugani e Mattia Caldara, entrambi classe '94.

Con un futuro così radioso, la BBC che già ha perso un pezzo, potrà definitivamente andare in pensione nel corso della prossima annata quando, verosimilmente, anche la prima Bi, quella di Barzagli, che avrà compiuto i 37 anni, lascerà la Juventus appendendo le scarpe al chiodo. Ovviamente, non è da escludere dal quadro generale Mehdi Benatia, che assumerà il ruolo di esperto e condottiero della retroguardia bianconera. 


Share on Facebook