Juventus, la strada verso il settimo

Ieri è stato delineato il calendario della Serie A 2017/2018. La strada della Juventus verso il settimo scudetto è stata tracciata, vediamo come.

Juventus, la strada verso il settimo
Juventus, la strada verso il settimo

"Prima o poi bisogna incontrarle tutte", è questa la frase di rito che viene pronunciata ogni anno alla compilazione dei calendari di Serie A. Non ci credete, è una stupidata. Il calendario non risulterà mai decisivo ai fini di una stagione, ma averne uno buono, soprattutto negli incroci con le coppe, può fare la differenza. Andiamo quindi a vedere cosa aspetta la Juventus in questa Serie A 2017/2018. 

La corsa verso il settimo scudetto consecutivo della società bianconera inizierà in maniera piuttosto soft, permettendo quindi ad Allegri di poter sperimentare qualche soluzione senza dover lasciare tanti punti sul campo. L'esordio sarà all'Allianz Stadium contro il Cagliari, partita facile sulla carta, poi la trasferta a Genova, sponda rossoblu, un match mai agevole per la Vecchia Signora, l'unico delle prime quattro. Terza giornata contro il Chievo Verona, poi trasferta al Mapei Stadium, contro il Sassuolo che orfano di Di Francesco deve ritrovare un suo equilibrio e giocare contro la Juventus di certo non aiuterà questa ricerca.

Il primo tour de force, i bianconeri, lo affronteranno dalla quinta all'ottava giornata: Fiorentina, Torino, Atalanta, Lazio. Tre su quattro saranno in casa, con i bergamaschi da affrontare all'Atleti Azzurri d'Italia. L'altro lato della medaglia è, ovviamente il girone di ritorno in cui gli uomini di Allegri dovranno affrontare tre trasferte non facili, soprattutto considerando che gli scontri a Firenze e nello stadio del Torino saranno a cavallo dell'andata degli ottavi di Champions League. Il primo big match per lo Scudetto è il 29 Ottobre: la Juventus va a San Siro per affrontare il Milan. Il ritorno, anche qui, è vicino al turno europeo questa volta dovrebbero essere i quarti di finale a far balenare qualche dubbio di formazione nella testa dell'allenatore bianconero. 

Dopo i rossoneri, la Juventus avrà tre partite da bottino pieno, soprattutto considerando ciò che viene dopo. Il rush finale mette i brividi: Napoli, Inter, Bologna, Roma, Hellas. Lo scontro con il Napoli, previsto per il 22 Aprile nel girone di ritorno, avverrà allo Stadium e sarà il solo big match tra le mura amiche assieme a quello con il Milan. I bianconeri sfideranno i partenopei a cavallo con l'eventuale andata della semifinale di Champions League, mentre l'andata contro gli uomini di Spalletti sarà a cavallo dell'ultima giornata dei gironi e sarà quindi importante arrivarci già con la qualificazione in tasca. L'ultimo scoglio stagionale sarà ancora una volta la Roma. Ormai la sfida tra bianconeri e giallorossi è un grande classico della fine del campionato e potrebbe decidere l'assegnazione dello scudetto se i giochi non saranno già stati chiusi, come accaduto nelle ultime tre volte. 

Non sono però da sottovalutare i match con Bologna ed Hellas, due squadre che contro i bianconeri ci mettono sempre l'anima e che potrebbero fare uno sgambetto decisivo ai fini dell'assegnazione del campionato. Insomma, un finale per cuori forti in cui il turn over troverà poco spazio. 

Juventus Football Club