Juve-Cagliari 3-0, buona la prima per Allegri: le pagelle

Brillano Dybala e Pjanic, partita d alto profilo anche per Alex Sandro e Rugani. Higuain si riscatta col gol, Buffon è a dir poco decisivo.

Juve-Cagliari 3-0, buona la prima per Allegri: le pagelle
Fonte immagine: Twitter @juventusfc

Il miglior approccio possibile con la nuova stagione, per la Juventus. La Serie A 2017/18 dei bianconeri si apre con una convincente vittoria contro il Cagliari, 3-0 all'Allianz Stadium, nel segno soprattutto di Paulo Dybala. Di seguito le pagelle del match.

Buffon, 7.5 - Deve parare due volte, sull'1-0, su Farias: il cagliaritano ci mette del suo, Gigi ringrazia e inizia la stagione con due parate decisive, di cui una su rigore. Giusto per non perdere l'abitudine.

Lichtsteiner, 6.5 - Non troppi grattacapi dalla sua parte visto che Capuano spinge poco, ha campo per correre in avanti e proporsi con buona costanza, trovando anche l'assist per il vantaggio.

Rugani, 7 - Personalità e convinzione, gli ingredienti giusti per il salto di qualità: prestazione sontuosa, giocando sia d'anticipo che in contenimento. 

Chiellini, 6 - Tra i più indietro di condizione, ma anche tra i meno impegnati. Vince i contrasti da ordinaria amministrazione, poco di straordinario.

Alex Sandro, 7 - Primo tempo un pizzico in sordina, con tanto di distrazione sul fallo da rigore di Farias. Nella ripresa sale però di colpi e diventa ingiocabile per la retroguardia sarda, che non lo vede quasi mai.

Marchisio, 6.5 - Conferma l'ottima condizione mostrata nel precampionato dando solidità in palleggio e aiutando l'impostazione. Rischia ancora un po' troppo poco, forse. (dal 62' Khedira, 6.5 - Ha ampi spazi in cui può inserirsi e vi banchetta, si trova anche a guidare un paio di contropiedi ed è spesso nel vivo dell'azione offensiva.) 

Pjanic, 7 - Sventaglia palloni a destra e a manca, i compagni ringraziano. La palla per il gol di Dybala è la copertina del suo match. La coppia con Marchisio funziona e potrebbe esser riproposta. Un pizzico meno bene nel 4-3-3.

Cuadrado, 6.5 - Propositivo e vivace come al solito, ma stavolta migliora e non di poco il decision making, perdendo meno la bussola rispetto alle ultime uscite, anno passato compreso. (dal 74' Douglas Costa, 6.5 - Entra e illumina con le sue accelerazioni e palloni liftati. Nel finale il suo strappo per poco non vale il 4-0.)

Dybala, 8 - Bagna la prima con il 10 in Serie A con un gol una traversa e un'altra rete sfiorata, senza mai risultare banale: lo scatto sul gol è da nove, il sinistro a giro che si schianta col montante da dieci. Il voto, in attesa di conferme continue, non può che essere otto

Mandzukic, 6.5 - Un paio di errori di posizionamento gli fanno perdere qualche punto, specialmente un mancato taglio sul secondo palo nel primo tempo, che sarebbe valso con buona probabilità il 2-0. Perde alcuni duelli aerei contro avversari di minor stazza, ma apre le marcature.

Higuain, 6 - Palese ritardo di condizione per il Pipita, che prova alcune fughe ma finisce per infilarsi in mezzo a quattro, uscendone sconfitto. Si rialza concludendo una splendida azione che vale il 3-0. (dal 71' Matuidi, 6 - Lascia intendere che quest'anno in campo ci sarà una tarantola in più: non sta fermo un attimo, prova anche a scambiare coi compagni, con i quali non si è nemmeno mai allenato...)