Barça-Juve 3-0 - Le parole di Allegri e Pjanic

Il tecnico ed il centrocampista della Juventus commentano a caldo la sconfitta contro i blaugrana a Barcellona. Allegri: "Le assenze non sono un alibi, dovevamo essere più cattivi."

Barça-Juve 3-0 - Le parole di Allegri e Pjanic
Foto: Sport Mediaset

Riparte con una pesante sconfitta la nuova avventura europea della Juventus: al ​Camp Nou, ​il Barcellona si impone per 3-0 con doppietta di Leo Messi e un gol per Ivan Rakitic. I catalani si prendono la rivincita dopo essere stati estromessi dalla competizione cinque mesi fa. I vice-campioni d'Europa ripartono esattamente da dove avevano finito lo scorso anno: con una sconfitta ad opera di una big spagnola.

Ai microfoni di Mediaset Premium parla Massimiliano Allegri, che commenta il match. ​"Abbiamo giocato un buon primo tempo in cui non siamo riusciti a finalizzare le occasioni avute. Nel secondo abbiamo sbagliato molto tecnicamente: il Barcellona a campo aperto è devastante. Poi hanno Messi che ti cambia la partita." ​Il tecnico bianconero esprime anche un giudizio su Gonzalo Higuain:​ "Higuain si innervosisce troppo quando gioca queste partite, ma ha delle doti importanti. Questi match si basano sulla forza mentale e sull'equilibrio. Non possiamo pensare di dominare il Barcellona. Sarebbe un pensiero presuntuoso."

​Allegri si sofferma poi su Mehdi Benatia: ​"Ha fatto un buon primo tempo, così come tutta la squadra." Il livornese conclude dicendo che: ​"Stasera dovevamo essere più cattivi nelle occasioni che abbiamo avuto. Le assenze non sono un alibi, dovevamo stare in partita pure nella ripresa, senza avere fretta di pareggiare."

Didascalia

Alla stessa rete parla anche Miralem Pjanic, che ribadisce le stesse sensazioni del proprio allenatore. ​"Non dovevamo prendere quel gol nel primo tempo, ad un minuto dalla fine. Abbiamo fatto un buon primo tempo, ma dovevamo essere più cattivi. Poi ovviamente il Barcellona è una grande squadra, potevamo fare meglio ma questa sconfitta ci servirà da lezione". ​L'ex romanista, poi, alza i toni dicendo: ​"è solo la prima partita di Champions, tutti state addosso alla Juve e siete sempre esagerati: siamo solo all'inizio della stagione ed alla fine risponderemo come sempre. Abbiamo perso ma l'importante è imparare dai propri errori: dovevamo essere più aggressivi sotto porta."